Ultime notizie:

Mon810

    Ogm, il grande paradosso delle politiche agricole europee

    Secondo Marco Perduca, ex senatore radicale, si dovrebbe parlare di "vittoria storica". Perduca ha ragione da vendere. Il 13 settembre, dopo oltre tre anni di vicissitudini legali, i signori Giorgio Fidenato, Leandro Taboga e Luciano Taboga hanno vinto la personale battaglia contro la decisione del governo italiano di vietare loro la coltura di mais geneticamente modificato. Per chi non si ricordasse tutta la vicenda, le peripezie giudiziarie di Giorgio Fidenato e dei fratelli Taboga ebbero, di...

    – Giovanni Caccavello

    Ogm, Corte Ue: stop solo se accertati rischi salute

    Secondo il diritto Ue, qualora non sia accertato che un prodotto geneticamente modificato possa comportare un grave rischio per la salute umana, degli animali o per l'ambiente, né la Commissione né gli Stati membri hanno la facoltà di adottare misure di emergenza quali il divieto della

    – di Enrico Bronzo

    Ogm vietabili solo per rischio manifesto e grave per la salute e l'ambiente

    Gli Stati membri dell'Unione europea possono adottare misure d'emergenza relative ad alimenti e mangimi geneticamente modificati, ma soltanto se sono in grado di dimostrare, oltre all'urgenza del provvedimento anche l'esistenza di un rischio manifesto e grave per la salute e per l'ambiente.

    – di Mauro Pizzin

    L'Italia voterà No a nuovi Ogm in Europa

    L'Italia voterà No, in modo compatto, il prossimo 27 marzo quando, i Governi europei riuniti nel Comitato d'Appello saranno chiamati a esprimersi sull'autorizzazione a livello europeo di due nuove varietà di mais Gm, il Pioneer 1507 e il Syngenta Bt11, e sul rinnovo dell'autorizzazione del MON 810.

    Alla Corte di Giustizia inizia la discussione sul mais transgenico in Italia

    Produzione di mais transgenico in Italia, inizia alla Corte di Giustizia Ue la «discussione orale» della causa C-111/16 (Giorgio Fidenato, Leandro Taboga e Luciano Taboga). La causa è dedicata alla coltivazione di una qualità di mais transgenico (geneticamente modificato), vietata dalla

    – dalla Redazione

    Bayer-Monsanto può cambiare la storia degli Ogm in Europa (in Italia chissà)

    Pubblichiamo un post di Giordano Masini. Amministratore e caporedattore di Strade, collabora con Il Foglio. Imprenditore agricolo dal 1994, è titolare di un'azienda agricola ed agrituristica a Proceno, in provincia di Viterbo - Parlare della fusione tra Bayer e Monsanto non è facile. Si parla di Monsanto, e come sempre avviene quando c'è di mezzo l'azienda di St. Louis, è difficile distinguere i fatti dalle suggestioni. Monsanto non è una azienda come le altre, è il colosso degli Ogm, l'evoluzi...

    – Econopoly

    ogm. assolti i devastatori di un raccolto ogm. attentato no-ogm in veneto, distrutti 15 camion. (aggiornamento).

    (premessa opportunissima. a me, gli ogm sono antipatici) accade che a pordenone un mese fa il tribunale ha assolto alcuni no-ogm che in friuli al confine con il veneto avevano devastato un appezzamento del *pierino* degli ogm, giorgio fidenato, al quale hanno procurato un grave danno. accade che tre settimane dopo l'assoluzione, poche notti fa, nel padovano alcuni no-ogm abbiano distrutto incendiandoli quindici camion di padroncini; erano carichi di mangimi e foraggi destinati agli allevamenti...

    – Jacopo Giliberto

    Ogm, ok finale alla direttiva Ue. Stati membri liberi di decidere

    Qualche tempo fa un alto funzionario della Commissione europea, per spiegare la politica Ue in tema di Ogm, disse: «semplicemente, ce ne laviamo le mani». Un modo un po' brusco ma efficace per sintetizzare il lungo balletto che ha portato alla situazione attuale dove «ognuno decide per sé». Nel

    – Alessio Romeo

    Anche il Consiglio di Stato boccia le semine Ogm in Friuli

    Dopo il Tar anche il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso dell'agricoltore friulano Giorgio Fidenato sulla semina di mais Ogm. Intanto si attende la pubblicazione del decreto firmato il 23 gennaio dai ministri della Salute, delle Politiche agricole e dell'Ambiente, che proroga per altri 18 mesi il divieto di coltivazione di mais Ogm MON810 sul territorio italiano, in attesa dell'entrata in vigore della nuova direttiva Ue in materia. Il governo ha ribadito la sua posizione per un'Italia Ogm-...

    – Fernanda Roggero

    Confermato il divieto di coltivazione del mais Ogm

    Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il Ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina e quello dell'Ambiente, Gian Luca Galletti, hanno firmato oggi il decreto che sancisce il divieto di coltivazione di mais Ogm Monsanto MON810. Il provvedimento proroga, per un periodo di ulteriori 18

1-10 di 39 risultati