Ultime notizie:

MI5

    Perché gli inglesi aprono a Huawei sulle reti 5G

    Londra ha ammesso il colosso cinese nelle reti superveloci nonostante la "special relationship" con Washington da rafforzare dopo Brexit. L'industria dei microchip Usa penalizzata dal divieto di export in Cina

    – di Riccardo Barlaam

    Scoperte in Egitto mummie di animali tra cui 5 leoncini

    Le mummie di cinque grossi felini, molto probabilmente cuccioli di leone, sono stati rinvenuti in Egitto nella necropoli degli animali sacri di Saqqara, il noto sito archeologico a sud del Cairo. I rari involucri funerari sono stati portati alla luce assieme ad altre decine di reperti costituiti in buona parte da statue di gatti, notoriamente venerati nell'antico Egitto, ma anche da simulacri di scarabei e mummie di piccoli coccodrilli. E' quanto emerge da un annuncio fatto dal ministero delle A...

    – Guido Minciotti

    Trump: «Dazi fino al 25% col Messico se non fermano l'ondata migratoria»

    Donald Trump a sorpresa gioca l'arma dei dazi per fermare l'immigrazione dal Messico. Il presidente americano ha annunciato che dal 10 giugno saranno imposti dazi su tutti i prodotti «made in Mexico» esportati negli Stati Uniti. Le barriere tariffarie saranno del 5% in un primo momento. Saliranno

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Immigrazione, May promette 45 milioni di sterline a Macron

    LONDRA - Tappeto rosso per Emmanuel Macron: la premier britannica Theresa May si prepara oggi a ricevere il presidente francese con tutti gli onori per un summit definito cruciale per stabilire i nuovi rapporti tra i due Paesi in vista di Brexit.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Quel che resta del Medio Oriente

    Avviso ai naviganti, agli internauti, ai disinformati, ai populisti e ai politici. La prossima volta che ci sarà un attentato di matrice islamica in Occidente (sul "Guardian" il capo dell'intelligence service dice che in Gran Bretagna è imminente https://www.theguardian.com/uk-news/2017/oct/17/uk-most-severe-terror-threat-ever-mi5-islamist?utm_source=esp&utm_medium=Email&utm_campaign=GU+Today+main+NEW+H+categories&utm_term=248435&subid=21735151&CMP=EMCNEWEML6619I2 ), non chiedete ai governi arab...

    – Ugo Tramballi

    Italo-marocchino il terzo killer

    Una falla nell'antiterrorismo britannico potrebbe pesare sull'attentato al London Bridge, che ha provocato sei morti e 48 feriti. Il servizio segreto interno aveva informazioni sui terroristi Youssef Zaghba, italo-marocchino con madre residente in provincia di Bologna, e Khuram Butt, entrambi

    – Ivan Cimmarusti

    Tra i terroristi di Londra un italiano di origine marocchina con madre a Bologna

    Khuram Butt, 27 anni, era il leader della cellula terroristica che ha attaccato Londra, fra London Bridge e Borough Market, sabato 3 giugno. Il secondo nome certo fornito ieri sera dalla polizia è quello di Rachid Redouane. Il terzo, ha confermato stamane la polizia britannica, è Youssef Zaghba, 22

    – di Redazione Online

1-10 di 67 risultati