Ultime notizie:

Minzolini

    Renzi: «Su Carige ci hanno copiato, il Pd voti sì»

    «Il rischio recessione c'è, è come se dal decreto dignità in poi si fosse spinto il tasto dell'autodistruzione. Ma siamo ancora in tempo a fermarci, i nostri governanti recuperino lucidità». Matteo Renzi, reduce da una serie di incontri con investitori negli Stati Uniti, dove ha tenuto anche delle

    – di Emilia Patta

    Di Maio a Radio 24: Tria resta al suo posto. In manovra tagli al costo del lavoro

    Tria per ora resta, parola di Di Maio. «Smentisco categoricamente qualsiasi voce sulla volontà di far dimettere il ministro Tria. Ho visto che veniva attribuita addirittura al Movimento 5 stelle. Giovanni Tria sta facendo un grande lavoro e squadra che vince non si cambia: deve restare al ministero

    Parte la corsa al seggio, ma in 50 hanno già detto addio al Parlamento

    La campagna elettorale è entrata nel vivo. E forte è la competizione per accaparrarsi un seggio che «costa» fino a 70mila euro. Ma se si guarda al bilancio della legislatura ormai agli sgoccioli, sono in tanti gli onorevoli che hanno lasciato il Parlamento nel corso del proprio mandato per

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Le altre «vittime» della Severino: Minzolini, Galan, Scopelliti

    Dopo l'udienza di ieri davanti della Corte europea dei diritti dell'uomo, a Silvio Berlusconi non resta che aspettare. Nelle mani dei giudici di Strasburgo c'è la possibilità per l'ex premier di tornare candidabile prima del 2019, quando avrà termine l'incandidabilità imposta dalla legge Severino

    – di Riccardo Ferrazza

    Modello tedesco, quel proporzionale quasi puro

    Silvio Berlusconi è oggi in un angolo. Nel 2005 con l'aiuto di Pier Ferdinando Casini era riuscito a liberarsi degli odiati collegi uninominali. Li sostituì con il premio di maggioranza del famigerato Porcellum. Ed ecco che ora lo spettro del collegio riappare sotto la forma di un Mattarellum bis,

    – di Roberto D'Alimonte

    Vacciano, il senatore «prigioniero» di Palazzo Madama

    C'è un "prigioniero" a Palazzo Madama. Il suo nome è Giuseppe Vacciano. Quarantaquattro anni, di Latina, impiegato della Banca d'Italia e senatore iperproduttivo (è stato presente al 96% delle votazioni). E' stato eletto nel 2013 con i Cinque stelle, ma da oltre due anni - ormai a disagio in quel

    – di Mariolina Sesto

    Voto sulle dimissioni di Minzolini, il Pd cerca la «rivincita»

    Il Senato, con 142 sì ha dato il via libera alle dimissioni di Augusto Minzolini, senatore di Fi ed ex direttore del Tg1. Un voto «storico», perché mai il Senato aveva accettato l'addio di un suo componente. E il tutto è accaduto con voto segreto. Pochi minuti dopo, sempre Palazzo Madama ha dato

    – di Mariolina Sesto

    Il «muro» del Colle sul voto anticipato e la priorità della legge elettorale

    Dietro alle parole di Renzi, che ieri archiviava le ipotesi di crisi di Governo, alcuni raccontano ci sia stata una telefonata con Sergio Mattarella. Niente di insolito, al Colle fanno notare che i contatti sono piuttosto frequenti, ma, certo, quel colloquio non ha avuto toni e contenuti di

    – di Lina Palmerini

    Toghe in politica, via libera della Camera ai paletti

    Via libera della Camera alla proposta di legge che regolamenta la partecipazione dei magistrati alla vita politica. Il provvedimento ha ricevuto 211 voti favorevoli, due contrari e 29 astenuti. A tre anni dal primo ok a Palazzo Madama, il testo (che pone una serie di paletti su candidabilità,

    Ok Pdl toghe in politica, torna a Senato

    La Camera approva la proposta dilegge che regolamenta la partecipazione dei magistrati alla vita politica. Il testo pone una serie di paletti su candidabilità, eleggibilità e ricollocamento dei magistrati che abbiano ricoperto incarichi elettivi. A tre anni dal primo ok a Palazzo Madama, la legge

    – di Enrico Bronzo

1-10 di 187 risultati