Persone

Madre Teresa di Calcutta

Anjeza Gonxhe Bojaxhiu è nata il 26 agosto del 1910 a Skopje (Albania) ed è deceduta a Calcutta il 5 settembre del 1997) è stata una religiosa albanese di fede cattolica..
Si è occupata principalmente delle vittime della povertà e ha fondato la congregazione religiosa delle Missionarie della Carità.
Nel 1979 gli è stato attribuito il Premio Nobel per la Pace ed il 4 settembre del 2016 stata proclamata santa da papa Francesco.
Orfana di padre e con la famiglia in gravi difficoltà finanziarie, nel 1928 Madre Teresa di Calcutta ha preso i voti ed è andata a Dublino, in Irlanda, per ricevere il velo di postulante.
Nel 1992 è stata inviata nel Darjeeling, in India per insegnare e lavorare come aiuto-infermiera.
Dopo alcuni anni è stata mandata a Calcutta, dove è stata docente al collegio cattolico di Saint Mary, di cui nel 1944 è diventata direttrice.
Nel 1950 Madre Teresa di Calcutta ha fondato la congregazione delle Missionarie della carità, per prendersi cura dei poveri.
Nel 1979 ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.
A partire dal 1989 ha avuto diversi problemi di salute, a partire dall’infarto, una polmonite e fino alla caduta, che le ha causato la rottura di una clavicola.
Abbandonata la direzione delle Missionarie della carità, è morta nel 1997.
Nel 2003 è stato aperto il suo processo di beatificazione, la cui cerimonia è stata celebrata lo stesso anno da Papa Giovanni Paolo II.
Due anni più tardi si è aperto il processo di canonizzazione, secondo passo verso la santità.
Il 4 settembre del 2016, in coincidenza col 19° anniversario dalla sua scomparsa, è stata proclamata santa da Papa Francesco, con una solenne cerimonia in piazza San Pietro.

Ultimo aggiornamento 05 settembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sanità | Premio Nobel | Giovanni Paolo II | Madre Teresa di Calcutta | Missionarie della Carità | Papa Giovanni | India | Diana Spencer | Anjeza Gonxhe Bojaxhiu | Irlanda |

Ultime notizie su Madre Teresa di Calcutta

    Mattarella premia 33 cittadini eroi della Repubblica

    Sono 33 le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana che il capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito, motu proprio, a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l'attività in favore dell'inclusione sociale, nella

    – di Nicoletta Cottone

    Le donne agli onori degli altari

    E' impossibile conoscere le vicende, leggendarie o storiche, di tutti i santi del cristianesimo. Tuttavia, se si cominciasse con le donne che furono elevate agli onori degli altari, si scoprirebbe un universo femminile che potremmo definire di "realismo sacro". Qualcosa che colpisce la nostra

    – di Armando Torno

    Antonio Ingroia, Servitore dello Stato nelle sabbie mobili del sottogoverno politico, del servilismo dei media e della favola "italiani brava gente"

    Oggi scrivo di Antonio Ingroia, l'ex magistrato che ha lavorato fianco a fianco nella Procura di Marsala con Paolo Borsellino e da quest'ultimo espressamente voluto ancora al suo fianco nel 1992 nella Procura di Palermo. Ingroia - tanto per dirne alcune tra le tante - si è occupato di alcuni tra i più importanti processi sui rapporti tra la mafia e il mondo della politica, dell'imprenditoria, dell'economia, dei professionisti e della massoneria. Sia ben chiaro: stiamo parlando (nel migliore de...

    – Roberto Galullo

    Berlusconi "animalista" chiede di inserire gli animali in Costituzione e sconti Iva sul petfood

    Diversi cani ma anche pecore e cavalli. Silvio Berlusconi presenta il suo "zoo" personale ad Arcore, aprendo la casa alle telecamere di Rete4 per la trasmissione di Michela Vittoria Brambilla "Dalla parte degli animali" di ieri. Una dichiarazione d'amore al mondo animale da parte dell'ex premier che, seduto su una sedia in mezzo al parco con Dudù ("amico di Berlusconi", come spiega il sottopancia del programma, nella foto sopra) tra le braccia, decanta le virtù dei suoi amici pelosi e ne approfi...

    – Guido Minciotti

    I volti e gli spazi della solidarietà «alla milanese»

    Milano ti dà una mano. E' sull'immigrazione che la ex capitale morale mostra un volto in parte sconosciuto anche a se stessa: dal glamour del quadrilatero della moda all'accoglienza dei migranti in fuga da guerre e carestie. Due modi neppure così dissimili di esercitare la medesima visione estetica

    – di Mariano Maugeri

    Lo strano caso del dottor Trump

    C'è qualcosa d'incomprensibile nel successo di Donald Trump. Perché anche se il primo martedì del prossimo novembre perderà, il candidato repubblicano detestato perfino da una parte consistente del suo stesso partito, comunque avrà vinto: il solo essere arrivato fin qui per lui è una vittoria. Se gli ultimi sondaggi sono vicini alla realtà, Hillary Clinton diventerà la prima donna presidente degli Stati Uniti. Ma Trump avrebbe comunque fra il 45 e il 40% circa dei consensi: il 45% degli american...

    – Ugo Tramballi

    Lo strano caso del dottor Trump

    C'è qualcosa d'incomprensibile nel successo di Donald Trump. Perché anche se il primo martedì del prossimo novembre perderà, il candidato repubblicano detestato perfino da una parte consistente del suo stesso partito, comunque avrà vinto: il solo essere arrivato fin qui per lui è una vittoria. Se gli ultimi sondaggi sono vicini alla realtà, Hillary Clinton diventerà la prima donna presidente degli Stati Uniti. Ma Trump avrebbe comunque fra il 45 e il 40% circa dei consensi: il 45% degli american...

    – Ugo Tramballi

    Asian Week a New York, gli artisti asiatici entrano in un collezionismo trasversale

    Le attese dei collezionisti sono state soddisfatte dall'ampia e trasversale offerta delle case d'asta Christie's e Sotheby's per l'ormai consolidata chermesse d'incanti dell'Asian Week a New York (17-19 settembre). Christie's ha aperto il 17 settembre con una vendita inedita e di grande pregio

    – di Riccarda Mandrini

1-10 di 58 risultati