Ultime notizie:

Mark Leonard

    Quando la fortuna volta le spalle ai populisti

    Niccolò Machiavelli credeva che si potesse diventare principe «per virtù o per fortuna». Nel secondo caso, i principi che detengono il potere «con poca fatica diventano, ma con assai si mantengono».

    – di Ken Murphy, Stuart Whatley, Roman Frydman e Jonathan Stein

    Cento giorni di inquietudine

    La convenzione di valutare i primi 100 giorni di un leader nazionale risale a Napoleone, passando da Franklin Delano Roosevelt. Mentre i 100 giorni di Napoleone prima di Waterloo sono stati un profilo di alterigia, e i primi 100 giorni di FDR un ritratto della speranza, la presidenza di Donald

    – di Roman Frydman, Ken Murphy, Stuart Whatley e Jonathan Stein

    Il «problema infernale» del nuovo disordine mondiale

    Nel suo libro "A Problem from Hell": America and the Age of Genocide (ed. italiana "Voci dall'inferno: l'America e l'era del genocidio", Baldini Castoldi Dalai, 2004 ), che uscì nel 2002 e vinse il Premio Pulitzer l'anno successivo, Samantha Power condannava l'inazione degli Stati Uniti nel

    – di R. Frydman, S. Whatley, K. Murphy, J. Stein

    Enigma Trump: benvenuti nell'era dell'incertezza

    L'ex governatore dello Stato di New York Mario Cuomo una volta disse argutamente che i politici trionfanti tendono a «fare campagna elettorale in poesia e a governare in prosa». La retorica della campagna di Donald J. Trump è stata tutt'altro che poetica, e la transizione verso la presidenza

    – di John Andrews

    Cosa farà Trump?

    Tutti i presidenti americani salgono al potere - e lo esercitano - raggruppando e sostenendo un'ampia coalizione di elettori con interessi riconoscibili. Donald Trump non è un'eccezione. La sbalorditiva vittoria elettorale di Trump, seguita a una campagna populista che si è concentrata sulle

    Cosa farà Trump?

    Tutti i presidenti americani salgono al potere - e lo esercitano - raggruppando e sostenendo un'ampia coalizione di elettori con interessi riconoscibili. Donald Trump non è un'eccezione. La sbalorditiva vittoria elettorale di Trump, seguita a una campagna populista che si è concentrata sulle

    Brexit ha indebolito l'Occidente?

    I terremoti politici non possono essere molto più forti di questo. Il voto scioccante del Regno Unito per l'abbandono dell'Unione Europea rischia di fare a pezzi la Gran Bretagna, disfare ulteriormente l'Unione Europea, e destabilizzare l'Occidente. Crea una crepa enorme nell'ordine internazionale

    – di Philippe Legrain

    Brexit ha indebolito l'Occidente?.

    I terremoti politici non possono essere molto più forti di questo. Il voto scioccante del Regno Unito per l'abbandono dell'Unione Europea rischia di fare a pezzi la Gran Bretagna, disfare ulteriormente l'Unione Europea, e destabilizzare l'Occidente. Crea una crepa enorme nell'ordine internazionale

    – di Philippe Legrain

    Referendum Brexit è solo l'inizio, se ne minacciano una trentina

    Brexit sì-no? Potrebbe essere solo un assaggio. Sgradevole, rischioso, amaro. Il 'think tank' European Council on Foreign Relations ha fatto i conti e mettendo in fila le richieste, le minacce  o le intenzioni di promuovere referendum nei vari paesi da un fronte di partiti che va dall'estrema sinistra all'estrema destra nazionalista su specifici temi europei, compreso la distribuzione per quote dei rifugiati, è arrivato al numero di 32. Beninteso, per ora si tratta solo di un rischio, di minacce...

    – Antonio Pollio Salimbeni

1-10 di 14 risultati