Le nostre Firme

Marisa Marraffino

    Revenge porn: il tatuaggio rende riconoscibile la vittima

    Condannato a pagare 25mila euro di danni all'ex fidanzata un uomo di 24 anni che ha divulgato nel gruppo WhatsApp della propria squadra di calcio una foto che ritraeva la ragazza di spalle durante un rapporto sessuale

    – di Marisa Marraffino

    Mai dire imbianchino a un pittore via Facebook

    La Corte d'appello dell'Aquila condanna un utente del social network a un risarcimento di 3mila euro verso un artista. Nonostante il contesto di «critica politica»

    – di Marisa Marraffino

    Revenge porn, la vittima può perdere l'incarico lavorativo

    Il responsabile della sede estera di un'agenzia governativa italiana si è visto revocare l'incarico in loco perché un video erotico che lo ritraeva era stato pubblicato su YouTube (e poi tolto, su richiesta della vittima). Il tribunale di Roma ha dato ragione al datore di lavoro: l'accaduto, infatti, ha minato il vincolo di fiducia alla base dell'incarico e l'immagine dell'agenzia

    – di Marisa Marraffino

    E' licenziabile chi si candida su Linkedin senza requisiti

    Lo ha stabilito il Tribunale di Trapani, punendo un utente del noto social network. Pur sapendo di non avere i titoli previsti dall'annuncio, aveva inviato lo stesso il proprio curriculum

    – di Marisa Marraffino

    Post offensivo via social: sfida Facebook-Corte Ue

    La possibilità di costringere Facebook a rimuovere post diffamatori non solo dalla rete nazionale ma anche a livello mondiale arriva di fronte alla Corte di giustizia Ue. Sono previste per domani le conclusioni dell'avvocato generale della Corte di giustizia europea del Lussemburgo nella causa che

    – di Marisa Marraffino

1-10 di 118 risultati