Ultime notizie:

Marco Leonardi

    Le colpe vere (e presunte) dell'Unione europea

    Domenica voteranno per la prima volta i nati del nuovo millennio. Ragazzi e ragazze del ventunesimo secolo - nati insieme all'euro. Sembra dunque naturale - e di buon auspicio - che il loro primo appuntamento elettorale sia per eleggere il Parlamento europeo.

    – di Vincenzo Galasso

    100mila disoccupati senza più sussidio, salta l'assegno di ricollocazione

    Circa 100mila disoccupati: è la platea di persone, secondo le prime stime, che ha perso o perderà nei prossimi mesi un impiego, e non potrà più beneficiare dell'assegno di ricollocazione, circoscritto ora ai soli percettori del reddito di cittadinanza. E' uno degli effetti diretti del decretone,

    – di Claudio Tucci

    Lavoro, crescono i precari tra gli under 40. Calano quelli a tempo indeterminato

    Luglio 2018, il ministro del lavoro Luigi Di Maio, in riferimento ai dati Istat appena pubblicati, che certificavano il nuovo record di occupati a tempo determinato, 3 milioni e 74mila, diceva: «Non è il record di occupazione, ma quello del precariato» , ribadendo di voler smantellare il Jobs act.

    – di Francesca Barbieri

    Istituti tecnici agganciati a industria 4.0

    In questi giorni sono diventate operative, o sono lì per esserlo, 14 lauree professionalizzanti. In assenza di una strategia complessiva del governo sullo sviluppo di un sistema integrato di istruzione terziario professionalizzante come esiste in tanti altri Paesi, le università giustamente sono

    – di Federico Butera e Marco Leonardi

    Contratti a termine, meglio agire sulle proroghe che sulle causali

    Il dibattito sui contratti a termine si ripete ad ogni nuova pubblicazione di dati sui nuovi contratti da parte di Inps o sul numero degli occupati da parte di Istat. Ma un punto fondamentale non è stato abbastanza sottolineato: il problema non riguarda tanto l'incidenza dei contratti a termine

    – di Marco Leonardi

    Lotta alla povertà, 1,5 miliardi per potenziare il Rei

    C'è un minimo comune denominatore nei programmi dei partiti usciti vincitori o sconfitti dal voto del 4 marzo che potrebbe tradursi in uno dei primi provvedimenti del nuovo governo, a prescindere dalla sua composizione. E' il rafforzamento del Reddito di inclusione (Rei), la misura di contrasto alla

    – di Davide Colombo

    L'Italia ignorante non sa che il riscatto parte dalla scuola

    Una buona economia richiede delle buone leggi, poche e che vengano rispettate. Su questi due fronti l'Italia latita da quel dì. Tornato in Italia nel gennaio 1945, Luigi Einaudi, nominato governatore della Banca d'Italia, nel 1949 pubblica le smaglianti Lezioni di politica sociale, sulla base delle lezioni universitarie tenute in Svizzera nel 1944. In una di queste spiega come il mercato sia un'invenzione sociale preziosa, alla quale vanno affiancate alcune istituzioni per regolarlo a puntino: ...

    – Beniamino Piccone

    Scambio salari-produttività, i partiti divisi sulle ricette

    Dal «Patto di produttività programmato tra lavoratori, governo e imprese» proposto dal blog del ministro del Lavoro in pectore del M5S, Pasquale Tridico. Al ritorno - annunciato dall'economista di Fi, Renato Brunetta - alla detassazione più forte sui premi di risultato, sui livelli di quella

    – di Giorgio Pogliotti e Claudio Tucci

    Hackitalia, dalla finanza alla scuola: la nuova Italia disegnata dai giovani

    Cinquantuno fra laureati, dottorandi e giovani professionisti, di diversa formazione accademica, e otto esperti per formulare proposte di policy su quattro temi: finanza pubblica, scuola e università, immigrazione e demografia, cambiamento tecnologico e lavoro. Con la segreta ambizione che le loro

    – di Alberto Annicchiarico

1-10 di 147 risultati