Ultime notizie:

Mohammed bin Salman

    The Red Sea Project, impatto positivo del 30% entro il 2040

    In Arabia Saudita sta sorgendo il più grande progetto di turismo «rigenerativo» in un arcipelago di 90 isole firmato anche da Norman Foster. Un investimento di almeno 4 miliardi di euro. I primi ospiti nel 2022

    – di Evelina Marchesini

    Afghanistan, il fallimento Usa e la silenziosa avanzata della Cina

    Hanno liberato l'Afghanistan, occupato l'Iraq, "guidato da dietro" i bombardamenti sulla Libia di Gheddafi; ritirato e poi rimandato truppe in Siria e Iraq perché del vuoto militare lasciato se ne era impossessato l'Isis; hanno lasciato cadere un alleato affidabile come Hosni Mubarak, permettendo

    – di Ugo Tramballi

    Un New Deal per l'Africa

    Gli effetti della pandemia sul continente rischiano di essere più profondi e che altrove, se così fosse l'economia globale potrebbe perdere uno dei suoi motori di crescita futuri

    – di Emmanuel Macron, Paul Kagame, Cyril Ramaphosa e Macky Sall

    Newcastle, Ashley accusa la Premier League per la mancata cessione ai sauditi

    Il proprietario del Newcastle, Mike Ashley, vuole adire le vie legali nei confronti della Premier League per la mancata approvazione della cessione del club inglese ad un consorzio finanziato dal fondo sovrano saudita. Un'operazione naufragata nel luglio 2020, dopo sedici settimane di attesa di un riscontro da parte della lega, che ha valutato l'offerta da 300 milioni di sterline (346 milioni di euro). Ashley ha accusato la Premier, anche con frasi ad effetto, dichiarando che "è ora che le forze...

    – Marco Bellinazzo

    Volano gli stracci a Downing Street e Boris inizia a traballare

    Per una volta sono gli italiani a fare la parte delle persone serie e gli inglesi quella dei cialtroni. Mentre Mario Draghi illustrava in Parlamento con toni solenni lo storico piano di rilancio del Paese, a Downing Street volavano gli stracci in una saga dai contorni di una rissa tra liceali. Con l'aggravante che, sullo sfondo, si allungano più preoccupanti ombre di comportamenti torbidi, ai limiti della corruzione e, più in profondità, di crassa incompetenza. La vicenda e' iniziata con un cres...

    – Marco Niada

    Storia di una corona e di molti fratelli (Parte Seconda)

    "Non cambierò i governi come era costretto a fare mio padre: serve stabilità", aveva promesso Abdullah dopo aver giurato da re, all'inizio di febbraio del 1999. Nei suoi primi 22 anni di regno ne avrebbe cambiati 13: il premier ora in carica è il quattordicesimo. Il giovane Abdullah sapeva che non avrebbe mai potuto mantenere l'impegno perché stabilità in Giordania è una condizione complicata, spesso evanescente. In un certo senso anche quel continuo cambiare governi, cioè distribuire cariche, è...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 235 risultati