Persone

Mark Rutte

Mark Rutte, (nato a l'Aja il 14 febbraio 1967) è un politico olandese rappresentante del Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia (Volkspartij voor Vrijheid en Democratie VVD).

Primo ministro dal 14 ottobre 2010 è stato riconfermato nella carica a marzo 2017. I risultati delle elezioni che si sono svolte il 15 marzo hanno visto il suo partito conquistare quasi il 55% dei voti e ottenere 32 seggi sconfiggendo la temuta deriva populista rappresentata dal Partito della libertà di estrema destra di Geert Wilders che ha ottenuto 19 seggi.

Prima di diventare primo ministro ha svolto altri incarichi governativi, dal 2002 al 2004 come segretario di stato per gli affari sociali e l'occupazione e dal 2004 al 2006 come segretario di stato per l'istruzione, cultura e scienza.

Europeista convinto, ammiratore di Margaret Thatcher, in passato è stato un manager nelle risorse umane della Unilever e leader del partito VVD da maggio 2006. Ha conseguito nel 1992 la laurea in storia all’Università di Leida.

Non è sposato, viene da una famiglia di imprenditori protestanti, ha rinunciato alla carriera di musicista (suona il pianoforte) prima di darsi alla politica.

Ultimo aggiornamento 10 maggio 2017

Ultime notizie su Mark Rutte

    Manovra, Juncker: non daremo altra flessibilità a Roma

    Al Consiglio europeo di Bruxelles, la cancelliera Merkel ha chiesto che l'Italia dialoghi con la Commissione, mentre il presidente della Commissione Juncker ha chiarito che Roma non avrà altra flessibilità. Duro il cancelliere austriaco Kurz: «Nessuna comprensione per Roma».

    – di Andrea Carli

    La Ue verso il no alla manovra. Conte: non la cambieremo

    Ancora una giornata di botta e risposta tra l'esecutivo M5s-Lega e l'Ue sul tema manovra e conti pubblici. La Commissione europea respingerà la manovra di bilancio italiana, anticipa lo Spiegel, citando il commissario al Bilancio Ue, Guenther Oettinger. Una lettera del commissario Pierre Moscovici,

    L'Olanda «tradita» da Unilever potrebbe mantenere la tassa sui dividendi

    L’altolà degli azionisti di Unilever al trasferimento del quartier generale da Londra a Rotterdam fa sentire subito i suoi effetti all’Aja, dove il primo ministro Mark Rutte ha annunciato che il governo riconsidererà la prevista... Rutte ha aggiunto che il provvedimento era «parte di un ampio pacchetto di misure mirate ad accrescere la nostra competitività», che ora saranno «riconsiderate nel complesso». ... Gruppo per il quale, tra l’altro, Rutte ha lavorato dieci anni,...

    – di Michele Pignatelli

    Olanda, fisco sempre più soft: via la tassa sui dividendi delle società

    Dopo un lungo cammino, che ha incontrato non pochi ostacoli tra i sindacati e la stessa popolazione olandese, il Governo presieduto da Mark Rutte, ha infatti presentato la misura attesa soprattutto dalle multinazionali, il cui costo è stimato in... E visto che non c'è due senza tre, Rutte ha annunciato una semplificazione fiscale da portare a regime nel 2021.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Sterzata nazionalista - L'arrivo al potere di Matteo Salvini e le prime conseguenze in Europa

    L'arrivo al potere in Italia della Lega ha provocato uno scossone politico in Europa, e una surrettizia sterzata verso destra di alcuni paesi o movimenti. In alcuni casi, il legame è chiaro; in altri la coincidenza è forriera di prese di posizioni simili. Il tema all'ordine del giorno è naturalmente l'immigrazione. A notare la sterzata è stata durante una recente riunione ministeriale in Lussemburgo la ministra svedese per l'immigrazione e le politiche di asilo. Heléne Fritzon ha spiegato che "i...

    – Beda Romano

    l'agenda per la fiducia UE passa dalla direttrice roma-berlino

    Abbiamo alle spalle mesi di turbolenze politiche, a livello interno e internazionale. La divisione dell'Occidente è uno degli elementi più preoccupanti e urgenti degli ultimi due anni, con importanti ripercussioni sul benessere dell'Europa, dell'Italia e della Germania. E poi c'è la questione delle

    – di Guntram B. Wolff

    Fondi condizionati al rispetto delle regole nel nuovo budget Ue

    La Commissione europea ha presentato ieri una attesa proposta di bilancio 2021-2027, che per la prima volta condiziona l'uso dei fondi europei al rispetto dello Stato di diritto. Inoltre, il pacchetto - che ora dovrà essere approvato all'unanimità dai Paesi dell'Unione - prevede la nascita di nuove

    – di Beda Romano

1-10 di 223 risultati