Ultime notizie:

Mario Levratto

    Teatro alla Scala, il museo diventa digitale

    La prima ballerina Nicoletta Manni ti guarda dritto negli occhi a pochi centimentri dal tuo naso, ti sorride e poi, con la spinta delle tue braccia, piroetta sul palco del teatro alla Scala. Un'esperienza unica, che ciascun visitatore può vivere in prima persona con postazioni di realtà virtuale

    – di Alessia Maccaferri

    The House of Leaders: appuntamento con il nuovo sapere del manager

    Un'iniziativa dedicata al futuro della leadership dentro le imprese, nella Pubblica amministrazione, nella cultura e in tutti i campi del vivere sociale alla luce della trasformazione dettata dalle tecnologie digitali. Un progetto che abbraccia diversi mondi (la comunicazione, l'apprendimento, la

    – di Gianni Rusconi

    In classe con il tablet su ogni banco, Giannini: «Ora piano da 1 miliardo»

    Tablet su ogni banco, una lavagna interattiva per lezioni digitali e la visita in classe del ministro dell'Istruzione Stefania Giannini: questa la bella sorpresa che si sono trovati questa mattina i ragazzi della II C della scuola media romana "Massimo Gizzio". La loro classe ha vinto, assieme ad

    – Marzio Bartoloni

    Samsung sponsorizza il primo master in Digital humanities di Ca' Foscari (15 borse di studio a copertura totale, entro il 30 settembre)

    E' il primo Master in Italia in Digital Humanities, per formare professionisti dell'informatica al servizio delle scienze umane. Un corso annuale, destinato a laureati nelle discipline umanistiche e informatiche. La specializzazione nelle Digital Humanities significa che acquisiranno competenze tecniche e professionali nell'uso, nella creazione e nello sviluppo di strumenti informatici destinati a operatori dei beni culturali, insegnanti, ricercatori, professionisti e personale di aziende che ...

    – Barbara Ganz

    Programmando si impara: da Samsung un progetto per il coding nelle scuole

    Mille classi in 750 scuole in tutta Italia, guidate da un team di 25 educatori specializzati, per introdurre gli studenti più giovani alle meraviglie del coding. Che non è pura e semplice alfabetizzazione digitale o informatica, ma avvicinamento al pensiero computazionale e alla capacità di

    – Pierangelo Soldavini