Ultime notizie:

Marmolada

    Tornanti, nuvole e sudore

    Senza dimenticare le folli picchiate di Fiorenzo Magni sul Pordoi; la prima maglia rosa che il Pirata conquistò ai piedi della Marmolada nel ’98; lo Zoncolan, forse la montagna più dura d’Europa, di Gilberto Simoni e anche della rinascita di Ivan Basso e ’A muntagna di Alberto Contador.

    – di Maria Luisa Colledani

    Week end tra amici/ In Val di Fassa per Chef per Aria e il Festival del Puzzone

    In quest'originale sala ristorante, che compie un balzo di 880 metri salendo da Alba di Canazei (1495 m) fino al Col dei Rossi (2376 m), non solo si consumano delizie per il palato preparate da una ventina dei migliori chef dell'associazione “Cheghes de Fascia”, ma si ha pure l'opportunità di ammirare un panorama d'incanto, tra Belvedere di Canazei e i gruppi dolomitici di Sella, Sassolungo e Marmolada, tra la sfumature accese del tramonto e le pennellate blu della notte che avanza.

    Menù gourmand ad alta quota

    Ce ne sono quasi 150, disseminati un po’ ovunque lungo i principali gruppi montuosi: dal Cevedale alla Marmolada, dall’Adamello al Catinaccio, dal Lagorai fino al Brenta.

    – di Lucilla Incorvati

    Estate 2018: viaggiare inseguendo i festival

    Sotto le stelle, su palchi all'aria aperta oppure seduti sull'erba umida della notte, talvolta in alta montagna, altre volte lungo i bordi dei laghi oppure in location storiche come i tanti borghi che nei mesi più caldi tornano ad animarsi. Sono i festival dell'estate alcuni molto noti altri meno

    – di Lucilla Incorvati

    Sapori antichi da casunziei e malghe

    Uno dei piatti di elezione delle Dolomiti sono indubbiamente i canederli. Di tutti i tipi: allo speck, al formaggio o vegetariani. La zona della Marmolada e del bellunese ha tuttavia un'altra pietanza autoctona : i cosiddetti Casunziei, anche detti "Casoncelli delle Dolomiti", grossi ravioli a

    Vivere sotto il ghiaccio durante la Grande Guerra

    Un vero e proprio paese sotterraneo con cunicoli e passerelle che si sviluppavano all'interno del ghiacciaio della Marmolada per oltre 12 chilometri. La famosa "Citta di Ghiaccio" venne ideata dall'ingegnere asburgico Leo Handl e poi realizzata tra il 1916 e il 1917, ovvero nel periodo più cruento

    L'inizio della leggenda del Pirata

    Mentre il gruppetto dei migliori era - come si suol dire - "a tutta", Marco Pantani, quasi spazientito, si rivolse al fido gregario Roberto Conti: "Oh ma quando inizia sta Marmolada?". In realtà, il Passo Fedaia era già iniziato da parecchio, ma l'indimenticato scalatore di Cesenatico - che

    Passo Fedaia, salita e altimetria

    La salita verso la Marmolada (vedi altimetria in pagina), nota soprattutto come Passo Fedaia, è famosa soprattutto per lo strappo terribile che dal paese di Malga Ciapela (appena passati gli spettacolari Serrai di Sottoguda) conduce fino alla... In cima la strada spiana in corrispondenza del Lago Fedaia e della diga Enel dove c’è un breve falsopiano prima di imboccare la discesa verso Canazei, giù dal versante meno “nobile” della Marmolada.

    Un monumento all'ombra del ghiacciaio

    Il bacino del Fedaia è compreso tra due sbarramenti di Enel Green Power - quello più noto è la diga Fedaia, l'altro la diga di Maria al Lago - e occupa buona parte del pianoro ai piedi del ghiacciaio della Marmolada, per una lunghezza complessiva di 1,4 km.

1-10 di 75 risultati