Ultime notizie:

Massimiliano Magrini

    Vertis continuerà a investire al Sud anche nel post Covid

    ***Settimo di una serie - La prima intervista, a Elizabeth Robinson e Davide Turco (Indaco) è del 15 aprile, la seconda a Claudio Giuliano (Innogest) il 28 maggio, la terza a Angelo Moratti (Mip) l'11giugno, la quarta ad Andrea Di Camillo (P101) del 25 giugno, la quinta a Gianluca Dettori (Primomiglio) è del 3 luglio, la sesta a Massimiliano Magrini (United Ventures) del 15 luglio.

    – di Monica D'Ascenzo

    Nuovo round da 2,3 milioni di euro per Datrix, startup delle analytics "aumentate"

    Secondo Gartner, il mercato dell'Augmented Analytics raggiungerà i 13 miliardi di dollari entro il 2023, con un tasso di incremento composito annuo del 24%, e secondo Massimiliano Magrini, managing partner di United Ventures, sono parecchie le carte che Datrix può giocarsi sul panorama competitivo, in Italia e in Europa, nel settore dell'intelligenza applicata ai dati".

    – di G.Rus.

    L'apertura e la gestione della Partita IVA in Italia, in modalità online

    United Ventures, società indipendente specializzata in investimenti di venture capital in startups tecnologiche (fondata nel 2013 a Milano da Massimiliano Magrini e Paolo Gesess) ha appena annunciato un investimento di 3 milioni di euro in Fiscozen.

    – Gabriele Caramellino

    La digitalizzazione del lavoro agricolo, in Italia e nel mondo

    I terreni agricoli si trovano in tutte le regioni italiane, e la tradizione agricola italiana è un patrimonio da valorizzare. E da digitalizzare. Un caso recentissimo è il finanziamento di 3 milioni di euro assegnato alla startup italiana xFarm (sede a Valmacca, Alessandria). Questo investimento è tra i più rilevanti di sempre nel settore agtech in Europa e supporterà il team di xFarm nello sviluppo di soluzioni per la filiera agroindustriale del futuro. Si tratta di un round A di finanziame...

    – Gabriele Caramellino

    Tre nuovi fondi di investimento per avviare attività imprenditoriali in Italia

    Sono appena partiti tre fondi di investimento che mirano a sostenere attività di business in Italia. Già dal 2015, DeA Capital Alternative Funds SGR (sede a Milano) aveva creato il primo fondo italiano di private equity specializzato nel settore agroalimentare (Taste of Italy 1, con una dotazione di 218 milioni di euro). Ora, è in partenza il fondo Taste of Italy 2, con un obiettivo di raccolta tra i 250 e i 300 milioni di euro: questo nuovo fondo opererà sia in Italia sia in Spagna (Madrid) e ...

    – Gabriele Caramellino

    Pir, fondi in allarme sui decreti: troppi vincoli, raccolta a rischio

    Meno di 60 milioni. Per la precisione: 57,9 milioni. E' quanto hanno raccolto i Piani individuali di risparmio a gennaio. Attenzione, però, sono i flussi che arrivano solo da chi un piano lo ha acquistato nel 2018 o nel 2017, quindi prima dell'entrata in vigore a gennaio della legge di bilancio 2019

    – di Lucilla Incorvati

    Venture capital, gli operatori chiedono la svolta

    Su un punto sono tutti d'accordo: l'ecosistema italiano delle startup e dell'innovazione ha bisogno di fare un salto di qualità. E, come è già avvenuto altrove, l'intervento pubblico può essere l'acceleratore decisivo del mercato. A patto che agisca nei modi giusti e sulle leve giuste. Questa

    – di Monica D'Ascenzo

    "Fuori dal gregge": il libro di Massimiliano Magrini sul pensiero divergente e sulla imprenditorialità diffusa

    Nell'immagine: Massimiliano Magrini, Managing Partner di United Ventures SGR SpA, autore del libro Fuori dal gregge (Egea editore). «L'innovazione è più una pratica che una scienza. I founder migliori saranno coloro che riescono a unire capacità analitiche e di business con capacità relazionali ed empatiche, coloro che sapranno essere evangelisti della propria azienda e attirare a sé - e alla loro impresa - interesse e consenso». Queste riflessioni contenute nel libro Fuori dal gregge. Il pens...

    – Gabriele Caramellino

1-10 di 58 risultati