Ultime notizie:

Mathieu Kassovitz

    Le peggio periferie degli altri

    Il racconto dei sobborghi francesi e americani è più urgente di quello dei quartieri dormitorio italiani, perché ad armarsi di macchina da presa sono le seconde generazioni di immigrati. Come Ladj Ly Si esce con la tachicardia dalle corse nelle banlieue di Ladj Ly. Lo spettatore è braccato come i Miserabili del quartiere Montfermeil, in cui Victor Hugo ha ambientato due secoli fa il suo capolavoro e in cui oggi il regista francese di origini maliane ha cercato i tanti Jean Valjean per restitui...

    – Cristina Battocletti

    Oggi siamo tutti diventati Miserabili

    Il film di Ladj Ly (disponibile da oggi) è un esordio strepitoso: con ispirazione libera a Victor Hugo e al Kassovitz indagatore delle banlieue in "L'odio" (ma questa volta in versione "insta")

    – di Mattia Carzaniga

    La borghesia senza amore di Michael Haneke: "E'?la fotografia della nevrosi dei Paesi ricchi contro quelli poveri"

    Michael Haneke precipita i bambini dei suoi film nello stesso gorgo feroce degli adulti: ne Il nastro bianco (Palma d'oro a Cannes nel 2009) infilzavano uccellini con le forbici. In Happy End, dal 30 novembre nei cinema, E've (Fantine Harduin), una quasi tredicenne che ha nel corpo tutte le acerbità di una bambina, affronta la depressione della madre, finge di aver assorbito la morte del fratellino e la nuova famiglia del padre Thomas (Mathieu Kassovitz) riproducendo gli schemi di indifferenza e ...

    – Cristina Battocletti

    Borghesia senza amore

    Michael Haneke precipita i bambini dei suoi film nello stesso gorgo feroce degli adulti: ne Il nastro bianco (Palma d'oro a Cannes nel 2009) infilzavano uccellini con le forbici. In Happy End, dal 30 novembre nei cinema, E've (Fantine Harduin), una quasi tredicenne che ha nel corpo tutte le acerbità

    – di Cristina Battocletti

    Film in streaming: ecco perché i classici sono (quasi) introvabili

    Stasera non si esce. Stasera cenetta tranquilla e, dopo, film in Tv. O meglio: in smart Tv. Vuoi vedere Captain America: Civil War, blockbuster Disney dell'anno scorso con i supereroi Marvel che ha incassato più di un miliardo di dollari in giro per il mondo? Lo troverai su Now Tv in streaming,

    – di Francesco Prisco

    Tradizione e innovazione in cartellone

    «Locarno compie 70 anni e festeggia a modo suo, ovvero cercando un equilibrio vincente tra tradizione e innovazione»: così il direttore artistico Carlo Chatrian presenta il Festival di Locarno 2017, storica kermesse dedicata al cinema di qualità.In programma dal 2 al 12 agosto, la manifestazione

    – di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

    Cannes, il crollo della borghesia secondo Haneke e Lanthimos

    E' il giorno di Michael Haneke al Festival di Cannes: lo straordinario regista austriaco, due volte vincitore della Palma d'oro con «Il nastro bianco» e «Amour», è tornato sulla Croisette con «Happy End», uno dei titoli più attesi del concorso di quest'anno.

    – di Andrea Chimento

    FUMETTI AL FESTIVAL DELLA POLITICA

    Ci siamo già persi due giorni del Festival della Politica di Mestre; pardon, quantomeno riportiamo di seguito il programma di questii ultimi tre, a cominciare da stamattina. Intanto, ecco come AFNews ha presentato, giorni fa, i rappresentanti del Fumetto al Festival. Venerdì 9 settembre Ore 11.30 Piazzetta Battisti Gad LERNER, Davide ASSAEL con Arcangelo BOLDRIN Messianismo e Terrorismo Ore 16.00 Piazzetta Battisti Presentazione libri: Umberto CURI e Gianfranco BETTIN Sfidare la pau...

    – Luca Boschi

    1995 - Quella meravigliosa annata di cinema

    Nel 1995 il festival di Cannes presentava tre film che, a distanza di vent'anni, sono ancora ritenuti paradigma di eccellenza cinematografica: fuori concorso esordiva I soliti sospetti, secondo film di Bryan Singer, appena trentenne; in competizione c'erano L'odio, manifesto del ventottenne Mathieu

    – Fabio Severo

    Corsica feroce in salsa noir

    Esce, vietato ai minori di 14 anni, Apache di Thierry de Peretti Corsica feroce in salsa noir   di Cristina BattoclettiA un passo dal benessere, dalla bellezza, dalle buone frequentazioni. E' solo un passo, ma irriducibile. I quattro adolescenti corsi, protagonisti di "Apache" di Thierry de Peretti, non diminuiscono mai la distanza tra loro e i turisti che invadono l'isola appena l'estate la riscalda. Figli di quella classe sociale che le vacanze non se le può permettere, Aziz (Aziz El Haddachi),...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 23 risultati