Aziende

McKinsey

McKinsey & Company è una società di consulenza manageriale e di strategia, che focalizza la sua attività nel risolvere problemi d’interesse per il top management di grandi aziende e organizzazioni. Tra i principali concorrenti della McKinsey si annoverano Arthur D. Little, Bain & Company, The Boston Consulting Group, Accenture Management Consulting, Value Partners, Booz & Company e Roland Berger Strategy Consultants. Nel complesso McKinsey & Company conta su una rete di più di 7,500 consulenti, dislocati nelle sue 84 sedi situate in 45 Paesi del mondo.

Nota agli addetti come The Firm, la James O. McKinsey & Company è stata fondata a Chicago nel 1926 da James O. (Mac) McKinsey. Nel 1935, Marshall Field's è entrata nella lista dei clienti, convincendo James McKinsey a lasciare the Firm e diventare suo Amministratore delegato. Marvin Bower è entrato nell'azienda nel 1933 ed è subentrato come successore di James McKinsey. Alla morte di quest’ultimo, le sedi di Chicago e New York dell'azienda si sono sciolte. Nel 1939, con l'aiuto dei partner di New York, Bower ha fatto risorgere la sede di New York, denominandola McKinsey & Company. Per diversi anni McKinsey & Company è stata leader indiscussa della consulenza. Nel 2003 il gruppo ha assunto Chelsea Clinton, figlia dell'ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e della Senatrice Hillary Rodham Clinton.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Marvin Bower | New York | Bill Clinton | Chicago | Hillary Rodham Clinton | Chelsea Clinton | The Boston Consulting Group | James O | Accenture Management Consulting | Arthur D. Little | Marshall Field's | Bain & Company | Booz & Company | Value Partners | Roland Berger Strategy Consultants |

Ultime notizie su McKinsey

    Da Nike a Adidas, come vanno i conti e i valori di Borsa dello Sportswear

    Nel complesso il 2020 sembra un anno da dimenticare per tutto il settore dell'abbigliamento: secondo Moody's gli utili saranno tra il 15 e il 35% inferiori a quelli del 2019 e anche McKinsey ha stimato una contrazione nell'ordine... A testimoniare questo il «McKinsey global fashion index» che attestava la crescita delle vendite nell'abbigliamento tradizionale nel 2018 e nel 2019 (rispetto agli anni precedenti) tra il 4 e il 5%.

    – di Marcello Frisone

    Atlantia ingaggia McKinsey per valutare le offerte dei fondi su Telepass

    Fase due per le offerte su Telepass. Atlantia, secondo le indiscrezioni, avrebbe deciso di ammettere alla fase successiva tutte le proposte preliminari arrivate agli advisor Goldman Sachs, Mediobanca e Banca Imi. Tre le offerte sul tavolo: quella del consorzio Bain-Advent (a cui si aggiunto come alleato italiano il gruppo Fsi) ha come advisor Citi e sembra essere in pole position. Le restanti due offerte sono quelle della cordata Warburg Pincus assieme a Neuberger Berman (con l'advisor Morgan ...

    – Carlo Festa

    I trend del mercato del lavoro. Prospettive per scongiurare un cortocircuito

    Post di Elisabetta Calise, HR business partner. Avvocato. Fa parte del board esecutivo della Scuola di Politiche - Secondo il Fondo monetario internazionale l'Italia sarà fra i Paesi più colpiti dallo shock economico post Coronavirus, con un crollo del PIL del 12,8% nel 2020. Leggermente più ottimistici, ma non di certo rassicuranti, i dati Istat, secondo cui nell'anno corrente registreremo una contrazione del PIL dell'8,3% che, sempre a quanto sostiene l'Istituto di statistica, si accompagnerà...

    – Econopoly

    Il Covid-19, l'automazione e il futuro dell'occupazione in Europa. Tutto spiegato in una mappa

    Uno studio del McKinsey Global Institute, intitolato Il futuro del lavoro in Europa (PDF - 1 MB) introduce una riflessione sull'impatto del Covid-19 sull'occupazione. In sostanza, il combinato disposto dell'automazione e del congelamento dell'economia brucerà posti di lavoro e accelererà il processo di creazione di nuove figure professionali. I tempi dei due processi viaggiando a velocità diverse produrranno una contrazione dell'offerta di lavoro per certi settori, una mancanza di profili profes...

    – Infodata

    Il Covid-19, l'automazione e il futuro dell'occupazione in Europa. La nuova mappa del lavoro

    Uno studio del McKinsey Global Institute, intitolato Il futuro del lavoro in Europa (PDF - 1 MB) introduce una riflessione sull'impatto del Covid-19 sull'occupazione. In sostanza, il combinato disposto dell'automazione e del congelamento dell'economia brucerà posti di lavoro e accelererà il processo di creazione di nuove figure professionali. I tempi dei due processi viaggiando a velocità diverse produrranno una contrazione dell'offerta di lavoro per certi settori, una mancanza di profili profes...

    – Luca Tremolada

1-10 di 1011 risultati