Ultime notizie:

Mindanao

    Tre ambientalisti uccisi ogni settimana. Dove si muore e perché

    Ambientalisti uccisi nel 2018 - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Più di tre persone sono state uccise in tutto il mondo ogni settimana nel 2018 per aver difeso la loro terra e l'ambiente in cui viviamo. Un totale di 164 cittadini comuni (il report contiene l'elenco completo dei nomi) assassinati per aver provato a difendere le loro case, foreste e fiumi da lobby considerate colpevoli di volerne sfruttare le risorse per fini speculativi. Una cifra senza dubbio sottostimata e per ovvie ...

    – Infodata

    Climate change vs climate war: tre ambientalisti uccisi ogni settimana

    Ambientalisti uccisi nel 2018 - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Più di tre persone sono state uccise in tutto il mondo ogni settimana nel 2018 per aver difeso la loro terra e l'ambiente in cui viviamo. Un totale di 164 cittadini comuni (il report contiene l'elenco completo dei nomi) assassinati per aver provato a difendere le loro case, foreste e fiumi da lobby considerate colpevoli di volerne sfruttare le risorse per fini speculativi. Una cifra senza dubbio sottostimata e per ovvie ...

    – Cristina Da Rold

    Duterte come Marcos: legge marziale nelle Filippine contro l'Isis

    Legge marziale, elicotteri e forze speciali in campo per sconfiggere i miliziani islamisti che hanno messo sotto assedio una città dell'isola di Mindanao. Martedì, Rodrigo Duterte ha interrotto una visita ufficiale in Russia per rientrare d'urgenza a Manila, dopo aver proclamato lo stato

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Manila strappa con gli Usa e abbraccia la Cina

    «Basta con le ingerenze degli Stati Uniti. Non metterò mai più piede negli Stati Uniti, lì sanno solo insultarci». Il presidente filippino Rodrigo Duterte sceglie Pechino per sancire nel modo più eclatante lo strappo con Washington, che, dopo tante dichiarazioni, ora assume la sostanza concreta del

    – Gianluca Di Donfrancesco

    Filippine, Duterte strappa con Washington e abbraccia Pechino

    «Basta con le ingerenze degli Stati Uniti. Basta con le esercitazioni americane. Non metterò mai più piede negli Stati Uniti, lì sanno solo insultarci». Il presidente filippino Rodrigo Duterte sceglie Pechino per sancire nel modo più eclatante lo strappo con Washington, che, dopo tante

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Duterte: «Sono l'Hitler delle Filippine»

    «Hitler ha massacrato tre milioni di ebrei ... ci sono tre milioni di drogati. Ci sono. Sarei felice di macellarli». Non ci sono possibilità di equivocare. Le parole pronunciate dal presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, sono chiarissime (tocca semmai puntualizzare che l'Olocausto fece sei

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    La guerra ai Narcos di Duterte insanguina le Filippine

    Rodrigo "The Punisher" Duterte lo aveva gridato in campagna elettorale: «Tutti voi, spacciatori e trafficanti, voi figli di puttana, vi ucciderò tutti». Nessun giro di parole, dritto al bersaglio come una fucilata del Punitore, il personaggio dei fumetti al quale deve il soprannome: un giustiziere

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Papa Francesco a Hiroshima? Possibile nel 2017

    HIROSHIMA - Papa Francesco a Hiroshima l'anno prossimo? Non è esclusa questa possibilità. Lo stesso governo giapponese spera che il Pontefice raccolga l'invito a ricambiare la visita in Vaticano di due anni fa del premier Shinzo Abe, magari estendendo il suo viaggio già programmato in Indonesia

    – dal nostro inviato Stefano Carrer

    Il "Trump dell'Asia" non spaventa i mercati. Duterte presidente delle Filippine

    TOKYO - Donald Trump oggi sarà contento: l'elezione a presidente delle Filippine di un personaggio populista e controverso - Rodrigo Duterte, soprannominato il "Trump dell'Asia" - non ha spaventato i mercati finanziari, che anzi sembrano dare una apertura di credito al suo approccio decisionista

    – Stefano Carrer

    Presidenziali nelle Filippine: in testa il «Trump dell'Asia» Rodrigo Duterte

    TOKYO - I primi exit poll confermano i precedenti sondaggi: in testa nelle elezioni presidenziali nelle Filippine è il "Donald Trump dell'Asia": Rodrigo Duterte, 71 anni, sindaco di Davao da oltre 20 anni, dovrebbe essere il successore di Benigno Aquino III al vertice dello Stato. Personaggio molto

    – Stefano Carrer

1-10 di 29 risultati