Aziende

McDonald's

McDonald's Corporation è una società statunitense attiva nella ristorazione, che gestisce la maggiore catena di fast food al mondo. Con sede vicino Chicago, nello stato dell'Illinois, i ristoranti McDonald's sono diffusi in 119 Paesi (il 70% è gestito in franchising) per un totale di 30.000 centri McDonald's in tutto il mondo, di cui circa 13.000 negli Stati Uniti. Il gruppo impiega un milione e mezzo di persone e serve 52 milioni di clienti al giorno. McDonald's Corporation è quotato alle Borse di: New York, MidWest, Pacific, Toronto, Francoforte, Parigi, Tokyo, Zurigo, Basilea e Ginevra.

McDonald's è stato fondato nel 1954, quando Ray Kroc, un venditore di frullatori elettrici per preparare milkshake ha aperto il primo fast food McDonald's a Des Plaines, nell'Illinois. Il primo ristorante in Europa è stato inaugurato nel 1971 ad Amsterdam (Olanda), mentre nel 1990 il gruppo è arrivato in Cina e in Russia. Dal 1991 McDonald's ha inaugurato più centri nel resto del mondo che nel tradizionale mercato americano. In Giappone attualmente ci sono 3.800 punti vendita e il Brasile è il mercato più importante per l'America Latina (con oltre 500 ristoranti). McDonald's è presente con 1.000 ristoranti in Germania e in Inghilterra, 900 in Francia, 360 in Italia e in Spagna e 200 in Olanda.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Esercizi commerciali | Ristorante | Giappone | Borsa Valori | America del Sud | Stati Uniti d'America | Ray Kroc | Des Plaines | Europa |

Ultime notizie su McDonald's

    Meb Faber, quando il guru-bambino supera l'adulto a Wall Street

    Già da bambino aveva sicuramente le doti del grande gestore che poi avrebbe manifestato. La storia raccontata da Meb Faber, co-fondatore di Cambria e uno dei guru più ascoltati a Wall Street, sul suo profilo Twitter e ripresa da Marketwatch è sicuramente molto curiosa. Ma rappresenta anche una

    – di Andrea Gennai

    Tennis, ATP Shanghai, esordio col brivido per Federer

    Esordio complicato per Roger Federer nel Masters di Shanghai, penultimo appuntamento 1000 prima delle Finals di Londra, che vince con molta sofferenza 6-4 4-6 6-4 contro il 22enne russo Daniil Medvedev, fresco vincitore dell'ATP 500 di Tokyo e attuale numero 22 del ranking. Agli ottavi di finale,

    – a cura di Datasport

    Pil, reddito e tasse: calcola la pressione fiscale in Europa. Il caso Italia

    Dal Granducato inizia il viaggio del Sole 24 Ore nei Paesi dell'Unione europea la cui aggressività fiscale penalizza il libero mercato e la reale concorrenza tra le imprese, creando un mancato introito fiscale stimato dalla Commissione di Bruxelles tra i 50 e i 70 miliardi di euro all'anno. Qui trovate l'inchiesta di Angelo Mincuzzi e Roberto Galullo. Noi di Info Data per contribuire stiamo andati a guardarci un po' di numeri sull'Europa, la crescita e il Lussemburgo. Se si è un'azienda convie...

    – Riccardo Saporiti

    Nuove serie tv, nuovi viaggi

    Si leggono difatti questi cartelli nella Main Street: Alien Zone, Outlaw Alien Bike Shop, Galaxi Entertainment, McDonald's Flying Disc.

    – di Orazio Labbate

    McDonald's, Amazon e Ronaldo: in Lussemburgo «pace fiscale» per tutti

    Se vai a caccia di una maglietta da calcio di una qualunque squadra del Lussemburgo, neppure a parlarne. Giri a vuoto in lungo e in largo per le strade e i vicoli, dal centro alla periferia e ti chiedi se, oltre al ciclismo, esista da queste parti un'altra idea di sport. Un campo di calcio nella

    – di R. Galullo e A. Mincuzzi

    Pil, reddito e tasse: calcola la pressione fiscale in Europa

    Dall Granducato inizia il viaggio del Sole 24 Ore nei Paesi dell'Unione europea la cui aggressività fiscale penalizza il libero mercato e la reale concorrenza tra le imprese, creando un mancato introito fiscale stimato dalla Commissione di Bruxelles tra i 50 e i 70 miliardi di euro all'anno. Qui trovate l'inchiesta di Angelo Mincuzzi e Roberto Galullo. Noi di Info Data per contribuire stiamo andati a guardarci un po' di numeri sull'Europa, la crescita e il Lussemburgo. Se si è un'azienda convi...

    – Riccardo Saporiti

    I «magnifici 7» che guadagnano sulla Babele di imposte nella Ue

    La Babele fiscale europea provoca un danno di almeno 70 miliardi di euro all'anno ai Paesi della Ue. I pochi fortunati che non subiscono questa emorragia sono i "magnifici sette" che la Commissione europea definisce testualmente «aggressivi». L'elenco comprende il Lussemburgo, il Belgio, l'Olanda,

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    McDonald's Europe: la doppia elusione non è perseguibile

    Questo perché il primo accordo prevedeva che McDonald's Europe non era tenuta a versare l’imposta sulle società in Lussemburgo in quanto gli utili erano soggetti a tassazione negli Usa.

    – di Alessandro Galimberti

1-10 di 702 risultati