Ultime notizie:

Minima Moralia

    Se non ora, quando? L'occasione da non mancare per il rientro dei cervelli

    La pandemia da Covid-19 ha innescato una crisi economica paragonabile a quella della Grande Depressione degli anni venti. Nel 2020 si è assistito ad una contrazione dell'attività economica in doppia cifra in gran parte dei Paesi sviluppati e nei mercanti emergenti. Per il 2020, il Fondo Monetario Internazionale stima una contrazione del GDP nell'ordine del 5% a livello globale. La crisi occupazionale che ne deriverà, e che come al solito seguirà quella economica, avrà effetti molto pesanti dal p...

    – Brunello Rosa

    An action plan for Italy and Covid-19

    This document presents the structure of an Action Plan and practical immediate measures to manage the current crisis, drawn from the contributions of experts in many different fields. Given the nature and complexity of the issues, this remains an open agenda that requires continued input and expertise from around the world. The active participation of other contributors is therefore warmly welcomed.

    – di Corrado Passera

    Con un grande piano integrato si può ripartire

    Il nostro Paese deve perseguire due obiettivi legati tra loro e comuni a tutti i paesi colpiti dalla pandemia: frenare il numero delle vittime del Covid-19 e riattivare l'economia per evitare una recessione dalle conseguenze immaginabili: emergenza sanitaria ed emergenza economica vanno gestite insieme

    – di Corrado Passera

    L'Umano e l'Errore. Che ne è/sarà della libertà nella civiltà ipertecnologica?

    L'Umano, l'Errore, l'Imprevedibilità? Un approccio e percorsi di ricerca dal'95 Come sempre, senza "tempi di lettura". Al termine del contributo, collegamenti ad altri testi (divulgativi e scientifici) e riferimenti bibliografici. Buon lavoro e buona ricerca! Una ipercomplessità che non è un'opzione Una (iper)complessità che non è un'opzione, è un "dato di fatto": il vero problema è che non siamo educati e formati a riconoscerla e, in ogni caso, non con la nostra testa. Di fatto, non da ...

    – Piero Dominici

    Quelle «piccole virtù» che ci fanno grandi virtuosi

    Toc toc. In tante, tronfie, banalità che ci tocca leggere, talora pure colpevolmente ammantate dall'arroganza della conoscenza o, molto più spesso, invece (e purtroppo), rivestite, ai nostri occhi, dalla spacconeria dell'ignoranza - e quante volte inconsapevole -, dell'autore di turno, ecco un

    – di Stefano Salis

    Le parole, segno di cittadinanza

    Ha suscitato molti commenti la lettera aperta di 600 docenti sulla insufficiente abilità di scrittura di molti studenti universitari; parimenti le statistiche Ocse, sulle capacità di lettura di coloro che iniziano il ciclo superiore degli studi a 15 anni, pongono l'Italia a un punteggio piuttosto

    – di Carlo Ossola

    Solo le storie misurano il dolore

    Da bambino sognavo che esistesse una macchina del dolore. Un aggeggio che consentisse, per pochi istanti, di provare concretamente le sofferenze altrui - specie quelle che mi apparivano più remote: il freddo, la fame, la tortura. Cosa sente un corpo quando viene ridotto all'impotenza? Potevo

    – Giorgio Fontana

    Sotto le stelle della caccia

    Nietzsche è stato, tra i filosofi, uno dei più straordinari dal punto di vista letterario. Alcuni dei suoi libri più noti - Al di là del bene e del male, La gaia scienza - sono composti di aforismi di misura breve o media, splendidi esempi di scrittura, di profondità psicologica e di forza

    – Armando Massarenti

    Sedotto dalla semiologia

    Fu un intellettuale di grande successo. Ma, a vederlo dalla giusta distanza molte delle sue affascinanti idee sono ormai perse

    La recente invenzione dei regali

    I doni natalizi (con la neve artificiale, le stelline baluginanti e le renne di Santa Claus) appaiono negli Stati Uniti attorno al 1880 e dilagano poi nel resto d'Europa

    – Gianfranco Ravasi

1-10 di 23 risultati