Le nostre Firme

Marcello Minenna

    Italia e Spagna all'esame dello spread

    All'indomani della crisi, Italia e Spagna, i due paesi più importanti della periferia dell'Eurozona, hanno mostrato un andamento simile del premio per il rischio (spread) chiesto dal mercato per finanziare il loro debito pubblico rispetto a quello tedesco.

    – di Marcello Minenna

    L'oro nei forzieri delle Banche centrali: uno sguardo globale

    Mentre le prospettive dell'economia globale continuano a deteriorarsi e si alza l'asticella della conflittualità commerciale tra USA e Cina in procinto di tracimare sui mercati valutari, non dovrebbe essere sorprendente constatare che la domanda di Oro connessa alla sua funzione di bene-rifugio sia

    – di Marcello Minenna*

    I venti di recessione incalzano, ma l'Fmi raccomanda austerity a livello globale

    Il 2% del PIL mondiale: circa 1.770 miliardi di $ in 3-5 anni. Questo è l'ammontare complessivo della stretta fiscale che il Fondo Monetario Internazionale (FMI) raccomanda per l'economia mondiale nel suo ultimo report di luglio al fine di riequilibrare i conti con l'estero. Un suggerimento in

    – di Marcello Minenna

    Tassi negativi, croce e delizia della Germania

    Un terzo del debito pubblico tedesco (750 miliardi di euro) mostra rendimenti negativi, più negativi di quelli giapponesi: un investitore paga per il privilegio di prestare denaro fino a quindici anni e più al governo tedesco. Non è un caso ma un'anomalia determinata da vari fattori: l'assenza di

    – di Marcello Minenna

    L'egemonia del petrolio Usa è ai massimi. Durerà?

    Solo pochi anni fa, una delle caratteristiche fondamentali dell'assetto geopolitico mondiale del dopo Guerra fredda sembrava essere la crescente dipendenza energetica degli Stati Uniti dal resto del mondo, in special modo dai Paesi del Medio-Oriente. Gli sforzi della politica estera yankee sono

    – di Marcello Minenna

    Valute digitali contro l'evasione

    L'ammontare della moneta cartacea circolante nelle principali aree valutarie del mondo è intorno al 10% del controvalore complessivo degli aggregati monetari standard (M3). Il resto è frutto di un processo moltiplicativo in cui il sistema bancario e finanziario ha un ruolo centrale (la Figura 1

    – di Marcello Minenna

    Dopo la tregua commerciale tra Trump e la Cina, ora è l'Europa che rischia

    Nella prospettiva dell'Unione Europea (UE), il "cessate il fuoco" tra Trump e Xi Jinping va interpretato in chiaroscuro. Il timore non troppo celato è che il Presidente USA decidere di aprire un nuovo fronte con l'UE nella sua personale crociata commerciale

    – di Marcello Minenna

    Banche centrali di nuovo antidoto al rallentamento dell'economia

    Negli ultimi tempi le curve dei rendimenti di molte economie avanzate hanno cambiato forma spostandosi verso il basso, riducendo la loro volatilità e la loro pendenza fino ad appiattirsi se non addirittura invertirsi con tassi d'interesse a breve superiori a quelli a lunga scadenza. Tra i fattori

    – di Marcello Minenna

    Bilancio unico europeo: la riforma che non c'è

    Circa una settimana fa sono stati rilasciati i dettagli sull'accordo sottoscritto dall'Eurogruppo di costituzione di un budget specifico per l'area Euro e di riforma dei meccanismi di accesso alle linee di liquidità di emergenza del Fondo Salva-Stati (European Stability Mechanism - ESM). L'accordo

    – di Marcello Minenna

    Spread e target2: due facce della stessa medaglia

    Il summit franco-tedesco di Deauville dell'ottobre 2010 ha stabilito che la gestione dei rischi dei debiti pubblici e privati degli Stati membri non avrebbe beneficiato, in prima istanza, di aiuti esterni da parte delle istituzioni europee. Prima di accedere a sostegni dall'esterno, lo Stato in

    – di Marcello Minenna

1-10 di 52 risultati