Aziende

Mediaset

Mediaset è la più grande azienda italiana attiva nel settore dei media e delle comunicazioni.

E' al centro della cronaca economica e finanziaria dal 12 dicembre 2016, per il tentivo di scalata messo in atto dalla società francese Vivendi SA e per la battaglia legale che ne è seguita.

Mediaset opera nel settore televisivo, ma ha importanti attività anche nella produzione e distribuzione cinematografica, nei servizi multimediali, nel commercio a distanza e nella raccolta pubblicitaria.

Proprio nella raccolta pubblicitaria Mediaset risulta il più grande gruppo televisivo italiano, essendo a differenza del principale competitor, la Rai, finanziata unicamente tramite questo mezzo.

Al grande pubblico Mediaset è nota soprattutto per le tre reti generaliste Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Già nella loro struttura, ma in parte anche nella programmazione, si evidenzia chiaramente la concorrenza diretta con i tre canali della Rai.

Mediaset è però oggi presente anche su altre piattaforme, come il digitale terrestre, in particolare con l'offerta Mediaset Premium, tramite la quale è possibile acquistare la visione di eventi sportivi e di film. È inoltre presente sul satellite nella piattaforma gratuita Tivù Sat.

La società è anche attiva all'estero, con partecipazioni in Telecinco in Spagna e in Endemol, un'importante casa di produzione olandese.

Negli ultimi trent'anni Mediaset ha portato un nuovo modo di fare televisione rispetto a quello proposto dalla RAI. Da una parte l'assenza del canone e dall'altra l'ispirazione a modelli commerciali e televisivi americani hanno fatto di Mediaset un'alternativa importante e di grande successo al modello pubblico.

Simbolo dell'azienda è da sempre il basilisco, detto comunemente il “Biscione”, simbolo originariamente dei Visconti ma che da sempre contraddistingue le attività imprenditoriali di Silvio Berlusconi, sin dai suoi esordi nel settore immobiliare. Proprio Silvio Berlusconi è infatti proprietario di Fininvest, azionista di maggioranza di Mediaset, anche se si è dimesso da ogni carica all'interno del gruppo al momento del suo ingresso in politica nel 1994.

L'8 aprile del 2016 viene ufficializzato l'accordo tra Mediaset e Vivendi per la vendita della pay-tv alla società Francese.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo francese Vivendi ha annunciato di detenere più del 3% del capitale di Mediaset. Allo stesso tempo la società francese ha dichiarato di voler continuare ad acquistare azioni del Biscione per arrivare ad una quota tra il 10% e il 20%.
Il 13 dicembre 2016 la quota di Vivendi sale al 12,32%.

Il giorno successivo tale partecipazione sale al 20% per poi arrivare al 29,9%.

Ultimo aggiornamento 21 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | Mediaset | Telecinco | Rete 4 | Italia 1 | Endemol | Spagna | Canale 5 | Fininvest | Francese | Vivendi SA | RAI | Silvio Berlusconi | Visconti |

Ultime notizie su Mediaset

    Rai, il Tar conferma la bocciatura Agcom per dumping pubblicitario

    Spettatore interessato il gruppo Mediaset, intervenuto in giudizio ad adiuvandum per opporsi all'accoglimento del ricorso. Del resto sulla questione pubblicitaria Viale Mazzini e il gruppo di Cologno se le sono sempre date di santa ragione con Mediaset che più volte ha evidenziato come la pubblicità di una Rai che già beneficia del canone rappresenti una distorsione.

    – Andrea Biondi

    Prisa vola in Borsa dopo l'ingresso di Vivendi nel capitale

    Vivendi, dal canto suo, è proprietaria della casa editrice francese Editis, oltre a controllare la tv Canal+, Havas, Universal Group Music, i video giochi di Gameloft (ed essere la prima azionista di Telecom Italia e la seconda azionista di Mediaset).

    – di Giuliana Licini

    Tim, il rinnovo ricompatta il cda: Rossi e Gubitosi verso la conferma

    Cosa abbia convinto Vivendi, che in un recente consiglio si era dichiarata insoddisfatta dell'andamento del titolo, a rinunciare a iniziative in solitaria non è chiarissimo, ma fonti vicine al gruppo francese fanno sapere che nell'incontro di inizio dicembre con il Governo non si sarebbe parlato di Telecom (bensì del decreto cosiddetto "salva-Mediaset").

    – di Antonella Olivieri

    Donazioni, linee di credito e opere d'arte: così Moratti finanzia San Patrignano

    Vittorio Brumotti, star tv di Mediaset, con la giornalista Cristina Parodi, l'attrice Cristiana Capotondi e lo chef Davide Oldani, ha dato vita tra fine ottobre e metà novembre 2020 alla 21esima charity challenge, vale a dire una corsa alla beneficienza che, per la prima volta e a causa della pandemia sanitaria, si è spostata sul web.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Mediaset fa il rientro nel calcio pay, Champions League anche in streaming

    Il Biscione trasmetterà 104 match: in gioco Infinity oppure Mediaset Play. ... A partire dalla prossima stagione, infatti, Mediaset non solo conferma la vocazione free nel calcio europeo, ma farà anche ritorno al pay in una formula rivisitata. A quanto riferito da Radiocor, vanno verso Sky e Mediaset i pacchetti più consistenti dei diritti audiovisivi per trasmettere la Champions League 2021-24.

    – di Andrea Biondi

    Calcio, Amazon prepara un'offerta per i diritti in streaming della Serie A

    Sulla Champions al pacchetto Amazon si dovrebbe affiancare (ancora non c'è ufficialità) a quelli di Mediaset (16 partite in chiaro il martedì) e di una Sky (104 partite, che potrebbe incrementare con le sublicenze per la parte pay dei 16 migliori match del martedì) che fino a giugno continuerà a detenere i diritti per questo triennio, condivisi per la trasmissione di alcune gare in chiaro con Rai per la prima stagione e con Mediaset per le rimanenti due (compresa quella attuale).

    CIAO, 2020! BENVENUTO 2021!

    Se avete tempo, cari seguitori, gustatevi questo show che prende in giro i difetti della TV commerciale (e purtroppo non solo quella commerciale) italiana, soprattutto le nefandezze berlusconiane che da Fininvest e Mediaset hanno rintronato almeno un paio di generazioni, da quando Mister B. ha iniziato a fare concorrenza al Servizio pubblico contribuendo egregiamente a incrementare l'analfabetismo di ritorno che adesso è una simpatica e granitica realtà.

    – Luca Boschi

    Quanta tv vedono (ancora) gli italiani e su quali piattaforme

    ...un milione per Mediaset in prime time). ... Tra gli editori, quindi valutando gli ascolti di tutti i canali di ciascun editore, è Mediaset a crescere di più. ...seguito da Mediaset (32,07% nel giorno medio e 33,34% in prime time) anche se Viale Mazzini ha perso share (-0,53 punti...

    – di Andrea Biondi

    Pd/Largo del Nazareno, dove il Pd renziano strinse il patto con il Cav

    Il quartier generale dem è ospitato in una parte del Palazzo del Collegio Nazareno, che ha il suo ingresso principale nell'adiacente piazzetta Largo del Nazareno, dove si trova anche la sede legale del Gruppo Mediaset, e l'ufficio del braccio destro di Berlusconi Gianni Letta.

1-10 di 5757 risultati