Ultime notizie:

Mies van der Rohe

    Mies, architetto da fumetto

    Il 2019 coincide col centenario della nascita del Bauhaus, la scuola d'arte, design e architettura di cui Walter Gropius fu fondatore e primo direttore. Ma coincide anche con il cinquantenario della morte di Ludwig Mies van der Rohe, che del Bauhaus fu l'ultimo direttore: dal 1930 all'11 aprile

    – di Fulvio Irace

    «Less is more interpreta il nuovo scenario»

    «Il less is more di Mies van Der Rohe interpreta bene il nuovo scenario che sarà il nostro prossimo futuro». A parlare è Nicola Gallizia, architetto e designer milanese.

    – di Fabrizia Villa

    Salone del Mobile 2019, l'essenza dell'arredo-design in 10 icone storiche

    Alla fine degli anni Sessanta tre giovani designer - Piero Gatti, Cesare Paolini e Franco Teodoro - si presentarono da Aurelio Zanotta per proporgli di realizzare insieme una poltrona a partire da un sacco di plastica da riempire con l'acqua, capace di adattarsi alla posizione del corpo assumendo

    – di Giovanna Mancini

    Salone del Mobile degli «sdraiati», è tornato il tempo per la chaise longue

    Rilassarsi, abbassare la guardia: per lasciarsi andare niente funziona meglio di un daybed. Lo aveva capito per primo il padre della psicoanalisi Sigmund Freud, che su un divano coperto da un tappeto persiano faceva stendere i suoi pazienti. Quell'antenato dei daybed contemporanei, che gli era

    – di Fabrizia Villa

    L'arte che spaventava Hitler

    Erano passati poco più di due mesi dalla sua nomina a Cancelliere del Reich - il 30 gennaio 1933 - quando Hitler ordinò alle Squadre d'assalto di chiudere il Bauhaus, la scuola superiore d'arte e architettura allora diretta da Mies van der Rohe che, cacciata l'anno prima da Dessau - già in mano ai

    – di Ada Masoero

    L'Osteria del Conte sposa l'architettura razionalista

    Dopo anni di abbandono, riprende vita grazie ai sapori della tradizione un monumento dell'architettura razionalista degli anni Trenta. A Dalmine in provincia di Bergamo, l'Osteria del Conte ha scelto di spostare i propri locali negli spazi della Torre Littoria del 1936 - uno dei cinque esempi

    – di Giambattista Marchetto

    Estetica e set per telefoni bianchi

    Il cinema italiano degli anni Trenta è poco conosciuto oggi. A confronto del Neorealismo del dopoguerra con i suoi celebri capolavori, la stagione dei telefoni bianchi viene considerata di scarso interesse artistico, con film che sono o frivole commedie romantiche o propaganda di regime. Una nuova

    – di Nicol Degli Innocenti

    Art Cologne convince gallerie e collezionisti

    Si è conclusa ieri a Colonia la 52ª edizione Art Cologne, la fiera d'arte moderna e contemporanea più antica d'Europa, per anni leader del settore, ma calata d'importanza negli anni novanta-duemila, quando Berlino è diventato il centro della scena artistica tedesca. Da dieci anni a questa parte,

    – di Silvia Anna Barrilà

1-10 di 89 risultati