Ultime notizie:

Mohammed Bin

    Petrolio, vertice Opec: tagli di produzione probabili fino al 2020

    Le stelle sembrano allineate. A poche ore dal vertice Opec Plus, che dovrà decidere il futuro dei tagli alla produzione di petrolio, non sono emersi forti dissensi. Gli accordi per contenere l'offerta di greggio dovrebbero quindi proseguire - senza alcuna modifica rispetto alle condizioni attuali -

    – di Sissi Bellomo

    Da Tehran a Gerusalemme: miraggi d'Oriente

    Sempre che il confronto fra Usa e Iran non precipiti, la settimana prossima a Gerusalemme ci sarà un incontro forse senza precedenti. Si vedranno i consiglieri per la sicurezza nazionale di Stati Uniti, Russia e Israele. John Bolton, Nikolay Patrushev e Meir Ben-Shabbat si confronteranno su futuro assetto della Siria. Eccitati dall'essere finalmente cooptati nella definizione del futuro regionale, alcuni israeliani hanno chiamato l'incontro "nuovo Sykes-Picot": si riferivano ai due alti funzion...

    – Ugo Tramballi

    "Call me" o la guerra perfetta

    Notizie dal fronte della sempre meno ipotetica IV Guerra del Golfo. Quarta perché la prima fu quella fra Iran e Iraq, 1980-88; la seconda la liberazione del Kuwait, 1990-91; la terza l'invasione dell'Iraq, iniziata nel 2003 e non ancora finita del tutto. Si potrebbe convenire che gli avvenimenti di queste settimane siano più la continuazione della terza guerra che un nuovo conflitto. Ma sono considerazioni che lasciamo agli storici del futuro. Oggi prevale con urgenza la cronaca. Gli americani ...

    – Ugo Tramballi

    Libia: chi è Khalifa Haftar, il generale amico della Cia che piace a Trump

    NEW YORK - Trump ha un debole per gli uomini forti, i leader autoritari. Il presidente americano ha stupito la comunità internazionale e i suoi stessi diplomatici quando il 15 aprile ha telefonato al comandante libico Khalifa Haftar, l'uomo forte della Cirenaica che controlla gran parte della Libia

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Sovranisti su Tripoli

    Fatico a dare ragione all'attuale governo italiano su qualsiasi cosa si occupi. Ma fatico anche a dargli torto sulla Libia. Presidenza del Consiglio, Farnesina, ambasciata a Tripoli, servizi: non vedo incoerenza nei loro comportamenti né una pericolosa concitazione di fronte agli ultimi avvenimenti di un'agenda fondamentale per noi. Se c'è un luogo fuori dai confini del nostro paese dove si gioca l'interesse nazionale, quello è la Libia: sicurezza, terrorismo, questione migratoria, fonti energe...

    – Ugo Tramballi

    Riad cerca futuro al petrolio nella chimica (e punta all'India)

    Garantire domanda per il petrolio saudita, anche in un futuro con meno combustibili fossili. E' con questo obiettivo che Riad ha modificato le strategie di Saudi Aramco, accelerandone l'espansione nel downstream. E ora la compagnia si lancia alla conquista dell'India.

    – di Sissi Bellomo

    Saudi Aramco, un debutto da record sul mercato dei bond

    Niente Borsa per ora, ma Saudi Aramco ha comunque messo a segno un debutto da record sui mercati internazionali: il primo bond del colosso petrolifero saudita ha raccolto ordini per oltre 100 miliardi di dollari, quasi dieci volte il valore dell'emissione, che alla fine è stato alzato da 10 a 12

    – di Sissi Bellomo

1-10 di 248 risultati