Aziende

Monte dei Paschi di Siena

La banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) è la più antica banca italiana e del mondo ancora in attività. Il 25 ottobre del 2017 è rientrata nella contrattazione a Piazza Affari dopo una pausa forzata disposta da Consob il 22 dicembre 2016.

Dal 2011 è stata interessata da una profonda crisi finanziaria (dovuta anche all'acquisizione di banca Antonveneta costata 9 miliardi di euro). Dopo vari piani di riassetto (riconversione dei bond) e aumenti di capitale falliti, la banca è stata salvata il 22 dicembre dal governo con il decreto salva banche. L’assetto azionario al 19 dicembre 2017 vede il Tesoro azionista di maggioranza con il 68,2% del capitale.

La sua fondazione risale addirittura al 1472. Inizialmente era un Monte di Pietà, con finalità di assistenza ai poveri. La banca riceve poi la denominazione attuale quando nel 1627 il Granducato di Toscana concede ai depositanti come garanzia le rendite dei pascoli della Maremma (Paschi) da cui deriva il suo nome. Monte dei Paschi prosegue poi la sua storia ampliando e diversificando la sua attività.

Dal 1936 è stata una banca di diritto pubblico, trasformandosi poi in società per azioni nel 1995. Nel 1999 è quotata in Borsa con un'offerta pubblica iniziale.

Accanto alla banca vive ancora oggi la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che mantiene la sua vocazione di assistenza e beneficenza. La fondazione si occupa di attività di utilità sociale come l'istruzione, la ricerca, la sanità e in particolar modo l'arte. Alla fondazione appartengono infatti numerose opere di importanti artisti dal '300 fino ad oggi.

Ultimo aggiornamento 19 dicembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Banca del Monte dei Paschi di Siena | Società per Azioni | Antonveneta | Borsa Valori |

Ultime notizie su Monte dei Paschi di Siena

    La svolta di Banca Mps: ora mostra la collezione

    «Banca Monte dei Paschi di Siena considera il suo straordinario patrimonio artistico un tesoro da condividere con la comunità in cui opera e con questa serie di aperture straordinarie mensili vuole dare l'opportunità a chi lo desidera di visitare... Dimora duecentesca della famiglia dei Salimbeni, ospitò agli inizi del XV secolo per volontà della Repubblica di Siena il Monte di Pietà ed è oggi la sede storica di Banca Monte dei Paschi di Siena.

    – di Marilena Pirrelli

    Serie B, Trapani nei guai: deferito per irregolarità nelle referenze bancarie

    Nuovo caos societario in Serie B. Il Trapani è stato deferito dalla Procura Federale su segnalazione della Lega Pro, in merito ad irregolarità relative all'acquisizione delle quote da parte della Fm Service Srl, società che ha successivamente ceduto il club alla Alivision, attuale proprietaria del Trapani. Intanto, la società è stata deferita, così come l'ex amministratore delegato Maurizio De Simone e l'ex presidente, Francesco Paolo Baglio. Il rischio, per i siciliani, è quello di una penalizz...

    – Marco Bellinazzo

    La signora della Milano borghese a Siena, città stato che non esiste più

    «Due giorni dopo la mia nomina a presidente di Mps, entro in una libreria vicina a Rocca Salimbeni, la sede della banca, per comprare "La Terra in Piazza", un libro sul palio e sulle contrade. La commessa si avvicina e mi dice: "Buongiorno, presidente". Io la guardo e le chiedo: "Scusi, ma come sa

    – di Paolo Bricco

    4AIM Sicaf, risultati legati a doppio filo all'Aim Italia

    Si è quotata all'Aim Italia quando era ancora una "start up" (2016) con l'obiettivo di investire a medio-lungo termine (almeno per la durata di 18 mesi). L'esercizio 2018 si è chiuso con una perdita netta di 1,6 milioni. Il 29 luglio 2019 è stato perfezionato un aumento di capitale riservato da 18,45 milioni che ha portato all'ingresso nel capitale tra gli altri di Enpaia (cassa di previdenza di addetti e impiegati per l'agricoltura) con una quota del 29,2% e Inpgi (cassa di previdenza dei gio...

    – di Valeria Novellini

    Mps cede crediti deteriorati per circa 340 milioni

    I deal conclusi riguardano la cessione di crediti in sofferenza misti secured e unsecured per complessivi 137 milioni e tre operazioni su crediti unlikely to pay prevalentemente secured, per 202 milioni

    Credito Sportivo, dai prestiti per gli stadi al salvataggio di Carige. Su richiesta del Ministero dell'Economia

    Il Ministero dell'Economia velocizzerà le decisioni del Credito Sportivo su Carige? C'è da chiederselo dopo che, al termine di tre ore di esame del dossier Carige, il consiglio di amministrazione del Credito Sportivo ha deciso di aggiornarsi mantenendo la riunione aperta in attesa di riprendere i lavori probabilmente tra oggi e domani. Insomma, il board del Credito Sportivo resta aperto sine die. E' quanto si apprende all'indomani della riunione del consiglio di amministrazione, che aveva preso...

    – Carlo Festa

    Mps e la banda del 5%: dopo 7 anni tutti assolti

    Secondo l'accusa era stata messa in piedi un'associazione a delinquere per intascare presunte "creste" su operazioni di finanza derivata sottoscritte dal Monte, ai danni della banca stessa

    – di Sara Monaci

1-10 di 1237 risultati