Ultime notizie:

Martha Graham

    Combattimento al museo

    In scena sino a ieri, con Passione, a "Romaeuropa", il Ballet National de Marseille, diretto da Emio Greco e Pieter C. Scholten, deve il suo ritorno in stagione a "Oriente Occidente". Esaltante, al Teatro Zandonai di Rovereto, ove debuttò nel 2002, il recupero del loro Bolero. Quell'assolo, vera

    – di Marinella Guatterini

    I passi di uno Stregatto

    Il gigante "Torinodanza 2016" è partito, roboante, energico, pieno di spettacoli imperdibili sino a novembre, e di iniziali sogni contestati. Eppure il gran successo di Tre di Ohad Naharin per la Batsheva Dance Company, al Teatro Regio, non è stato scalfito dalle dure polemiche e dall'invettiva di

    Sua flessuosità Mr. Gaga

    Casualità o meno, il numero tre, perfetto anche nella Cabala, è fatato per la Batsheva Dance Company. Il tre settembre la compagnia comparirà a "Oriente Occidente" ma appena tre giorni dopo darà il via a "Torinodanza" con Three, creazione 2015 di Ohad Naharin, accolta tra i velluti del "Regio",

    – di Marinella Guatterini

    Addio a Giorgio Albertazzi, il maestro del teatro

    Non solo un attore, ma un vero e proprio monumento del teatro e del cinema italiano. Giorgio Albertazzi è morto questa notte 92 anni mentre si trovava in Toscana nella casa di Pia De' Tolomei. Era nato a Fiesole il 20 agosto 1923. La sua ultima apparizione in teatro era stata nel Mercante di

    Ravello, anno zero: il festival riparte dalla classica (senza grandi nomi pop)

    Chi era abituato agli Herbie Hancock e ai Burt Bacharach, ai Philip Glass, ai John Malkovich e ai Jonathan Coe probabilmente rimarrà deluso. Oggi a Roma si presenta (e finalmente) la 64esima edizione del Ravello Festival, kermesse della Costiera amalfitana che partiva wagneriana ma, nel corso di questi anni, era riuscita a mettere insieme all'insegna del crossover personalità di ambiti molto diversi dalla musica classica, tutte di livello assoluto. La sensazione, a leggere i dettagli del nuovo c...

    – Francesco Prisco

    Velocità e lentezza in "Antitesi", del greco Andonis Foniadakis

    La sua danza è complessa. Per velocità spinta al massimo, per intrecci elaborati, per turbinio chiassoso di tutto il corpo. Affascinante per polifonia visiva, per infinite varianti, per estro instancabile. Un coreografare a pieno regime che richiede grande energia da parte dei danzatori.

    – Giuseppe Distefano

    A Positano parata di stelle della danza

    «La danza è un bisogno dell'anima!"». Con queste parole Ana Laguna ha concluso il breve e commosso ringraziamento per il premio alla carriera consegnatole a

    – di Giuseppe Distefano

    Un centauro sul Golgota

    Bartabas restituisce la sofferenza della via crucis attraverso un tête-à-tête tra uomo e cavallo con momenti di forte impatto emotivo. Ma la narrazione a volte è faticosa

    – Marinella Guatterini

1-10 di 34 risultati