Le nostre Firme

Marcello Minenna

    Perché l'idea dell'«helicopter money» è sempre meno estrema

    Moneta al popolo: direttamente dalle rotative della banca centrale, e senza nessuna contropartita. L'idea della "moneta dagli elicotteri" come estrema misura di stimolo all'economia torna nuovamente nel dibattito internazionale. Nulla di nuovo: succede periodicamente da 70 anni a ogni svolta

    – di Marcello Minenna

    L'Argentina in panne e il debito "parallelo" della Banca Centrale

    A breve termine nella prospettiva di una dilazione complessiva delle scadenze su almeno 100 miliardi di debito, domenica 1 settembre Buenos Aires è stata costretta a imporre i controlli sui capitali per rallentare il calo allarmante delle riserve valutarie del Paese (cfr. Figura 1). Da allora il

    – di Marcello Minenna

    Il nuovo Quantitative Easing: spazio alla condivisione dei rischi

    Le banche centrali delle principali aree valutarie sono un po' tutte all'opera per valutare come intervenire al meglio nel prossimo autunno che rischia di essere più caldo del solito. Gli spazi di manovra non sono tanti tenuto conto che la BCE già opera in area di tassi negativi; non è quindi un

    – di Marcello Minenna

    Italia e Spagna all'esame dello spread

    All'indomani della crisi, Italia e Spagna, i due paesi più importanti della periferia dell'Eurozona, hanno mostrato un andamento simile del premio per il rischio (spread) chiesto dal mercato per finanziare il loro debito pubblico rispetto a quello tedesco.

    – di Marcello Minenna

    L'oro nei forzieri delle Banche centrali: uno sguardo globale

    Mentre le prospettive dell'economia globale continuano a deteriorarsi e si alza l'asticella della conflittualità commerciale tra USA e Cina in procinto di tracimare sui mercati valutari, non dovrebbe essere sorprendente constatare che la domanda di Oro connessa alla sua funzione di bene-rifugio sia

    – di Marcello Minenna*

    I venti di recessione incalzano, ma l'Fmi raccomanda austerity a livello globale

    Il 2% del PIL mondiale: circa 1.770 miliardi di $ in 3-5 anni. Questo è l'ammontare complessivo della stretta fiscale che il Fondo Monetario Internazionale (FMI) raccomanda per l'economia mondiale nel suo ultimo report di luglio al fine di riequilibrare i conti con l'estero. Un suggerimento in

    – di Marcello Minenna

    Tassi negativi, croce e delizia della Germania

    Un terzo del debito pubblico tedesco (750 miliardi di euro) mostra rendimenti negativi, più negativi di quelli giapponesi: un investitore paga per il privilegio di prestare denaro fino a quindici anni e più al governo tedesco. Non è un caso ma un'anomalia determinata da vari fattori: l'assenza di

    – di Marcello Minenna

    L'egemonia del petrolio Usa è ai massimi. Durerà?

    Solo pochi anni fa, una delle caratteristiche fondamentali dell'assetto geopolitico mondiale del dopo Guerra fredda sembrava essere la crescente dipendenza energetica degli Stati Uniti dal resto del mondo, in special modo dai Paesi del Medio-Oriente. Gli sforzi della politica estera yankee sono

    – di Marcello Minenna

1-10 di 57 risultati