Ultime notizie:

Mario Boella

    Trasferimento tecnologico in Italia: qualcosa si muove

    Alla base del trasferimento tecnologico vi è l'idea di consentire all'industria di ricevere i risultati della ricerca, comprenderli, elaborarli entro i propri schemi e darvi una concreta applicazione attraverso produzioni ad alto livello di conoscenza e tecnologia.Questa sinergia risulta vantaggiosa tanto per l'attività di ricerca, che vedrebbe un'immediata espansione dei propri ambiti di rilevanza e, auspicabilmente, dei fondi con cui poter crescere, quanto per l'industria, data la necessità di...

    – ADAPT

    Movement Entertainment, da Torino l'electronic-dance music si internazionalizza su licenza

    La Movement Entertainment ha sempre più fame. La società - che con i suoi festival organizzati a Torino, nell'arco di soli dieci anni, ha catalizzato a livello italiano il comparto della live electronic-dance music - non si accontenta dei successi "in patria" e ora intraprende decisamente la strada dell'internazionalizzazione, puntando sulle licenze dei propri brand. www.movement.it Movement, infatti - guidata da Maurizio Vitale junior, insieme con i soci Luigi Mazzoleni (da Londra), nella fot...

    – Adriano Moraglio

    Un hub per la ricerca sul campo

    Partire dalle imprese per arrivare alle tecnologie avanzate, evitando che l'innovazione cada dall'alto. Dario Gallina, presidente dell'Unione industriale di Torino, indica la strada per arrivare alla realizzazione dell'Officina 4.0 che dovrà rappresentare il futuro della manifattura subalpina.

    – di Augusto Grandi

    Tessile, big e start up uniti dall'eco-progetto europeo

    Mentre l'Europa si confronta con nuovi muri che si alzano, i principi della sharing economy cercano di abbatterne altri: ci sta provando il progetto Tcbl (Textile and Clothing Business Labs), lanciato nel giugno 2015, che vuole innovare profondamente l'industria tessile europea dando vita a un

    – di Chiara Beghelli

    Climathon 2016: per la maratona mondiale sul clima Torino punta all'economia circolare

    Ricercatori, studenti, professionisti, esperti, amministratori pubblici e cittadini. Il Climathon, la maratona mondiale sul clima che si svolge in contemporanea il 27 e 28 ottobre in 121 città, è aperta a tutti. Obiettivo: progettare soluzioni innovative intorno al tema dei rifiuti e più in generale della riduzione degli impatti di materie e risorse energetiche legati al "vivere urbano". A Torino sarà organizzata dal Comune e da Environment Park che ospiterà l'evento. In Italia la maratona avrà...

    – Sara Perro

    Crowdsourcing per catastrofi

    I-React, "io reagisco", è il nome della nuova piattaforma digitale che promette di rivoluzionare il modo di gestire le emergenze ambientali attraverso le nuove tecnologie e la partecipazione attiva dei cittadini. Terremoti, alluvioni e incendi sono tre casi eclatanti di catastrofi naturali che negli ultimi anni si stanno manifestando con intensità e frequenza sempre maggiori, per effetto del cambiamento climatico in atto e del costante incremento delle temperature medie del pianeta. Si rende dun...

    – Nabila Rassifi

    Come funziona il Piano Juncker - Infografica dell'Istituto "M. Boella" di Torino

    Ecco come funziona il Piano Juncker per gli investimenti strategici, in una infografica interattiva realizzata dall'Istituto Superiore Mario Boella di Torino. Le cifre sono quelle della "fase 1" ma il meccanismo è identico. Il fondo 2.0 come è stata ribattezzata dalla Commissione europea l'estensione del piano al 2020 riserva alcune sorprese: le risorse fresche per raddoppiare l'obiettivo di investimenti a "mezzo trilione" sono soltanto 3,6 miliardi di euro. Il trucco è .... Clicca sull'immagin...

    – Giuseppe Chiellino

    I-REACT, social media, smartphone e dispositivi indossabili per la gestione dei disastri naturali

    Dati in tempo reale per la gestione dei disastri naturali. E' I-REACT, un progetto triennale, del valore di 6,5 milioni di euro, finanziato dalla Commissione europea, per la creazione di un sistema di prevenzione e controllo delle calamità. Entro il 2018 I-REACT, acronimo di Improving Resilience to Emergencies through Advanced Cyber Technologies, realizzerà una piattaforma in grado sfruttare le tecnologie già oggi a disposizione per raccogliere e analizzare fonti e dati e generare informazioni ...

    – Sara Perro

1-10 di 26 risultati