Maximilian Cellino è laureato in Economia presso l’Università degli Studi di Firenze con una tesi in Matematica per l’Economia. Svolge la professione di giornalista presso Il Sole 24 Ore, dove scrive quotidianamente all’interno della redazione Finanza & Mercati occupandosi principalmente di temi legati all’andamento delle piazze finanziarie, alle politiche monetarie, al risparmio gestito e agli investimenti.

Entrato nel gruppo Il Sole 24 Ore nel 1999, Maximilian ha dapprima imparato il mestiere all’interno dell’agenzia di stampa Radiocor, avendo fra l’altro l’opportunità di seguire direttamente sul campo le riunioni mensili della Banca Centrale Europea a Francoforte e i meeting semestrali del Fondo Monetario Internazionale a Washington.

Dal 2005 è passato alla carta stampata facendo ingresso a Plus24, l’inserto settimanale del gruppo Sole dedicato al risparmio e alla finanza personale dove, fra le diverse mansioni, si è potuto occupare del mercato dei mutui per la casa.

Il passaggio al quotidiano è avvenuto nel 2010 e ha rappresentato l’occasione per far parte di una delle redazioni cruciali del giornale proprio alla vigilia di eventi turbolenti quali la crisi del debito pubblico italiano. Col passare del tempo è entrato sempre più spesso in contatto con le tematiche legate alla crescente regolamentazione nel sistema finanziario e alle fonti alternative di finanziamento per le imprese.

Nel 2017 si è aggiudicato il Premio State Street per il giornalista dell’anno nella categoria Innovazione con l’articolo «Perché con i fondi obbligazionari si rischia di finire in bocca al coccodrillo» pubblicato su www.ilsole24ore.com

Luogo: Milano

Lingue parlate: italiano, inglese, tedesco

Argomenti: Mercati finanziari, politiche monetarie, risparmio gestito, investimenti, fonti alternative di finanziamento, regolamento del sistema finanziario

Premi: Premio State Street 2017 per il giornalista dell'anno - Categoria Innovazione

Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 28 gennaio 2024
    Borse, gelata sugli utili europei. Ma il 2023 di Piazza Affari resta da primato

    Finanza

    Borse, gelata sugli utili europei. Ma il 2023 di Piazza Affari resta da primato

    È ancora un vento gelido quello che soffia sui profitti realizzati dalle società europee. Nei tre mesi finali del 2023 le quotate inserite nell’indice Stoxx600 hanno infatti registrato una nuova contrazione su base annua, la terza consecutiva, che ha portato in territorio negativo (se pur di poco)

  • 25 gennaio 2024
    Il dubbio dei mercati: Fed o Bce, chi taglierà per prima?

    24Plus

    24+ Il dubbio dei mercati: Fed o Bce, chi taglierà per prima?

    Una Bce che agisce sulla leva dei tassi, diminuendoli, battendo per una volta sul tempo la Federal Reserve? L’ipotesi appariva del tutto fuori dai radar solo qualche settimana fa, ma sta piano piano insinuandosi fra gestori ed esperti di mercato: è oggetto di discussione e non manca chi è pronto a

  • 23 gennaio 2024
    Eurobond, boom di richieste a 180 miliardi

    Finanza

    Eurobond, boom di richieste a 180 miliardi

    Dopo l’Italia, la Spagna e gli altri Paesi europei che da inizio anno hanno fatto il pieno di richieste nel collocare titoli pubblici per oltre 120 miliardi di euro non poteva mancare all’appello l’Unione europea. La Commissione, in procinto di diventare uno dei principali emittenti a livello

    Leaviss (M&G): «I bond? Meglio comprarli prima del taglio tassi Fed»

    Finanza

    Leaviss (M&G): «I bond? Meglio comprarli prima del taglio tassi Fed»

    «Che sia a partire da marzo, da aprile oppure da giugno una cosa è certa: quest’anno le Banche centrali dei paesi avanzati taglieranno i tassi di interesse e questo in passato ha sempre creato condizioni favorevoli per investire in obbligazioni». Non si lascia certo condizionare dalla rinnovata

  • 19 gennaio 2024
    Borsa, le blue chip italiane fanno ricchi i soci più di quelle europee

    24Plus

    24+ Borsa, le blue chip italiane fanno ricchi i soci più di quelle europee

    Una pandemia, che ha provocato una profonda recessione e una ripresa altrettanto rapida, poi ancora un’ondata di inflazione, tassi elevati come si vedevano da decenni e adesso di nuovo lo spettro della stagnazione. Gli ultimi otto anni non hanno certo risparmiato tensioni e sorprese, ma hanno

  • 17 gennaio 2024
    Bond, è corsa delle società alle emissioni di obbligazioni

    Finanza

    Bond, è corsa delle società alle emissioni di obbligazioni

    Non c’è solo il Tesoro italiano, con la sua maxi-emissione di BTp mediante sindacato della scorsa settimana e 19 miliardi di titoli a medio lungo termine piazzati nei primi giorni del 2024. Sul mercato primario il nuovo anno è iniziato a favore di vento anche per le banche e le società del nostro

  • 14 gennaio 2024
    Scope Ratings: «Pnrr fondamentale per la sostenibilità del debito italiano»

    Finanza

    Scope Ratings: «Pnrr fondamentale per la sostenibilità del debito italiano»

    Secondo l’agenzia l’onere degli interessi per l’Italia supererà il 4% del Pil e i margini di manovra saranno limitati: serve crescita economica

    Titoli di Stato, emissioni record: da inizio anno già 82 miliardi

    24Plus

    24+ Titoli di Stato, emissioni record: da inizio anno già 82 miliardi

    Dieci Paesi e venti titoli sovrani collocati - sette attraverso emissioni mediante sindacato e quindi non programmate sul calendario – per un ammontare che sfiora gli 82 miliardi di euro.

  • 10 gennaio 2024
    Titoli di Stato, così l’Europa va a caccia di 1.245 miliardi senza l’aiuto Bce

    24Plus

    24+ Titoli di Stato, così l’Europa va a caccia di 1.245 miliardi senza l’aiuto Bce

    Non solo l’Italia, con la sua maxi-domanda da 155 miliardi di euro appena registrata sui BTp a 7 e 30 anni, ma anche il Portogallo, il Belgio, la Spagna e perfino la Slovenia. Le prime due settimane dell’anno sono state come di consueto prese d’assalto dai governi dei Paesi europei per collocare

  • 09 gennaio 2024
    Bond, il mercato resiste ai super-tassi. Nel 2023 emissioni a 6.500 miliardi

    Finanza

    Bond, il mercato resiste ai super-tassi. Nel 2023 emissioni a 6.500 miliardi

    Con le Banche centrali impegnate a contrastare l’inflazione sfuggita di mano a colpi di strette monetarie e tassi a livelli mai visti negli ultimi decenni non ci si poteva certo illudere sulle difficoltà che avrebbero avuto governi, banche e società nell’emettere debito. Eppure il 2023 non si è

  • 29 dicembre 2023
    Wall Street sfiora il record. Borse Ue caute dopo il rally

    Finanza

    Wall Street sfiora il record. Borse Ue caute dopo il rally

    I futures stimano il primo taglio dei tassi Fed a marzo con una probabilità dell’87%: questo ha portato i listi sui massimi e i rendimenti dei bond in basso. Ma gli analisti sono scettici

  • 23 dicembre 2023
    Scope: «I rating? Ecco perché serve una prospettiva europea»

    24Plus

    24+ Scope: «I rating? Ecco perché serve una prospettiva europea»

    «Un’agenzia di rating solida - indipendente, credibile e consapevole delle specificità dei mercati dei capitali, dei sistemi giuridici e delle politiche europee - è fondamentale per la salute finanziaria e la sovranità dell’Europa». Florian Schoeller non ama certo nascondersi, ed è ben consapevole

  • 16 dicembre 2023
    BTp, quanto è sostenibile lo spettacolare rally degli ultimi due mesi

    24Plus

    24+ BTp, quanto è sostenibile lo spettacolare rally degli ultimi due mesi

    La spettacolare accelerazione degli ultimi due mesi ha permesso ai titoli italiani (e agli altri Bond) di recuperare il terreno perduto. Ma ora il rialzo viene messo in dubbio da attese troppo ottimistiche sulla Bce

  • 12 dicembre 2023
    Italian Champions, ecco i titoli che battono il mercato a Piazza Affari

    Finanza

    Italian Champions, ecco i titoli che battono il mercato a Piazza Affari

    Forte presenza sui mercati esteri, capacità di aumentare i ricavi e ampliare i margini crescendo sia in maniera organica sia attraverso fusioni e acquisizioni, azionisti di riferimento con matrice famigliare o imprenditoriale. Questi i principali connotati che vanno a formare l’identikit delle

  • 08 dicembre 2023
    BTp e debito: conto extra da 7 miliardi per il caro-tassi

    24Plus

    24+ BTp e debito: conto extra da 7 miliardi per il caro-tassi

    La discussione in corso sulla riforma del Patto di stabilità sembra passare quasi inosservata agli occhi dei mercati. I rendimenti dei titoli di Stato europei continuano infatti a scendere rispetto ai massimi raggiunti a metà ottobre e sono tornati sui livelli di sei mesi fa, guidati soprattutto