Ultime notizie:

Monsù Desiderio

    Marcinelle, quando gli italiani erano minatori in Belgio: 63 anni fa la tragedia

    L'8 agosto ricorre l'anniversario del disastro che aprì gli occhi sulle orribili condizioni di vita degli immigrati italiani in Belgio. Nel 1956 l'esplosione nella miniera di Bois du Cazier, a Marcinelle uccise 262 minatori, tra i quali 136 italiani. Riproponiamo l'articolo pubblicato in occasione del 60° anniversario della tragedia

    – di Beda Romano

    Libano, l'accoglienza dopo l'orrore

    Sabra, Shatila e la Valle della Beqaa. E poi, Tiro e Sidone. Nomi e luoghi del Libano che, nel passato, ho imparato a conoscere. E per motivi diversi. Nel territorio di Tiro e Sidone Gesù guarì la figlia di una donna siro-fenicia (Mt 15, 21-28); qui sorsero quasi subito delle comunità cristiane

    – di Nunzio Galantino

    Con Valgiò la carità e le cose buone made in Italy vanno all'estero

    I prodotti Valgiò, marchio italiano di cibi "buoni" (perché coltivati naturalmente e conservati attraverso metodi tradizionali) e "giusti" (perché sono impiegate persone in stato di fragilità sociale) puntano all'estero. Molti contatti sono stati portati avanti, attraverso trattative avviate tramite semplici conoscenze di persone che hanno creduto in questa "avventura". Sono state già inviate in Germania, in Spagna, in Inghilterra, campionature di numerosi prodotti-simbolo della tradizione alime...

    – Adriano Moraglio

    Finire in buona compagnia

    Già Gilgamesh era costretto a scoprire l'ineluttabilità del morire, nonostante la vana terapia col vegetale marino dell'isola dei Beati, mentre l'antico Arpista egiziano faceva fremere le corde del suo strumento intonando lo stesso canto amaro. Eppure non aveva torto neppure la Beauvoir della Morte

    – di Gianfranco Ravasi

    Eravamo minatori a Marcinelle

    La miniera di carbone di Bois-du-Luc, una delle più antiche del Belgio, è ormai chiusa dal 1973. Ma la città operaia, situata tra Mons e Charleroi, continua a suscitare innegabili emozioni. Costruito tra il 1838 e il 1853, il sito è rimasto inalterato. Il pozzo è chiuso. I minatori mancano ormai da

    – Beda Romano

    1956: Come la tragedia di Marcinelle ha cambiato la cultura belga

    LETTERA DA LA LOUVIE'RE La miniera di carbone di Bois-du-Luc, una delle più antiche del Belgio, è ormai chiusa dal 1973. Ma la città operaia, situata tra Mons e Charleroi, continua a suscitare innegabili emozioni. Costruito tra il 1838 e il 1853, il sito è rimasto inalterato. Il pozzo è chiuso. I minatori mancano ormai da quarant'anni. Eppure sembra quasi che la fabbrica, la chiesa, la scuola, e soprattutto le abitazioni a schiera in pietre scure siano disabitate per il fine settimana; e che lun...

    – Beda Romano

1-10 di 23 risultati