Ultime notizie:

Massimo Fichera

    Keep calm and let's start 2014

    Il successo non è definitivo; il fallimento non è fatale. Ciò che conta è il coraggio di andare avanti, diceva Winston Churchill (1874 - 1965). Ed è incredibile quanta fatica debba fare l'umanità per progredire. In Italia, poi, gli avvenimenti accadono più lentamente che altrove. Eppure, nonostante tutto, il mondo va avanti. Di certo, se le regole del mercato del lavoro venissero migliorate anche in Italia, la situazione potrebbe iniziare a sbloccarsi, come ha scritto in questi giorni Beppe Sev...

    – Gabriele Caramellino

    Il ciclo di vita della notizia al tempo del web

    Quando gli occhi degli altri erano inchiodati alle terre dei loro padri e alla patria, Zarathustra vedeva la terra dei suoi figli, rifletteva Georges Bataille, scrittore, antropologo e filosofo francese (1897 - 1962). In questi lunghi anni di transizione verso il futuro, il giornalismo tradizionale vive sulla propria pelle i cambiamenti prodotti dalla diffusione dell'informazione online. Con tutte le conseguenze del caso. Al giorno d'oggi, abbiamo il mondo a disposizione ma siamo anche a dispos...

    – Gabriele Caramellino

    Brando Giordani, una Rai1 che non c'è più

    I suoi programmi oggi ce li possiamo dimenticare. Brando Giordani è morto ieri a Roma, a 81 anni. Si può ricordarlo mettendo in fila i programmi che ha creato, spesso insieme a Emilio Ravel: tutti citano Odeon e Pronto Raffaella? e l'elenco è lungo. Dietro questi successi vi è stata la capacità di un giornalista di fare intrattenimento e di confrontarsi con tutti i generi della televisione. Non su una rete qualsiasi deputata alla sperimentazione, ma su Rai1, canale istituzionale per definizione....

    – Marco Mele

    Massimo Fichera, la vecchia e la nuova Rai

    Dopo Carlo Sartori se n'è andato via anche Massimo Fichera, un "pezzo" importante di storia della Rai e della comunicazione in Italia e non solo. Massimo ha dimostrato come un direttore di rete, Rai2, pur espressione di un partito, nel suo caso il Psi - ma è stato anche collaboratore di Adriano Olivetti - possa lavorare in piena libertà e in piena autonomia, senza condizionamenti esterni (che pure, come tentativi, non mancarono).  Dal 1975 al 1979 ha diretto una Rai2 che poi così libera non è ma...

    – Marco Mele