Persone

Michel Platini

Michel Platini è uno sportivo francese che attualmente riveste la carica di presidente della Uefa. É inoltre un ex calciatore che ha giocato nel ruolo di trequartista, indossando tra le altre anche la maglia della Juventus. Ha allenato la nazionale francese ed è stato dirigente sportivo. Ha rivestito la carica di vicepresidente della Federcalcio francese e dell'Esecutivo della Fifa.

Michel Platini ha esordito in campo nel 1966 con i giovanili di Jœuf per passare, nel 1972, al Nancy. Nel 1979 è stato ingaggiato dal Saint-Etienne e nel 1982 è approdato in Italia, dove ha giocato come trequartista nella Juventus. In questo periodo ha vinto 3 Palloni d'Oro. Tra il 1976 e il 1987 è stato capitano della Nazionale francese e ha vinto i Campionati Europei Uefa del 1984 in casa. Michel Platini ha iniziato la carriera di commissario tecnico nel 1988, anno in cui è diventato membro della Commissione Sviluppo Tecnico Uefa. Quattro anni più tardi è stato eletto copresidente del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo Fifa del 1998 e poi vice-presidente della Federcalcio francese dal 2000. Successivamente Platini è stato membro del Comitato Esecutivo, presidente della Commissione Sviluppo Tecnico, vice-presidente della Commissione Calcio Fifa e vice-presidente del progetto Goal. Era inoltre membro del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo Fifa del 2006 in Germania. Nel 2007 stato eletto sesto presidente della Uefa.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Michel Platini | Vicepresidente | Coppa del Mondo Fifa | Uefa | Fifa | Nazionale francese di calcio | Commissione Calcio Fifa | Commissione Sviluppo Tecnico Uefa | Juventus | Comitato Esecutivo | Federcalcio | Comitato Organizzatore |

Ultime notizie su Michel Platini

    Pallone d'oro: premiati anche miglior calciatrice e giovane

    Invece il “Kopa Trophy” sarà assegnato con i voti dei 33 vincitori del pallone d’oro ancora in vita: da Denis Law, Franz Beckenbauer, Michel Platini, Jean-Pierre Papin, Marco Van Basten a Zinedine Zidane, Messi e Cristiano Ronaldo”.

    – a cura di Datasport

    Platini spara a zero: "Ronaldo-Juve, non capisco l'operazione. VAR, che ingiustizia"

    Michel Platini è uscito dal gotha del calcio dopo lo scandalo che l'ha coinvolto, ma non manca mai di far sentire la propria opinione e di fornire commenti caustici e mai banali, in tono con il suo carattere e col modo nel quale ha vissuto da... Platini a questo punto usa la mano pesante: "La Croazia reclama l'involontarietà, la Francia urla alla volontarietà. ... La FIFA - attacca Platini - ci fornisce solo le statistiche che vanno nella direzione desiderata: la VAR può giudicare solo se la...

    – a cura di Datasport

    Leggende del calcio si sfidano a golf per solidarietà

    "Football Legend Golf Invitational", le star del calcio mondiale scendono sul green per sfidarsi a golf e FootGolf in un'iniziativa sociale sostenuta da Allianz che ha come obiettivo quello di aiutare ex calciatori e atleti di altre discipline sportive che, spente le luci della ribalta, versano ora

    Mondiali, Platini: "Sorteggi del 1998 pilotati"

    A volte, a pensare male si fa peccato, ma si azzecca. E il caso riguarda, stavolta, i Mondiali del 1998, giocati in Francia e vinti proprio dalla nazionale transalpina. Al momento del sorteggio dei gironi, Brasile e Francia, le due squadre che arrivarono poi in finale, furono inserite in modo da

    – a cura di Datasport

    Fifa, Platini: "Un complotto contro di me per la presidenza Fifa"

    Michel Platini torna a parlare e usa toni molto duri riguardo alla sua vicenda personale. "E' stato tutto un complotto per impedirmi di diventare il presidente della Fifa", dice in un'intervista al magazine Marianne.  Il riferimento è alla squalifica , ridotta a 4 anni dal Tas e poi confermata dal

    – a cura di Datasport

    Calcio, Trapattoni: "Mi rivedo in Sarri"

    E' stato uno dei più grandi tecnici che il campionato italiano abbia mai visto. Ha vinto con la Juventus di Platini e con l'Inter dei record dell'attesissimo scudetto. E' stato un mediano difensivo tra i più arcigni della sua epoca, e senza dubbio della successiva. Maestro del catenaccio e

    – a cura di Datasport

    Juve: sfida a Zizou, il nemico amatissimo

    CARDIFF - Su quella panchina, la più prestigiosa, desiderata, e ardente del mondo, ci si è seduto da appena un anno e mezzo, e tra lo scetticismo generale. Certo, il palmares del campione celebre per i tocchi sopraffini e il "colpo di testa" più celebre della storia del football (ogni riferimento

    – di Dario Ricci

    Roberto Baggio, cinquant'anni da uomo libero

    Il vero limite di Roberto Baggio è stato quello di essere nato in Italia: fosse stato brasiliano, o argentino, nessuno avrebbe mai osato dire di lui che era un «coniglio bagnato» (l'avvocato Agnelli) oppure un «nove e mezzo» (Michel Platini). Sarebbe stato semplicemente celebrato per quello che

    – di Mattia Losi

1-10 di 356 risultati