Aziende

Marcolin

Nato come fabbrica artigiana nel 1961, Marcolin Group si è trasformato in un marchio industriale di qualità nel campo degli occhiali da vista e da sole, producendo numerosi articoli appartenenti alle linee più alla moda, come quelle firmate da stilisti di successo, da Cavalli a Dsquared2, da Timberland a Tom Ford.

Attualmente l’attività industriale di Marcolin è organizzata in due stabilimenti in Italia, nei quali lavorano circa mille addetti. La produzione è suddivisa e specializzata sulla base dei tre materiali utilizzati: il metallo/titanio, l'acetato pantografato e l'iniettato. Oltre 300 sono i venditori diretti e indiretti dei marchi di occhiali prodotti da Marcolin Group e disponibili in 40.000 punti vendita, che sono distribuiti in 80 Paesi nel mondo: nel 2007 sono stati 5,5 i milioni di occhiali fabbricati e distribuiti in oltre 600 modelli.

Per l’attività commerciale Marcolin è organizzata in una rete di 12 società di distribuzione a controllo diretto e con 5 showroom ubicati nei principali centro dello shopping mondiale, a Milano, Parigi, New York, Barcellona e Stoccarda. Storicamente legato alla terra del Cadore, Marcolin Group ha oggi stabilito la sede proprio nella provincia di Belluno, a Longarone, dove si trova uno degli stabilimenti dell’azienda che, a partire dagli anni Novanta ha sempre di più implementato la sua attività di business fino a venire quotata sulla Borsa di Milano nel 1999. Nel 2004 hanno così occasione di entrare nella compagine sociale di Marcolin Spa i fratelli Andrea e Diego Della Valle, mentre è nel 2006 che Marcolin Group, grazie alla joint venture con l’azienda giapponese rinomata per la produzione e distribuzione di collezioni eyewear di alta gamma Optec, ha costituito la filiale Marcolin Japan.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Marcolin Group | Occhiali | Diego Della Valle | Italia | Timberland | Tom Ford | Borsa di Milano | Marcolin Spa |

Ultime notizie su Marcolin

    Torino-Napoli su DAZN

    La telecronaca sarà affidata a Massimo Callegari, mentre il commento tecnico sarà a cura di Daio Marcolin.

    – a cura di Datasport

    Frutta e verdura prima voce di spesa: 12mila aziende in Veneto, e per le ciliegie arriva la raccolta fai da te

    Sono quasi 12mila le aziende ortofrutticole venete, di cui l'83% ad alta specializzazione, premiate dalla svolta salutista di molte famiglie. Mele, fragole, pere, kiwi, meloni, pesche, ciliegie, piccoli frutti, noci e nocciole con castagne, cocomeri, susine, albicocche alla lista delle produzioni si aggiungono ancora gli ortaggi con le insalate, patate, funghi, radicchi, aglio e cipolle, pomodori, zucchine ed infine gli asparagi con altre verdure sono coltivati su 46mila ettari di superficie e ...

    – Barbara Ganz

    Thélios, l'avanguardia della filiera dell'occhiale targata LVMH-Marcolin

    Appena dodici mesi di cantiere, una struttura avveniristica - spalmata su 8mila metri quadri - fatta di pannelli di acciaio corten e vetrate, spazi ariosi e tanta luce, linee di produzione ordinate e funzionali, magazzini automatizzati e una sostenibilità ambientale assicurata dagli oltre 2.300

    – di Katy Mandurino

    Licenze e nuovi mercati sono le carte vincenti di Marcolin

    Un'azienda vitale, sana e con una fortissima vocazione all'export. Caratteristiche che condivide con il settore al quale appartiene, l'occhialeria, dove l'Italia ha una leadership mondiale, grazie a un poker di grandi imprese e a un distretto, quello del Bellunese, scelto persino dai big francesi,

    – di Giulia Crivelli

    Sanzioni e dazi ostacolano il lusso made in Italy all'estero

    C'è chi continua a comprare e chi ha iniziato a vendere. Si vocifera su imminenti Ipo o M&A. E c'è quella che gli americani chiamano merry go round (giostra) di stilisti e manager. Nei primi tre mesi del 2018 il lusso ha dato molti segnali di vitalità. In aprile arriveranno i risultati trimestrali

    – di Giulia Crivelli

    Ecco come cambia l'occhialeria bellunese dopo la fusione Luxottica-Essilor

    La maxi-fusione tra Luxottica e la francese Essilor, che, dopo il via libera da parte della Commissione Europea e della Federal Trade Commission statunitense, dovrebbe diventare operativa entro la metà dell'anno, ha confermato che la produzione del settore dell'occhialeria si sta polarizzando

    – di Katy Mandurino

    Al Mido va in scena l'eccellenza italiana dell'occhialeria

    E' una felice concomitanza quella tra le sfilate e presentazioni in corso a Milano fino a lunedì e Mido, la grande vetrina dell'occhialeria che si apre domani a Rho. Un evento annuale, a differenza delle manifestazioni dedicate a pelletteria e calzature, tra i più importanti d'Europa e non solo.

    – di Giulia Crivelli

    L'e-commerce che impara dai tuoi acquisti: così la (giovane) agenzia porta online Sorelle Ramonda, 60 anni di storia

    Conoscete il marchio sorelle Ramonda? Una storia- lo dice il nome - di impresa al femminile. Merito di Amelia Ramonda che nei primi anni Trenta, per dare una mano al marito agricoltore che lavora il suo unico campo, decide di avviare una piccola rivendita ambulante, in un periodo in cui di grande miseria. "Amelia ha otto figli e uno spirito eccezionale - si legge sul sito che racconta la storia aziendale - : con la sua cassettina porta-tesori, a piedi o in bicicletta, va ovunque senza perdersi d...

    – Barbara Ganz

1-10 di 157 risultati