Le nostre Firme

Marisa Marraffino

    Spesa durante il lavoro: Facebook non perdona

    Facebook gendarme. Lo sa bene un forestale pugliese "immortalato" al mercato con l'auto aziendale nell'orario di lavoro in una foto postata sul social.

    – di Marisa Marraffino

    Incidenti, il pedone non ha sempre ragione. Ecco quando è colpa sua

    Il pedone non ha sempre ragione. Lo ha stabilito la giurisprudenza che negli ultimi tempi ha allargato le maglie della responsabilità di chi attraversa senza guardare per parlare al cellulare o lontano dalle strisce pedonali. Tutti comportamenti che contribuiscono a causare gli incidenti e ad

    – di Marisa Marraffino

    L'azienda vede i messaggi Facebook e licenzia la segretaria infedele

    Chattare via Facebook sul telefonino aziendale svelando segreti d'impresa costa la perdita del posto di lavoro. E per una dipendente non proprio zelante non c'è privacy che tenga. E' successo a Bari, dove il Tribunale (sentenza n. 2636 del 10 giugno scorso) ha prima deciso che il datore di lavoro

    – di Marisa Marraffino

    Il matrimonio a Las Vegas? Si annulla se è «per gioco»

    Non è la prima volta che davanti ai tribunali finiscono coppie di sposi che invocano l'annullamento del matrimonio perché contratto per scherzo.L'ipotesi più frequente è quella di chi si sposa a Las Vegas. La giurisprudenza parla di matrimonio "ioci causa", ovvero contratto per burla. Famoso il

    – di Marisa Marraffino

    Bocciato il professore che usa il cellulare in classe

    A finire sotto la lente dei giudici per l'uso scorretto degli smartphone e di internet questa volta sono i professori. Lo dimostrano alcune recenti sentenze che invertono le responsabilità e denunciano un uso compulsivo del cellulare durante l'orario scolastico proprio da parte del corpo docente.

    – di Marisa Marraffino

    Emoticon, ecco quando la «faccina» salva dal licenziamento

    Anche gli emoticon entrano nelle sentenze dei giudici. Le faccine, ormai comunemente usate nelle chat e sui social network, possono addirittura avere un ruolo decisivo, capace di determinare l'esito di un giudizio. Lo ha stabilito il Tribunale di Parma che ha considerato illegittimo il

    – di Marisa Marraffino

1-10 di 102 risultati