Ultime notizie:

ministro donna

    Roberta Pinotti, ministra della Difesa

    Chi èRoberta Pinotti, 55 anni, primo ministro donna al dicastero della Difesa con il governo Renzi, resta in sella a viale XX settembre. Era già stata sottosegretario e poi presidente della commissione Difesa alla Camera. Sulla conferma ha pesato il grande rapporto di stima con il presidente Sergio

    Tre paesi distrutti ma la gente vuole restare

    Dal parco dei Monti della Laga e del Gran Sasso, in cui annegava Amatrice, a quello dei Monti Sibillini. Visso è alla fine di 80 chilometri di zigzag attraverso le meraviglie dell'autunno marchigiano: colline leopardiane, foglie di vigne giallo senape che appassiscono al sole, nuvole

    – dal nostro inviato Mariano Maugeri

    Marino, resta lo stallo in Campidoglio

    «La posizione del Pd è autorevolmente espressa dal presidente del partito e commissario Matteo Orfini, a lui va il mio più totale sostegno». Con queste parole,

    Christine Lagarde a Milano: perché le donne sono tollerate ai vertici solo in stati di crisi?

    "Mia madre, che è stata il mio primo modello, quando sono stata nominata ministro mi ha detto: non farti chiamare "la ministra", c'è una disciplina nella grammatica". Diretta, pragmatica, informale, comunicativa e assertiva. Il direttore del Fondo monetario internazionale Christine Lagarde, tailler blu scuro ravvivato da un foulard in seta blu e fucsia, si è presentata così alla conversazione con Beppe Severgnini e Emma Bonino questo pomeriggio. Gli esempi sono stati sempre comuni, alla porta...

    – Monica D'Ascenzo

    Le quote rosa? iniziare dal basso

    Sono sempre stato e resto convinto che nel mondo del lavoro non vi debbano discriminazioni di genere, per intenderci tra uomo e donna, e che una significativa presenza femminile non è solo utile, ma indispensabile nella gestione delle imprese. Non perché uomini e donne sono uguali. Ma proprio perché uomini e donne sono diversi, hanno differenti sensibilità, possono portare sul lavoro competenze diversificate e positivamente integrabili. C'è quindi l'esigenza di rimuovere gli ostacoli che possono...

    – Gianfranco Fabi

    Da Tina Anselmi all'esecutivo "metà in rosa", le donne al vertice dei ministeri

    Otto ministre, la metà dell'Esecutivo. Ma per l'altra metà del cielo non è stato facile conquistare uno spazio nei Governi. Nella storia repubblicana dal 1951, quando spunta la prima sottosegretaria, si è dovuti arrivare al 1976 per vedere una donna titolare di un ministero. E' Tina Anselmi, al

    – di Nicoletta Cottone

    Eureka: accesso agli atti del Comune di Reggio Calabria - Se si scioglie il Municipio sarà l'inferno

    Voglio essere subito chiaro in modo che non ci siano equivoci. Considero (purtroppo, per la rabbia amorosa o per l'amore rabbioso che provo per questa terra che ha dato il 50% del sangue ai miei figli) la Calabria una regione persa. Un cancro per il Paese. Per l'Europa intera. Vogliamo (non) esagerare? Prima o poi del mondo intero. E la colpa è -  a parte le volontarie e interessate connivenze fuori regione - solo dei calabresi. Ripeto: solo dei calabresi. Dagli anni Sessanta ha esportato massic...

    – Roberto Galullo

    Vorrei comandare. Ma posso?

    Chi siamo, come ci guardiamo, e  quante siamo a costruire la nostra immagine? Domande alle quali tutte noi che lavoriamo nel mondo dei media, proviamo spesso a rispondere. Ci guardiamo l'un l'altra. Ci contiamo. Leggiamo delle posizioni apicali. Mettiamo un numerino. E sempre la risposta, a guardare i dati, è negativa. Emma Bonino sabato ha inaugurato una fredda mattinata milanese dedicata "lavori al femminile". E spiegato quanto sia importante affrontare il tema dell'immagine femminile sui medi...

    – Cristina Tagliabue

    Somalia, gli shabab rapiscono donna ministro

    I ribelli del gruppo islamico al-Shabab hanno rapito un neo ministro donna mentre andava ad insediarsi nel suo dicastero. Lo hanno reso noto fonti governative e alcuni testimoni spiegando che Asha Osman Aqiil, nominata ministro per le donne e per gli affari di famiglia è stata rapita dai miliziani islamici a Balad town , 30 chilometri a nord di Mogadiscio. Un capo villaggio ha riferito che la donna è stata portata in un carcere di questa cittadina.«E' tragico che si trovi nelle mani di persone sb...

    – Riccardo Barlaam

1-10 di 16 risultati