Persone

Mario Draghi

Mario Draghi è nato il 3 settembre del 1947 a Roma ed è un economista e presidente della Bce.

Ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quello di Governatore della Banca d'Italia fino a ottobre 2011. Dal 1 novembre 2011 è presidente della Banca Centrale Europea (la carica dura 8 anni).

Alla nomina a governatore Draghi arriva nel 2006, succedendo al discusso predecessore Antonio Fazio.

Draghi fa anche parte del Consiglio direttivo della Banca centrale europea ed è consigliere della Banca dei regolamenti internazionali. Dal 2006 è anche presidente del Financial Stability Board, un organo internazionale che si occupa della vigilanza sui mercati finanziari per garantirne la stabilità.

Rappresenta inoltre l’Italia in numerosi altri organi internazionali.

Precedentemente, nel 1998, aveva contribuito grandemente al testo unico della finanza, che peraltro porta il suo nome (legge Draghi) e che attua una riforma del sistema finanziario italiano. Dal 1991 al 2001, è stato Direttore generale del Tesoro e dal 1993 al 2001 presidente del comitato per le liberalizzazioni. Tra il 1984 ed il 1990 è stato direttore esecutivo della Banca Mondiale.

Nei diversi anni ha ricoperto incarichi importanti anche in aziende e banche, quali l'IRI, la Banca nazionale del lavoro e l'Eni.

Dal 2002 è stato anche vicepresidente per l'Europa di Goldman Sachs. Prima di approdare a questo genere di incarichi Mario Draghi è stato per diversi anni docente universitario in diverse università, tra cui Venezia e Firenze.

Nel 1976 ha conseguito il dottorato negli Stati Uniti, presso il Massachussets Institute of Technology, dove ha collaborato anche con Franco Modigliani.

Mario Draghi è stimato come grande economista in tutto il mondo, anche in Italia riesce a riscuotere l'approvazione di tutte le forze politiche, economiche e sindacali.

Nel 2011 succede a Jean-Claude Trichet diventando Presidente della Banca centrale europea.

Il 31 dicembre del 2012 è stato nominato uomo dell'anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times. Il riconoscimento è stato motivato con l'abilità dimostrata da Draghi nel gestire la crisi del debito sovrano europeo, nell'estate del 2012, evitando che la crisi finanziaria in atto contaggiasse le grandi economie come quella spagnola ed italiana.

Il suo nome è legato al lancio del noto "Quantitative easing", provvedimento con cui la la Banca Centrale Europea si è impegnata ad acquistare (dal 22 gennaio del 2015 fino al settembre del 2016) titoli di stato dei paesi dell'Eurozona per un controvalore di 60 miliardi di euro.

Mario Draghi è stato insignito di diversi titoli ed onorificienze:

— Laurea honoris causa in "Scienze statistiche" (Università degli studi di Padova, 18 dicembre 2009);

— Master honoris causa in "Business Administration" (Fondazione CUOA, 18 giugno 2010);

— Laurea honoris causa in "Scienze Politiche e Relazioni Internazionali" (LUISS Guido Carli, 6 maggio 2013);

— Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 27 dicembre 1991);

— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (Roma, 5 aprile 2000).

E' sposato con Serena dal 1973, dalla loro unione sono nati due figli, Giacomo e Federica.

Ultimo aggiornamento 21 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Governo | Bce | MIT | Antonio Fazio | Jean-Claude Trichet | Banca Mondiale | Bri | Ministero del Tesoro | Eni | Libera Università Internazionale degli Studi Sociali | Franco Modigliani | Mario Draghi | Guido Carli | FBS | Goldman Sachs | Fondazione CUOA | Istituto per la ricostruzione industriale | Roma |

Ultime notizie su Mario Draghi

    Banche Centrali: verso una revisione dell'obiettivo di inflazione del 2%

    Nelle ultime settimane si è intensificato il dibattito intorno alla revisione degli obiettivi di inflazione delle banche centrali, sia negli Usa che nell'area Euro. Non si tratta di un caso, dato che per via della fase di rallentamento del ciclo economico le aspettative sull'inflazione futura

    – di Marcello Minenna

    Meloni: Salvini molli «la sinistra del M5S» per un governo Fdi-Lega

    Un Governo tra Fratelli d'Italia e Lega, mentre sul ruolo di Forza Italia, l'altro socio del centrodestra, «ci sono alcune cose da chiarire». A dirlo è Giorgia Meloni, leader di Fdi, nella manifestazione organizzata dal suo partito a Napoli. Da qui l'ex ministro del governo Berlusconi lancia il suo

    Borse strette tra dazi e Brexit, con un occhio alle elezioni europee

    I mercati finanziari sono in un corridoio tra la guerra dei dazi e la Brexit, che nelle scorse sedute hanno ripreso possesso dei parterre internazionali, e le elezioni europee, in programma nel fine settimana. In attesa di sviluppi nelle trattative commerciali tra Stati Uniti e Cina e dell'esito

    – di Marzia Redaelli

    Italia, Portogallo e Grecia unici Paesi a tassi reali positivi

    Un differenziale di rendimento fra Italia e Germania che si riduce di sei centesimi in una sola giornata non basta certo a cancellare un anno di tensioni. Anche ai 278 punti base segnati ieri, l'ormai popolare barometro che misura la febbre al debito pubblico italiano vale più del doppio rispetto a

    – di Maximilian Cellino

    Perché le banche oggi sono più selettive nel fare prestiti alle imprese

    La crisi delle banche italiane che, per via della recessione, si sono trovate a gestire una montagna di crediti inesigibili ha lasciato cicatrici indelebili tra gli istituti e oggi, quando c'è da concedere un prestito, le banche sono molto oggi più prudenti. Questa almeno è l'indicazione che arriva

    – di Andrea Franceschi

    Mutui, arrivano gli sconti di primavera. Sfida tra banche a colpi di spread

    I mutui sono un prodotto stagionale. E la stagione più importante per conquistare nuovi clienti, le banche lo sanno bene, è la primavera. Ed ecco perché in questo momento diversi istituti di credito stanno alimentando a suon di marketing la proposta di nuovi prestiti ipotecari a sconto. Le offerte

    – di Vito Lops

    Draghi agli studenti: «Tornare alle monete pre-euro? Vi fa ridere, come a me»

    Lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi parlando con gli studenti provenienti da 10 nazioni vincitori del premio «Generation €uro Students» a Francoforte. «Non possiamo ignorare che il processo di integrazione europea viene contestato da più parti oggi – ha detto Draghi - e che su alcuni punti non sono stati raggiunti i risultati sperati come sul tema della disuguaglianza ma possiamo affrontare queste sfide solo insieme. ... Che piani ha per il futuro Mario Draghi - il cui...

    Brexit, il Regno Unito voterà alle europee. Ecco cosa cambia

    Il Regno Unito parteciperà alle elezioni europee del 23-26 maggio. Lo scenario, sempre più probabile, è stato confermato da David Lidington, ministro del Gabinetto e vice di fatto della premier Theresa May. Le ultime speranze di evitare il voto per l'Eurocamera erano appese ai round di negoziati

    – di Alberto Magnani

1-10 di 7101 risultati