Ultime notizie:

Marcel Schmalgemeijer

    Chi ha in mente il vecchio allestimento del Museo van Gogh di Amsterdam forse ricorderÓ che i quadri di Vincent erano appesi a pareti bianche, ed erano disposti in una rigida sequenza cronologico-geografica, seguendo i vari luoghi di residenza del pittore (Nuenen, Parigi, Arles, St. Remy,

    Il Museo van Gogh rinnovato

    Il percorso Ŕ stato ridisegnato: non pi¨ sequenza cronologica ma grandi temi legati all'ambiente, all'arte e alla vita di Vincent Tablet, touch screen, pannelli, audiovisivi e pareti colorate accompagnano i visitatori. E spiegano anche le curiositÓ, come il taglio dell'orecchio

    – Marco Carminati