Ultime notizie:

Mai Trump

    Caso Huawei: gas e «terre rare», l'arma cinese puntata su Trump

    La guerra scatenata dal presidente americano Donald Trump contro Huawei, il secondo gruppo al mondo nel settore degli smartphone (dietro a Samsung e davanti a Apple) difficilmente resterà senza risposte da parte di Pechino. In particolare, la rappresaglia commerciale potrebbe arrivare da gas

    – di Carlo Andrea Finotto

    Howard Schultz, da Starbucks a sfidante di Trump alle presidenziali

    Scena prima. Interno giorno. Davanti al mercato del pesce di Seattle, al 1912 di Pike Place, tre ragazzi, amici dai tempi dell'università, fondano il primo negozio Starbucks. E' il 31 marzo 1971. Jerry Baldwin, Zev Siegl, due insegnanti di inglese e l'aspirante scrittore Gordon Bowker, amano la

    – di Riccardo Barlaam

    Giappone: Abe in difficoltà ma le dimissioni si allontanano

    La stagione 2018 della fioritura dei ciliegi rappresenta tempi difficili per il premier giapponese Shinzo Abe. Non solo è stato "schiaffeggiato" da Donald Trump - che non ha esentato il Giappone dai dazi su acciaio e alluminio, a differenza di quanto deciso per altri alleati - ma deve subire le

    – di Stefano Carrer

    No, purtroppo Trump non è neppure un populista

    Cardiff Garcia ha scritto recentemente, sulle pagine del Financial Times, un bell'articolo per cercare di immaginare che cosa potrebbe succedere all'economia con il presidente Trump, prendendo le mosse dalla classica analisi di Dornbusch-Edwards del populismo macroeconomico in America Latina.

    – di Paul Krugman

    Si temeva il peggio ma con Trump Wall Street è salita 7 giorni su 8. Come mai?

    Inutile girarci intorno. Grandi banche d'affari e investitori istituzionali avevano ipotizzato uno scenario da shock sui mercati finanziari in caso di vittoria di Donald Trump alle presidenziali statunitensi. Prevedendo ribassi per Wall Street anche nell'ordine del 10%. Invece così non è stato,

    – di Vito Lops

    No a Trump: il vecchio Bush vota per Hillary Clinton

    In questo momentum di The Donald che sembra difficile contrastare, pochi leader repubblicani si possono permettere di rivendicare quanto andavano ripetendo fino a primavera: mai Trump, #never Trump era hashtag su Twitter e una posizione politica che accomunava giovani del partito come Paul Ryan,

    Trump al traguardo dei delegati

    Milleduecentotrentotto. Donald Trump ha superato ieri mattina la fatidica soglia di 1.237 per la nomination repubblicana, la certezza matematica che alla Convention di Cleveland in Ohio a luglio si presenterà per una incoronazione, con il numero sufficiente di delegati che gli permetterà di evitare

    – Marco Valsania