Persone

Matteo Salvini

Matteo Salvini è nato il 9 marzo del 1973 a Milano ed è un politico italiano, europarlamentare e segretario federale della Lega Nord.

Iscrittosi alla Lega Nord fin dall'età di 17 anni, si è diplomato al Liceo classico Manzoni di Milano e nel 1992 si è iscritto, senza però riuscire a concludere gli studi, alla facoltà di Storia dell''Università Statale di Milano.

Nel 1993 viene eletto consigliere comunale di Milano.

Membro del Movimento Giovani Padani, tra il 1994 ed il 1997 assume il ruolo di responsabile dei giovani di Milano per poi divenire segretario cittadino ed in seguito, dal 1998 fino al 2004, segretario provinciale.

Sempre nel 1997 inizia a lavorare come cronista per il quotidano la Padania, mentre nel 1999 diventa direttore dell'emittente radiofonica leghista Radio Padania Libera.

Tra il 2004 ed il 2006 diventa, in rappresentanza della lista della Lega Nord nella circoscrizione nord-ovest, deputato del Parlamento europeo.

Nel ruolo di parlamentare europeo, Matteo Salvini diventa membro della Commissione per la Cultura e l'Educazione e sostituto per la Commissione per l'Ambiente, la Salute Pubblica e la Sicurezza Alimentare, oltre che membro della Delegazione per la Commissione Parlamentare Congiunta tra Unione Europea e Cile.

Sostituito nella carica di parlamentare europeo da Gian Paolo Gobbo, Salvini viene rieletto (nel 2006) consigliere comunale di Milano, diventando successivamente capogruppo consiliare della Lega Nord e vicesegretario nazionale della Lega Lombarda.

Nel 2008, candidatosi alle politiche, diventa deputato della Camera, il 7 giugno del 2009 viene eletto al Parlamento europeo, incarico per optare il quale si dimette, l'anno successivo, dalla carica di deputato italiano.

Il 2 giugno 2012 viene eletto nuovo segretario della Lega Nord, decide pertanto, dopo 19 anni, di lasciare l'incarico di capogruppo e consigliere comunale della Lega Nord a Milano.

Il 7 dicembre del 2013 vince le primarie degli iscritti contro Umberto Bossi e viene eletto segretario federale della Lega Nord.

Nell'aprile del 2014, candidatosi alle elezioni europee come capolista della Lega Nord in tutte le cinque circoscrizioni elettorali, ottiene un totale di 387.361 preferenze.
Il 19 dicembre 2014, Salvini fonda il partito politico "Noi con Salvini" come controparte della Lega Nord nel Centro e Sud Italia.

Il 28 febbraio 2015, organizza (con la partecipazione della Lega Nord, Fratelli d'Italia e CasaPound) una prima grande manifestazione a Roma contro il premier Renzi, in cui si va delinendo la sua futura candidatura a leader del centro destra, in contrapposizione con l'attuale premier Renzi.

Il 14maggio 2017 ha vinto con l'82,7% dei voti la sfida contro Gianni Fava alle primarie della Lega Nord.

Matteo Salvini è separato ed è padre di due figli: Federico (2003) e Mirta (2012).

Ultimo aggiornamento 15 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Lega | Matteo Salvini | Milano | Flavio Tosi | Radio Padania Libera | Sud | Gian Paolo Gobbo | Umberto Bossi | Università Statale | Commissione Parlamentare Congiunta | Camera dei deputati | Giovani Padani | Noi con Salvini | Veneto |

Ultime notizie su Matteo Salvini

    Caso Diciotti, i militanti del M5S votano «no» al processo a Salvini

    Il premier Giuseppe Conte ritiene sbagliata la strada del voto on line intrapresa dal M5S per chiedere alla base dei militanti come schierarsi sul "caso Diciotti" e il salvataggio politico del leader del Carroccio Matteo Salvini. Ottimista invece il sottosegretario leghista alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti: «Sono convinto che dalla votazione online sulla piattaforma Rousseau uscirà il no all'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro Salvini», ha spiegato da...

    Caso Diciotti, la consultazione su Rousseau: in Rete il no della base

    ...a procedere per Matteo Salvini sul caso della nave Diciotti, ha destato perplessità all'interno dei Cinque Stelle. ... Vota SI, Vota NO, ma di che stiamo parlando la costituzione parla chiaro, il parlamento deve votare l'autorizzazione o no, i cinque stelle chiedono ai propri iscritti se Salvini ha agito per interesse pubblico?».

    Referendum sulla Diciotti: «Chi volete libero, Gesù o Barabba?»

    Il cosiddetto "referendum" sul caso Diciotti, con i militanti del Movimento 5 Stelle chiamati a decidere se debba essere concessa l'autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini, merita una breve riflessione: in particolare... Chiedere, come di fatto accade, se «Salvini ha fatto bene o ha fatto male», per poi dare un'indicazione ai parlamentari 5 Stelle che voteranno sull'autorizzazione a procedere, è in palese contrasto con l'articolo 67 della nostra...

    – di Mattia Losi

    Cosa rischia Matteo Salvini sulla Diciotti e perché

    E' in base a questa controversa ricostruzione dei fatti, sempre che venga dimostrata sussistente, che il Tribunale dei ministri di Catania ha chiesto al Senato l'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. ... Salvini, scrive il tribunale nelle 53 pagine del provvedimento, «nella sua qualità di ministro" e «violando le convenzioni internazionali di soccorso in mare e le (...) norme di attuazione nazionali, non consentendo senza giustificato motivo al Dipartimento delle liberta...

    – di Nicola Barone

    Monti a 24Mattino: crisi come nel 2011? «No, allora situazione più grave»

    «Su Salvini mia decisione non guidata da "estrosa" consultazione online» ... Ovviamente essa non sarà guidata dai dati della "estrosa" consultazione online che ha luogo oggi», ha detto Monti, rispondendo a una domanda su come voterà in aula al Senato sulla richiesta di rinvio a giudizio per Matteo Salvini sul caso Diciotti.

    Dal contratto alla Diciotti: tutte le volte che il M5s ha fatto decidere il web

    Il voto odierno online degli iscritti M5s sull'autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell'Interno Matteo Salvini nel caso Diciotti ha un duplice obiettivo: da un lato, adottare uno strumento di pressione sull'alleato leghista su un dossier delicato; dall'altro dare la parola alla base su un voto che, nel Movimento rischia, comunque vada, di creare una vistosa spaccatura.

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Parcheggiatori abusivi, writers, lavavetri: ecco chi rischia con il mini-Daspo urbano

    Sono questi i soggetti fino ad oggi più colpiti dal cosiddetto mini-Daspo urbano, l'ordine di allontanamento di 48 ore introdotto nella primavera 2017 dal decreto sulla sicurezza delle città (il Dl 14/2017), voluto dall'ex ministro degli Interni Marco Minniti e a ottobre scorso rafforzato dall'attuale titolare del dicastero, Matteo Salvini, con il Dl 113/2018.

    – di Bianca Lucia Mazzei

    Diciotti: voto M5S online lunedì dalle 10 alle 19. Anche Grillo critico sul quesito

    E' quanto si legge sul blog delle Stelle, che indice ufficialmente la consultazione on line sull'autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini annunciata nei giorni scorsi. ... E' questa la formulazione del quesito scelta dal blog delle Stelle per chiedere agli iscritti di esprimersi sulla richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini, indagato per sequestro di persone e abuso di potere e sequestro di persona per aver impedito a 177 migranti di scendere dalla nave Diciotti lo...

1-10 di 2995 risultati