Aziende

McKinsey

McKinsey & Company è una società di consulenza manageriale e di strategia, che focalizza la sua attività nel risolvere problemi d’interesse per il top management di grandi aziende e organizzazioni. Tra i principali concorrenti della McKinsey si annoverano Arthur D. Little, Bain & Company, The Boston Consulting Group, Accenture Management Consulting, Value Partners, Booz & Company e Roland Berger Strategy Consultants. Nel complesso McKinsey & Company conta su una rete di più di 7,500 consulenti, dislocati nelle sue 84 sedi situate in 45 Paesi del mondo.

Nota agli addetti come The Firm, la James O. McKinsey & Company è stata fondata a Chicago nel 1926 da James O. (Mac) McKinsey. Nel 1935, Marshall Field's è entrata nella lista dei clienti, convincendo James McKinsey a lasciare the Firm e diventare suo Amministratore delegato. Marvin Bower è entrato nell'azienda nel 1933 ed è subentrato come successore di James McKinsey. Alla morte di quest’ultimo, le sedi di Chicago e New York dell'azienda si sono sciolte. Nel 1939, con l'aiuto dei partner di New York, Bower ha fatto risorgere la sede di New York, denominandola McKinsey & Company. Per diversi anni McKinsey & Company è stata leader indiscussa della consulenza. Nel 2003 il gruppo ha assunto Chelsea Clinton, figlia dell'ex Presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e della Senatrice Hillary Rodham Clinton.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Marvin Bower | New York | Bill Clinton | Chicago | Hillary Rodham Clinton | Chelsea Clinton | The Boston Consulting Group | James O | Accenture Management Consulting | Arthur D. Little | Marshall Field's | Bain & Company | Booz & Company | Value Partners | Roland Berger Strategy Consultants |

Ultime notizie su McKinsey

    Acquisti meno cari e fine delle marche: ecco i lasciti del Covid sui consumi

    A sostenerlo è uno studio di Mckinsey condotto sui consumatori del Vecchio continente, che individua i cinque nuovi trend prodotti dal combinato disposto dell'isolamento forzato e dell'incertezza economica. ... Questa ricerca di prodotti economici, secondo McKinsey, sarà però mitigata da una maggiore sensibilità su temi come la sostenibilità, i prodotti cruelty-free e il trattamento equo dei dipendenti dell'azienda produttrice. ...gli esperti di McKinsey, dall'altro vi è anche...

    – di Redazione Economia

    Competenze per l'inclusione in azienda oppure cambio di paradigma?

    La diversità "paga", lo certifica un recente rapporto della McKinsey dal titolo "Why diversity matters", il quale evidenzia come le aziende nel primo quartile per diversità (razziale ed etnica come base) hanno il 35% di probabilità in più di ottenere rendimenti finanziari superiori alle rispettive mediane nazionali del settor

    – di Marco Maglione *

    Quando finirà il coronavirus? Sei cose importanti da sapere

    Alla miriade di contributi, opinioni, articoli, saggi e dichiarazioni della comunità scientifica si è di recente aggiunta un'interessante ricerca di McKinsey (When will the Covid 19 pandemic end), che oltre al dono della sintesi ha... Il report di McKinsey sottolinea come in questo secondo caso la "nuova normalità" non sia destinata a essere come quella che conoscevamo prima del virus, ma che potrà gradualmente riportarci a viaggiare in aereo, a riempire i...

    – di Enrico Marro

    Arrivano i rinforzi: innovazione e capitalismo di stato

    La settimana scorsa, nell'ambito della conferenza annuale APRE 2020 "Verso un nuovo futuro. La ricerca e l'innovazione europea in rete", abbiamo assistito ad un importante confronto tra due realtà che rappresentano forse i due strumenti più ambiziosi e potenzialmente incisivi per l'ecosistema italiano dell'innovazione: l'European Innovation Council (EIC) e il Fondo Nazionale Innovazione (FNI). A rappresentarli sono intervenuti Jean David Malo, Direttore della Task Force EIC, e Francesca Bria, Pr...

    – Alberto Di Minin

    Le startup europee crescono ma non sfondano

    Rapporto McKinsey sul sistema mondiale delle imprese ad alto tasso di innovazione: nel Vecchio Continente solo il 14% sono «unicorni», contro il 50% Usa e il 33% dell'Asia

    – di Flavia Landolfi

1-10 di 1035 risultati