Ultime notizie:

Mercato dei capitali

    E se dopotutto il hard Brexit diventasse per i Ventisette il minore dei mali?

    La vicenda Brexit si è complicata non poco dopo la scelta di Westminster martedì 15 gennaio di bocciare l'accordo di divorzio negoziato tra Londra e Bruxelles negli ultimi due anni. A poco più di due mesi dall'uscita del Regno Unito dall'Unione, fissata per il 29 marzo, l'incertezza si tocca con mano. A nessuno conviene una hard Brexit, ossia una uscita disordinata; ma c'è da chiedersi se proprio questa soluzione non possa rivelarsi a un certo punto il minore dei mali per i Ventisette? L'accord...

    – Beda Romano

    Se la Borsa diventa sempre più di Stato

    Esselunga risolve la successione tra gli azionisti eredi con un leveraged buyout, invece di farlo con una quotazione in Borsa. Damiani esce dal listino dopo 11 anni, evidentemente ritenendo la Borsa un impedimento ai propri piani. Vittoria Assicurazioni e Nice hanno appena fatto lo stesso.

    – di Alessandro Penati

    Usa, paura del futuro in borsa? Torna la «febbre da cash» tra gli investitori

    Il cash torna a essere re a Wall Street. Segno dei tempi, cioè di un momento di incertezza sul futuro del mercato azionario nonostante i recenti recuperi e dopo le cadute di dicembre. Il movimento pro-cash, a favore di investimenti ultra-liquidi, è evidente nelle cifre: gli asset nei fondi di

    – di Marco Valsania

    La fiducia, dal basso, decisiva per la crescita. E invece cola a picco

    Nel 1962 Guido Carli, allora governatore della Banca d'Italia, scrisse: "Quanto più si riducono i margini dell'autofinanziamento (con i profitti in calo, come oggi, ndr), quanto più cresce l'importanza del mercato dei capitali, tanto più occorre conservare la fiducia in quanti attraverso di esso dovranno convogliare risparmi agli investimenti produttivi".

    – Beniamino Piccone

    Brexit verso il 29 marzo: le opzioni in discussione e i rischi per l'economia

    Pubblichiamo un post di Mario Angiolillo, direttore dell'Osservatorio Relazioni EU-UK-USA di The Smart Institute. Esperto di tematiche geopolitiche e di relazioni internazionali, svolge attività di advisory per diverse società con particolare riferimento agli impatti e alle opportunità offerte da Brexit - E' ripreso a Westminster il dibattito su Brexit dopo la bocciatura del cosiddetto Withdrawal Agreement, la proposta di accordo per regolare l'uscita del Regno Unito dall'UE ai sensi dell'Art. 5...

    – Econopoly

    Dietro Brexit il fallimento di una classe dirigente

    A Londra è in atto un dramma di proporzioni storiche. La decisione di uscire dall'Unione europea (Ue), presa con il referendum del 23 giugno 2016, ha attivato una catena di eventi che nessuno è in grado di governare. Certamente, in quella decisione, un ruolo importante è stato esercitato da

    – di Sergio Fabbrini

    Socgen lancia allarme utili: -20% ricavi da trading

    La terza maggiore banca francese ha dichiarato di aver risentito dell'impatto di «una situazione di mercato sfidante nei mercati dei capitali globali» e di ... La terza maggiore banca francese ha dichiarato di aver risentito dell'impatto di «una situazione di mercato sfidante nei mercati dei capitali globali» e di prevedere una riduzione dei ricavi del 20% nelle attività di trading nel quarto trimestre rispetto all'ultimo

1-10 di 6943 risultati