Ultime notizie:

Manageritalia

    Esportare una quota importante del genio italico (sì, insomma, i servizi!)

    Secondo un recente rapporto di Sace (vedi foto), presentato anche in occasione della discussione del Report trimestrale dell'Osservatorio del Terziario Manageritalia, l'export italiano è tornato a crescere ed è destinato a tornare i livelli Pre-Covid entro il 2021-22. La sfida vera, come ribadito da Draghi, sarà mantenere un trend in crescita una volta finiti i soldi del PNRR e le altre facilitazioni che ogni nazione nel mondo (in quanto Occidentale) ha attivato, per supportare piani infrastrutt...

    – Enrico Verga

    Più smart working se c'è più comunicazione interna smart

    Si dice "smart working" (anche se dovremmo usare le parole "lavoro a distanza"), ma non si dice che serve più comunicazione interna aziendale. E' la cronaca quotidiana a mettere al centro il dibattito sul lavoro fatto in modalità remota: pensiamo, tanto per fare qualche esempio, alla software house australiana Canva che - in linea con quanto deciso da Atlassian (con la possibilità di lavorare da qualsiasi parte del mondo per i 5.700 dipendenti) - ha introdotto la regola del "lavoro sempre in remo...

    – Filippo Poletti

    Lavoro, quali settori sono stati protetti dalle politiche anti-Covid?

    Post di Francesco Filippucci, dottorando in Economia del Lavoro alla Paris School of Economics. Ricercatore presso l'Osservatorio del Terziario, Manageritalia - Un report del neonato Osservatorio del Terziario di ManagerItalia mette in luce come la crisi ha colpito in maniera fortemente diseguale i diversi settori economici. La Figura 1 sottostante riporta, sull'asse orizzontale, la differenza in % tra il valore aggiunto del 2020 e il valore atteso secondo il trend stimato sugli anni pre-crisi...

    – Econopoly

    Upskilling & Reskilling: le parole d'ordine per il new normal

    Per affrontare il domani delle aziende, anzi le continue incertezze dell'oggi, è necessaria una forte accelerazione nelle competenze dei manager e di tutto il loro team.Maggiori investimenti in formazione sono ritenuti necessari dal 43% dei manager nell'indagine di CFMT e Manageritalia, condotta da

    – di Pietro Luigi Giacomon

    Un anno di pandemia e le lezioni imparate con lo smart working

    A distanza di quasi un anno, ora che la maggior parte delle aziende hanno dovuto misurarsi con un modello di lavoro a distanza, quanto lo "smart working" è diventato processo e quanto ancora è improvvisazione?Abbiamo provato a comprenderlo tramite un'indagine promossa da Cfmt e Manageritalia e

    – di Nicola Spagnuolo

    A un anno dal Covid, cosa ci dice l'uso dello smart working

    A distanza di un anno, ora che la maggior parte delle aziende hanno dovuto misurarsi con un modello di lavoro a distanza, quanto lo "smart working" è diventato processo e quanto ancora è improvvisazione?Abbiamo provato a comprenderlo tramite un'indagine promossa da Cfmt e Manageritalia e condotta

    – di Nicola Spagnuolo

    Le quattro armi di cui si dovranno dotare i manager in tempi di crisi

    Quali sono le competenze trasversali che i manager devono "allenare" per affrontare i momenti di crisi come quello che stiamo vivendo, quelli che verranno, prevedibili o imprevedibili?In un momento in cui tutti sembrano ricorrere alla formazione per consolidare le proprie competenze, bisogna

    – di Nicola Spagnuolo

    Smart working, digitale e automazione: l'Italia è produttiva da remoto?

    In generale, come ricorda un articolo   di Tito Boeri e Alessandro Caiumi su lavoce.info, la struttura produttiva dell'Italia è ancora particolarmente declinata verso l'industria, il che in diversi casi rende complicato passare al lavoro da remoto. Un quarto degli italiani è infatti occupato nella manifattura, con "un livello ancora limitato di digitalizzazione e robotizzazione", per non parlare di "tre milioni e mezzo di operai nell'industria che oggi lavorano spesso l'uno a stretto contatto...

    – Infodata

    Smart working, digitale e automazione: l'Italia è pronta a traslocare sul web?

    In generale, come ricorda un articolo   di Tito Boeri e Alessandro Caiumi su lavoce.info, la struttura produttiva dell'Italia è ancora particolarmente declinata verso l'industria, il che in diversi casi rende complicato passare al lavoro da remoto. Un quarto degli italiani è infatti occupato nella manifattura, con "un livello ancora limitato di digitalizzazione e robotizzazione", per non parlare di "tre milioni e mezzo di operai nell'industria che oggi lavorano spesso l'uno a stretto contatto...

    – Davide Mancino

1-10 di 84 risultati