Persone

Massimiliano Dona

Massimiliano Dona è nato il 9 settembre del 1970 a Roma ed è l'attuale Segretario generale dell'Unione Nazionale Consumatori.

Laureato con lode in giurisprudenza presso la LUISS Guido Carli, è avvocato del foro di Roma e giornalista pubblicista.

È componente del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) presso il Ministero dello Sviluppo Economico e, su nomina governativa, è rappresentante italiano nel Gruppo Consultivo Consumatori (ECCG) presso la Commissione Europea.

Ha fortemente sostenuto l'introduzione della Class-action in Italia, avvenuta con la Legge 24 dicembre 2007, n. 224 (legge finanziaria per il 2008).

E' stato insignito dell'onorificienza di Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica.

Docente presso la facoltà di Economia dell'Università degli studi di Roma Tre e quella di Giurisprudenza della Università Europea di Roma, tiene lezioni in diversi Master di primo e secondo livello presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza", l'Università degli Studi di Roma Tre e l'Università degli Studi di Siena, sede di Arezzo.

Massimo Dona ha pubblicato diversi lavori, quali "Il Codice del Consumo, regole e significati" (Giappichelli 2005), "Pubblicità, pratiche commerciali e contratti nel Codice del Consumo" (UTET 2008), "I singoli contratti del consumo" (UTET 2008)" e "Diritto dei consumi, soggetti, contratti, rimedi" (con altri, a cura di Liliana Rossi Carleo, Giappichelli 2012) .

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Formazione | Consumo | Massimiliano Dona | Unione Tipografico-Editrice Torinese | Unione Nazionale dei Consumatori | Università degli studi di Siena | Università Europea | Libera Università Internazionale degli Studi Sociali | Ministero dello sviluppo economico | Gruppo Consultivo Consumatori | Italia | Massimo Dona | Liliana Rossi Carleo | Ordine al Merito della Repubblica | Guido Carli | CNCU | Master |

Ultime notizie su Massimiliano Dona

    La rivoluzione d'aprile delle tariffe

    Un primo bilancio possiamo farlo. Gli utenti hanno vinto, almeno per ora, la battaglia delle tariffe a 28 giorni. Le ultime mosse, primaverili, degli operatori indicano una tendenza diffusa a ridurre i prezzi. A fare insomma dietro front sui rincari annunciati. Il carico da 90, l'ultimo e forse quello che ha fatto la differenza, ce l'ha messo l'Antitrust, con un'indagine sul sospetto che i rincari contemporanei, degli operatori, nascondessero in realtà un cartello. Ricordiamo che i rincari - d...

    – Alessandro Longo

    Fatturazioni a 28 giorni, ispezioni sui principali operatori telefonici

    Un team dell'Antitrust, con l'ausilio del nucleo speciale Guardia di finanza, su richiesta dell'Autorità garante per la concorrenza e il mercato, ha svolto in tutta Italia un'attività ispettiva presso le sedi dei principali operatori di telefonia fissa e mobile, come Tim, Wind 3, Fastweb e

    – di Vittorio Nuti

    Popolare di Vicenza, sequestro da 106 milioni

    Per la prima volta, dall'inizio delle indagini penali a carico della Banca Popolare di Vicenza - attualmente in stato di liquidazione coatta amministrativa -, è stato effettuato il sequestro di una somma di denaro considerata profitto illecito da parte dell'istituto bancario.

    – Katy Mandurino

    L'Antitrust apre indagine su Apple e Samsung Italia per i telefonini lenti

    L'Antitrust mette nel mirino Apple e Samsung per possibili pratiche commerciali scorrette legate agli aggiornamenti software per gli smartphone. I procedimenti riguardano le società del gruppo Samsung e del gruppo Apple operanti in Italia presso le quali, si legge in una nota, si sono svolte le

    Multa Antitrust agli operatori di turismo online, contestati scarsa trasparenza e costi occulti

    (ANSA) - ROMA, 16 GEN - L'Antitrust ha concluso sei procedimenti istruttori nei confronti dei professionisti che operano come agenzie e comparatori turistici online attraverso i siti www.it.lastminute.com, www.volagratis.com, www.opodo.it, www.govolo.it, www.edreams.it, www.gotogate.it, irrogando sanzioni amministrative pecuniarie superiori a complessivi 4 milioni. Le indagini sono state avviate anche sulla base di segnalazioni pervenute da associazioni di consumatori e a esito dello Sweep 2016,...

    – Vincenzo Chierchia

    Autostrade, rincari e polemiche. Ecco le nuove tariffe tratta per tratta

    Anno nuovo di grandi polemiche per i rincari alle tariffe autostradali. L'ultimo a parlare, in ordine di tempo, è stato il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti. «L'aumento dei pedaggi sulla A24 è una vera follia! Lo ripeto: faremo opposizione con ogni mezzo, bisogna creare fronte comune

    Tariffe autostradali più salate: Serravalle +13,9%, Aosta +52%

    Rincari pesanti per gli automobilisti. Dal primo gennaio scatteranno infatti aumenti fino al 13,9% per le tratte autostradali in concessione. A rendere noti tutti gli adeguamenti il ministero dei Trasporti in un comunicato. Al di là del picco della Aosta Morgex, il cui pedaggio alla fine di una

1-10 di 51 risultati