Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | Mediaset | Telecinco | Rete 4 | Italia 1 | Endemol | Spagna | Canale 5 | Fininvest | Francese | Vivendi SA | RAI | Silvio Berlusconi | Visconti |

Ultime notizie su Mediaset

    Telecom e la lunga lotta per la rete fissa

    Dapprima TIM sembra essere pronta a rispondere colpo su colpo, poi il battagliero Cattaneo viene sostituito col più accomodante Genish: proprio l'ex monopolista prova a intestarsi, con alterno entusiasmo, la separazione della rete, cercando una tregua col governo forse per guadagnarsene la simpatia su altre vicende societarie (Mediaset).

    – di Franco Debenedetti

    Mediaset: utile cala a 27mln nei 9 mesi, +3,5% pubblicità in III trim

    Mediaset ha registrato utili netti per 27 milioni di euro nei primi nove mesi del 2018 (-21,7%) su ricavi netti in leggero calo a 2,433 miliardi di euro (-1,6% su 2017). ... Nei nove mesi i ricavi pubblicitari lordi di Mediaset in Italia sono aumentati del 2,5% a 1,458 miliardi di euro mentre i costi operativi sono calati dell'1,3% a 2,319 miliardi di euro. ...piano 'Linea guida Mediaset 2020' presentato al mercato al gennaio 2017».

    – di Andrea Fontana

    L'Unità a Lele Mora, anzi no: è giallo sulla vendita (e Sapelli insorge in Tv)

    Come diceva il poeta? «Con l'incoscienza dentro al basso ventre e alcuni audaci, in tasca l'Unità, la paghi tutta, e a prezzi d'inflazione, quella che chiaman la maturità». Poeta o cantante? Fate voi: era Francesco Guccini, comunque. C'è grossa crisi. Identitaria, prima che economica: l'Unità, il

    – di Francesco Prisco

    Amazon aprirà tre datacenter in Italia per servizi di cloud computing

    Tra i nomi dei clienti italiani ci sono Decysion, Docebo, Eataly, Edizioni Conde Nast, ENEL, Ferrero, GEDI Gruppo Editoriale, Imperia & Monferrina, Lamborghini, Mediaset, Navionics, Pirelli, Pixartprinting, SEAT Pagine Gialle, Tagetik Software e Vodafone Italia.

    – di Luca Tremolada

    Tim, ribaltone ai vertici. Il Cda sfiducia l'ad Genish, domenica il successore

    Amos Genish non è più l'ad di Telecom Italia: sfiduciato con 10 voti a 5, nel corso in un cda straordinario di prima mattina. Le deleghe sono state assegnate ad interim al presidente Fulvio Conti fino alla scelta del nuovo ad, per la quale è stato convocato un nuovo cda il 18 novembre.

    Tim, rete unica e cessioni: ecco il piano segreto

    La società Telecom dei servizi, separata dalla rete - nello scenario del documento - dovrebbe fare alleanze o fusioni con produttori di contenuti: non ci sono nomi, ma le suggestioni portano a Mediaset, dove Vivendi è presente con il 28,8%, “parcheggiato” per la quota eccedente il 10% in Simon Fiduciaria (gruppo Ersel), in attesa dell’esito dell’azione legale per chiedere l’annullamento della delibera Agcom che ha imposto ai francesi la scelta tra mantenere una...

    – di Antonella Olivieri

    Piazza Affari in coda all'Europa, pesano stime Ue e Unicredit. La Fed non tocca i tassi

    Le nuove stime della Commissione Ue sulla crescita, che parlano di un rallentamento generalizzato nei prossimi anni, hanno messo il freno alle Borse europee (Parigi -0,13%, Francoforte -0,45%, Londra +0,2% circa e Madrid -0,11%) e in particolare a Milano (-0,57% il FTSE MIB), fanalino di coda,

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

1-10 di 5353 risultati