Persone

Marine Le Pen

Marion Anne Perrine Le Pen, conosciuta come Marine, nata il 5 agosto a Neuilly-sur-Seine comune alle porte di Parigi, è una politica di destra ed eurodeputata francese. Superato il primo turno alle elezioni presidenziali, al ballottaggio del 7 maggio Marine Le Pen ha ottenuto il 33,94 %dei voti ed è stata sconfitta dal rivale Emmanuel Macron votato dal 66,06% della popolazione.

Terza figlia della prima moglie del fondatore del Front natio­nal Jean-Marie Le Pen, dopo aver conseguito la laurea in diritto e aver esercitato la professione di avvocato, inizia la sua carriera politica come direttore del servizio giuridico del Front national e assumendo alcune cariche a livello regionale (consigliere regionale del Nord-Pas-de-Calais e dell’iledeFrance) a partire dal 1998. Nel 2004 viene eletta al Parlamento europeo nel Gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà. Nel 2011 succede al padre Jean-Marie alla presidenza del Front National.

Nel 2012 si candida alle presidenziali francesi e ottiene al primo turno il 17,9% dei consensi, dopo il socialista Hollande e Sarkozy: è il miglior risultato ottenuto da sempre dal partito.Alle presidenziali del 2017 è stata sconfitta al secondo turno da Emmanuel Macron.

Marine Le Pen è stata indicata in più edizioni della rivista Time tra le cento persone più influenti al mondo.

E’ stata sposata due volte e ha tre figli dal primo marito. Il suo nuovo compagno è Louis Aliot vice presidente del Front natio­­nal.

Ultimo aggiornamento 07 maggio 2017

Ultime notizie su Marine Le Pen

    Elezioni 2019: come stanno cambiando i "colori" dell'Europa?

    Alle prossime elezioni europee manca ancora qualche mese - ci saranno a maggio prossimo - ma data la posta in palio non è mai troppo presto per cercare di capire quali saranno i possibili scenari politici. Rispetto al giro precedente, nel 2014, le rilevazioni attuali prevedono un declino di entrambi i maggiori gruppi politici esistenti - il centro-destra del partito popolare europeo e il centro-sinistra dei socialisti -, compensata da una crescita delle famiglie politiche più piccole tra cui na...

    – Infodata

    Elezioni europee 2019: come cambieranno i "colori" dell'Europa?

    Alle prossime elezioni europee manca ancora qualche mese - ci saranno a maggio prossimo - ma data la posta in palio non è mai troppo presto per cercare di capire quali saranno i possibili scenari politici. Rispetto al giro precedente, nel 2014, le rilevazioni attuali prevedono un declino di entrambi i maggiori gruppi politici esistenti - il centro-destra del partito popolare europeo e il centro-sinistra dei socialisti -, compensata da una crescita delle famiglie politiche più piccole tra cui na...

    – Davide Mancino

    Sovranisti, quanti sono in Europa e cosa potrebbe succedere alle elezioni di maggio

    Un’infornata di consensi a rinforzo delle due famiglie che contano fra le proprie file il Rassemblement national di Marine Le Pen, l’estrema destra tedesca di Alternative für Deutschland e altre sigle minori, ma abbastanza caratteristiche, come i polacchi di Nowa Prawica (un partito «radicalmente euroscettico» che invoca il ritorno alla pena di morte) e Svoboda a přímá demokracie, partito ceco da 1.400 iscritti che si batte soprattutto su contrasto a immigrazione e...

    – di Alberto Magnani

    Il senso di Salvini candidato alla guida della Commissione Ue

    Un obiettivo a cui il leader della Lega lavora da mesi e di cui ha già parlato con alcuni suoi interlocutori privilegiati come Marine Le Pen -che Salvini vuole entri a tutti i costi nel futuro gruppo essendo il principale partito di opposizione nella Francia di Emmanuel Macron - ma anche il premier ungherese Viktor Orban, il ponte tra sovranisti e Ppe, la nuova alleanza che nei piani speranzosi del vicepremier italiano governerà l’Europa dalla prossima estate.

    – di Barbara Fiammeri

    Social network e consenso: la politica può vivere senza giornali?

    Eppure i neonazisti di Alternative fur Deustchland vanno forte nella Germania orientale, la Francia ha visto Marine Le Pen giocarsi il ballottaggio per l'Eliseo con l'attuale presidente Emmanuel Macron, l'Italia ha un governo che non si fa problemi se viene definito populista.

    – Riccardo Saporiti

    Non solo Le Pen: da Orban ad Al-Sisi, tutte le tappe della diplomazia parallela di Salvini

    L’incontro con la leader del Raggruppamento Nazionale (L’ex Front National) Marine Le Pen, è stata solo l’ultima tappa dell’iperattivismo di Matteo Salvini sul fronte estero. ... Ci sono poi stati gli incontri con i campioni del sovranismo: prima il premier ungherese Viktor Orban a fine agosto e ieri quello con Marine Le Pen. ... L’incontro con Marine Le Pen di ieri è stato solo l’ultimo passo di un legame sempre più stretto con i movimenti sovranisti, in vista...

    – di Andrea Marini

1-10 di 950 risultati