Ultime notizie:

Marco Tullio Giordana

    La normalità di un abuso: ecco perché il film di Marco Tullio Giordana è importante

    «Ho scelto di lavorare dove tutto comincia, dalla nostra soglia di tolleranza», così una sindacalista spiega a Nina (Cristiana Capotondi), protagonista di Nome di donna di Marco Tullio Giordana, l'origine e la mala radice culturale della disparità di genere: risiede negli uomini che si macchiano di molestie sessuali, come nelle donne che non denunciano, tacciono, omettono. Il film inizia con il trasferimento di Nina da Milano in un paese della campagna lombarda per lavorare in un istituto geriat...

    – Cristina Battocletti

    Tradizione e innovazione in cartellone

    «Locarno compie 70 anni e festeggia a modo suo, ovvero cercando un equilibrio vincente tra tradizione e innovazione»: così il direttore artistico Carlo Chatrian presenta il Festival di Locarno 2017, storica kermesse dedicata al cinema di qualità.In programma dal 2 al 12 agosto, la manifestazione

    – di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

    Al cinema il primo film da vedere "a occhi chiusi" (sostenuto da Trentino film commission)

    La storia vera di Giorgia e Giona, due giovanissime amiche non vedenti in cammino verso l'indipendenza. Non possono vedere ciò che le circonda, ma le paure, le emozioni, gli impegni che la vita impone sono eguali a quelle di tutti i loro coetanei. Dopo l'anteprima di Torino lo scorso 18 gennaio, arriva nelle sale italiane il 1� febbraio il documentario "Il colore dell'erba", di Juliane Biasi Hendel, prodotto da Indyca e Kuraj con il sostegno del Mibact, di Trentino Film Commission, Piemonte Doc ...

    – Barbara Ganz

    Mondo film commission

    Una volta qui era tutta Torino. Erano gli anni d'oro in cui Margherita Buy veniva piantata da Luca Zingaretti e perdeva la testa per Goran Bregovi? sullo sfondo di Piazza Carignano (1.I giorni dell'abbandono, Roberto Faenza, 2005); in cui Elio Germano sollevava finte erezioni e vere ghignate un

    – Mattia Carzaniga

    Poeta senza poesia

    «Caro Eduardo, eccoti finalmente per iscritto il film di cui da anni ti parlo. Mancano i dialoghi. Li scriverò entro il prossimo mese. Ma saranno dialoghi

    Bellocchio ammirato e studiato

    «Cinquantaquattro prima, provino d'ammissione. Bellocchi». Cinquantacinque (anni dopo) seconda: Moma presents «the remarkable career of Marco Bellocchio». Era

    – Camilla Tagliabue

1-10 di 82 risultati