Aziende

Monte dei Paschi di Siena

La banca Monte dei Paschi di Siena (Mps) è la più antica banca italiana e del mondo ancora in attività. Il 25 ottobre del 2017 è rientrata nella contrattazione a Piazza Affari dopo una pausa forzata disposta da Consob il 22 dicembre 2016.

Dal 2011 è stata interessata da una profonda crisi finanziaria (dovuta anche all'acquisizione di banca Antonveneta costata 9 miliardi di euro). Dopo vari piani di riassetto (riconversione dei bond) e aumenti di capitale falliti, la banca è stata salvata il 22 dicembre dal governo con il decreto salva banche. L’assetto azionario al 19 dicembre 2017 vede il Tesoro azionista di maggioranza con il 68,2% del capitale.

La sua fondazione risale addirittura al 1472. Inizialmente era un Monte di Pietà, con finalità di assistenza ai poveri. La banca riceve poi la denominazione attuale quando nel 1627 il Granducato di Toscana concede ai depositanti come garanzia le rendite dei pascoli della Maremma (Paschi) da cui deriva il suo nome. Monte dei Paschi prosegue poi la sua storia ampliando e diversificando la sua attività.

Dal 1936 è stata una banca di diritto pubblico, trasformandosi poi in società per azioni nel 1995. Nel 1999 è quotata in Borsa con un'offerta pubblica iniziale.

Accanto alla banca vive ancora oggi la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, che mantiene la sua vocazione di assistenza e beneficenza. La fondazione si occupa di attività di utilità sociale come l'istruzione, la ricerca, la sanità e in particolar modo l'arte. Alla fondazione appartengono infatti numerose opere di importanti artisti dal '300 fino ad oggi.

Ultimo aggiornamento 19 dicembre 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Banca del Monte dei Paschi di Siena | Società per Azioni | Antonveneta | Borsa Valori |

Ultime notizie su Monte dei Paschi di Siena

    La cliente di Mps si lamenta del peso dei costi sugli otto Pac «proposti»

    Sono, da oltre 40anni, una cliente del Monte dei Paschi di Siena. Vi scrivo perché, pur essendo (spero) la mia vicenda in una fase conclusiva, voglio dar voce al mio disagio e informare altri risparmiatori della mia situazione.Nel mese di maggio 2017 manifestai al mio gestore di riferimento la

    – di Federica Pezzatti

    Intervista a Vestager: «La garanzia statale sugli Npl funziona bene»

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - Tra 10 mesi la Commissione Juncker giungerà a fine mandato. Ma la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, 50 anni, non sta certo smantellando il suo ufficio bruxellese. Non solo ammette che le farebbe piacere rimanere in sella per un altro mandato, ma

    – di Beda Romano

    Carige: ecco le mosse per salvare i propri risparmi

    Il decreto salva-Carige è arrivato in Gazzetta ufficiale con la data dell'8 gennaio 2019. Il decreto prevede la garanzia dello Stato sulle nuove emissioni di bond, fino a un valore nominale di 3 miliardi e la copertura per la sottoscrizione di azioni volte al rafforzamento patrimoniale

    – di Antonio Criscione

    La folle idea del Governo di unire Mps a Carige

    L'idea di unire Mps a Carige, per risolvere il problemi di quest'ultima, ventilata da alcuni giornali negli ultimi giorni, è una delle idee più strampalate e prive di senso che potessero emergere. Il dossier sarebbe nato, indicano sempre i giornali in questi giorni, in ambienti governativi giallo-verdi. Ma perché unire Carige a Mps è una pessima idea, oltre che irrealizzabile? Difficilmente accettabile da parte della Commissione Ue alla luce del piano che la banca senese ha concordato con Bruxel...

    – Carlo Festa

    Bce, il grande affare degli stress test

    «Caso-Schauble» in Bce: l'ex ministro delle finanze tedesco ha lanciato una sorta di crociata personale sulla governance dell'autorità di supervisione bancaria (l'SSM), puntando il mirino sui conflitti di interesse nella gestione degli stress test e persino sulla trasparenza delle spese sostenute.

    – di Alessandro Plateroti

    Riassetto di Trussardi al rush finale. Il fondo Quattro R pronto all'ingresso

    Il riassetto azionario della casa di moda Trussardi è in dirittura d'arrivo. Dovrebbe essere annunciata, probabilmente a giorni, l'intesa fra la famiglia azionista del gruppo bergamasco e il fondo Quattro R, che entrerà nella compagine azionaria in aumento di capitale. L'ingresso di Quattro R

    – di Carlo Festa

    Statuto, l'impero crollato sotto una mole di debiti

    Non si è mai sentito un immobiliarista, tanto meno un palazzinaro. Giuseppe Statuto, che pure negli anni d'oro del mattone ha frequentato e stretto affari con chi ha poi pagato salato il crollo del settore, da Luigi Zunino a Stefano Ricucci, senza dimenticare Danilo Coppola, protagonista peraltro

    – di Laura Galvagni

    L'Europa chiamò. Ma serve più educazione finanziaria

    FIRENZE. Serve una maggior educazione finanziaria e una più approfondita conoscenza delle istituzioni che regolano l'Europa per aiutare quell'integrazione fra i popoli ancora più importante in una fase di elevata incertezza come quella attuale. E' chiaro e forte, oltre che ambizioso, il messaggio di

    – dal nostro inviato Maximilian Cellino

1-10 di 1221 risultati