Ultime notizie:

Mario Cerciello Rega

    Pistola, distintivo, radio: le mancate «difese» del carabiniere ucciso

    Forse si poteva salvare non solo con la pistola («dimenticata» secondo il comandante provinciale dell'Arma Francesco Gargaro) il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Di certo con radio e placca distintiva, il killer americano avrebbe visto con certezza, senza più dubbi, un uomo delle forze di polizia

    – di Marco Ludovico

    Ultimo saluto a Mario Cerciello Rega a Somma Vesuviana

    Nell'ordinanza con cui il gip di Roma ha ribadito il carcere per i due americani accusati dell' omicidio viene sottolineata la «totale incosapevolezza del disvalore delle proprie azioni come apparso evidente anche nel corso degli interrogatori durante i quali nessun dei due ha dimostrato di aver compreso la gravità delle conseguenze delle loro condotte, mostrando una immaturitàeccessiva anche rispetto alla giovane età»

    – di Nicola Barone

    Americano bendato, gli effetti della pubblicazione della foto

    «Nessuna persona arrestata o fermata può essere oggetto di violenza fisica o morale oppure sottoposta a tortura, a trattamenti crudeli, inumani o degradanti». Il principio è desumibile dalle norme dell'ordinamento italiano e dalla Convenzione europea dei diritti dell'uomo, che proibisce la tortura, assicurando a soggetti sotto misura cautelare o fermo il diritto alla sicurezza

    – di Iv an Cimmarusti

    Colosseo social

    I social sono il nuovo Colosseo in cui ciascuno di noi decide con pollice recto 👍 o verso  👎 se graziare o condannare il malcapitato che si trova esposto al giudizio nell'arena mediatica? Me lo chiedevo ieri con @Ferula18 dopo una giornata in cui l'uccisione del povero Carabiniere Mario Cerciello Rega è divenuta occasione per una lotta verbale all'ultimo sangue, tragicamente quanto realisticamente fotografata in questo tweet da @giuliaselvaggi2 Oggi è stata una delle peggiori pa...

    – Giuliano Castigliego