Ultime notizie:

Mario Capanna

    Economia Ue, Gentiloni in pole per sostituire Moscovici

    Indicato come commissario a Bruxelles, con l'ex premier (nonché ex ministro delle Comunicazioni ed ex titolare della Farnesina) la nuova Italia giallo-rossa punta in alto: al portafoglio degli Affari economici, oggi detenuto dal francese Pierre Moscovici

    – di Manuela Perrone

    1968, nascono grillismi e populismi. Meritocrazia? No, grazie

    A 50 anni dal 1968 non si contano i volumi celebrativi su quell'anno, per molti memorabile - vedi il volume del leader studentesco Mario Capanna "Formidabili quegli anni" -, per altri controverso. Sono portato a pensare che il 1968 sia celebrato in modo eccessivo, quando è stato prodromico al blocco dell'ascensore sociale e della meritocrazia. Il critico e romanziere Roberto Cotroneo scrisse nel febbraio 2017 su "Sette" un articolo memorabile in cui mise in discussione il "dogma" del 1968: "L'a...

    – Beniamino Piccone

    La nuova lezione del prof Vecchioni ai giovani: «Sfidate l'impossibile»

    A guardarla da qui, quella canzone antica sembra ancora attuale, eppure era il 1976: «La rabbia un tempo la scandiva soltanto la locomotiva tra i fiori rossi sulla strada e contro il niente adesso parte ogni mezz'ora un volo charter, itinerario di gran moda». La "locomotiva" era quella di Francesco

    – di Francesca Milano

    L'eredità (mancata) del '68

    La densa riflessione di Paolo Pombeni sul Sessantotto si apre con la «primavera dei popoli» del 1848, quel vasto movimento che incrinò la Restaurazione e, benché sconfitto, gettò i semi del costituzionalismo e del principio di nazionalità, destinati a ridisegnare l'Europa in cui ancor oggi viviamo.

    – di Raffaele Liucci

    Accadde cinquant'anni fa: gli anniversari che ci aspettano nel 2018

    Il Sessantotto è l'unico anno del XX secolo a essere divenuto un nome proprio. Ma gli eventi di cinquant'anni fa, che troviamo oggi sui libri di storia, non riguardano solo il "Maggio francese" e le rivolte studentesche in America e in Europa. Negli Stati Uniti vengono assassinati a distanza di

    – di Piero Fornara

    Elezioni senza sbocco se manca una vera svolta della politica

    Il prossimo 4 marzo andremo a votare per il rinnovo dei due rami del Parlamento. Una data storica. Perché proprio il 4 marzo 1848 Carlo Alberto promulgò lo Statuto. Dopo di che, a meno di un miracolo, sarà buio pesto. Per chissà quanto tempo non avremo un governo. Nessuna maggioranza sembrerebbe

    – di Paolo Armaroli

    Dal «movimento» all'asse con Kerry e Steinmeier

    «Mi hanno tolto dal frigorifero» sentenziò nell'ottobre del 2014 quando Renzi fece il suo nome al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, come nuovo ministro degli Esteri al posto di Federica Mogherini nominata, nel frattempo, Alto Rappresentante per la politica estera e di difesa della

    – di Gerardo Pelosi

1-10 di 31 risultati