Persone

Matteo Arpe

Matteo Arpe è un banchiere, azionista di maggioranza del gruppo finanziario Sator, che lui stesso ha contribuito a fondare, e che si occupa di private equity e asset management. In precedenza, fino al 2007 è stato amministratore delegato di Capitalia, dimettendosi dopo la decisione della fusione con UniCredito Italiano. Già nel 2006 Arpe si era opposto alla fusione tra la banca romana e quella milanese. Per bloccare una possibile scalata aveva acquistato il 2% delle azioni di UniCredito, impedendo di fatto l'acquisizione. È stato inoltre nel consiglio di amministrazione di Banca di Roma e Mediobanca e nel comitato esecutivo dell'Associazione bancaria italiana.

Alla carica di amministratore delegato di Capitalia era giunto nel 2003, dopo essere stato in precedenza direttore generale a partire dal 2002. Nel gruppo Banca di Roma era entrato nel 2001 in qualità di amministratore delegato del Mediocredito Centrale. Prima di approdare al Gruppo Banca di Roma aveva lavorato dal 2000 per Lehman Brothers occupandosi dell'area strategic equity a livello europeo.

Gli esordi professionali di Matteo Arpe sono in Mediobanca, dove entra nel 1987 e vi rimane fino al 2000, rivestendo incarichi sempre più importanti fino a quello di direttore centrale della finanza straordinaria.

Nell'estate del 2016 lancia Tinaba, acronimo di "This is not a bank", piattaforma per i pagamenti digitali tramite il Sator Private Equity Fund con un investimento da 30 milioni di euro

Matteo Arpe è laureato in economia aziendale all'Università Bocconi di Milano e dal 2004 è docente a contratto presso la facoltà di economia della LUISS Guido Carli, dove insegna economia delle aziende di credito.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Management | Amministratore delegato | Matteo Arpe | Private equity | Mediobanca | Banca di Roma | Abi | Mediocredito Centrale | Gruppo Banca | This is not a bank | Comitato Esecutivo | Libera Università Internazionale degli Studi Sociali | Bocconi | Guido Carli | Sator |

Ultime notizie su Matteo Arpe

    Banca Finint studia la fusione con Banca Profilo

    Banca Finint studia la fusione con Banca Profilo. E' questa una delle opzioni di valorizzazione per l'istituto che fa capo al fondo Sator fondato da Matteo Arpe. Proprio nel fine settimana è scaduto il termine per la presentazione all'advisor Lazard delle offerte vincolanti su Banca Profilo. In vendita c'è la quota di maggioranza (il 62,50%) di Banca Profilo oggi all'interno del portafoglio di Sator Private Equity Fund, gestito da Sator sgr, fondo che va in scadenza a fine anno. L'unione tra B...

    – Carlo Festa

    La Finint studia il matrimonio con Banca Profilo e guarda alla Borsa

    Per Finint si tratterebbe di un piano di crescita importante che coincide con i target del gruppo: era infatti stato annunciato l'obiettivo della quotazione a Piazza Affari. Banca Profilo fa capo al fondo Sator fondato da Matteo Arpe

    – di Carlo Festa

    Mediobanca e il rebus del banker Canzonieri da risolvere in fretta

    Resta o se ne va? "Resta, per ora", dicono i suoi collaboratori. Come dire: c'e' qualcosa che non va, ma si puo' risolvere. Francesco Canzonieri, capo del corporate & investment banking di Mediobanca e deal-maker delle maggiori operazioni di m&a degli ultimi mesi, e' un ancor giovane 41 enne banchiere d'affari emergente - o forse ormai abbondantemente emerso - che si trova nel posto giusto al momento giusto. Nel vecchio tempio della finanza di Piazzetta Cuccia tornato epicentro delle grandi op...

    – Alessandro Graziani

    Guido Bastianini, il banchiere ex Carige al vertice di Mps

    Si profila la nomina di Guido Bastianini al vertice di Banca Mps. Il ministero dell'Economia punterebbe sul banchiere ex Carige per la guida della banca controllata al 68 per cento. Bastianini inizia la sua carriera presso l'ufficio Studi e Pianificazione della Banca Nazionale dell'Agricoltura, per

1-10 di 328 risultati