Persone

Madre Teresa di Calcutta

Anjeza Gonxhe Bojaxhiu è nata il 26 agosto del 1910 a Skopje (Albania) ed è deceduta a Calcutta il 5 settembre del 1997) è stata una religiosa albanese di fede cattolica..
Si è occupata principalmente delle vittime della povertà e ha fondato la congregazione religiosa delle Missionarie della Carità.
Nel 1979 gli è stato attribuito il Premio Nobel per la Pace ed il 4 settembre del 2016 stata proclamata santa da papa Francesco.
Orfana di padre e con la famiglia in gravi difficoltà finanziarie, nel 1928 Madre Teresa di Calcutta ha preso i voti ed è andata a Dublino, in Irlanda, per ricevere il velo di postulante.
Nel 1992 è stata inviata nel Darjeeling, in India per insegnare e lavorare come aiuto-infermiera.
Dopo alcuni anni è stata mandata a Calcutta, dove è stata docente al collegio cattolico di Saint Mary, di cui nel 1944 è diventata direttrice.
Nel 1950 Madre Teresa di Calcutta ha fondato la congregazione delle Missionarie della carità, per prendersi cura dei poveri.
Nel 1979 ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace.
A partire dal 1989 ha avuto diversi problemi di salute, a partire dall’infarto, una polmonite e fino alla caduta, che le ha causato la rottura di una clavicola.
Abbandonata la direzione delle Missionarie della carità, è morta nel 1997.
Nel 2003 è stato aperto il suo processo di beatificazione, la cui cerimonia è stata celebrata lo stesso anno da Papa Giovanni Paolo II.
Due anni più tardi si è aperto il processo di canonizzazione, secondo passo verso la santità.
Il 4 settembre del 2016, in coincidenza col 19° anniversario dalla sua scomparsa, è stata proclamata santa da Papa Francesco, con una solenne cerimonia in piazza San Pietro.

Ultimo aggiornamento 05 settembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sanità | Premio Nobel | Giovanni Paolo II | Madre Teresa di Calcutta | Missionarie della Carità | Papa Giovanni | India | Diana Spencer | Anjeza Gonxhe Bojaxhiu | Irlanda |

Ultime notizie su Madre Teresa di Calcutta

    La Germania e l'Europa dopo Merkel? Serve un'altra Merkel, ma visionaria

    Dopo 16 anni la leader tedesca ed europea abbandona la scena politica. E' stata decisiva nel mantenere la coesione e l'unità del progetto europeo: un risultato che, considerati i tempi difficili e le molteplici crisi che si sono succedute durante il suo cancellierato, non era scontato

    – di Attilio Geroni

    Domenica 17/01 è Sant'Antonio Abate, patrono degli animali

    Anche nell'anno della pandemia le benedizioni degli animali in occasione di Sant'Antonio Abate avranno luogo, sebbene alcune in forma virtuale. Domenica 17 gennaio ricorre la celebrazione del patrono dei contadini e degli allevatori e protettore degli animali. Se a Pozzo d'Adda, in provincia di Milano, già alle 8 di sabato 16 l'Arcivescovo di Milano Delpini benedice gli animali dell'agriturismo "La fattoria" - presenti il presidente di Coldiretti Lombardia Voltini e quello di Milano, Lodi, Monza...

    – Guido Minciotti

    Una volontaria di 93 anni nelle corsie di ospedale (e Padova è capitale del volontariato)

    Quella nella foto è la signora Minia (al centro), 93 anni,  durante la festa nel reparto di Oncologia dell'Ospedale Madre Teresa di Calcutta di Monselice. Quando aveva 74 anni, Minia Moro si è ammalata di cancro al seno. E' stata curata, ha conosciuto l'associazione "Riprogettare la Vita", è guarita, ha deciso di dedicarsi agli altri. Ed è diventata volontaria all'interno della stessa onlus che l'aveva sostenuta in quei momenti difficili, e volontaria lo è ancora, a vent'anni di distanza: og...

    – Barbara Ganz

    Il Garante per l'infanzia incontra le scuole e gli studenti del Lazio

    Il trentesimo anniversario della firma della Convenzione delle Nazioni unite sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza quest'anno nel Lazio non si celebra solo il 20 novembre, giornata mondiale dedicata ai bambini e ai ragazzi, ma nel corso di una serie di incontri e convegni che sono iniziati

    – di Redazione Scuola

    Mattarella premia 33 cittadini eroi della Repubblica

    Sono 33 le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana che il capo dello Stato Sergio Mattarella ha conferito, motu proprio, a cittadine e cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l'impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l'attività in favore dell'inclusione sociale, nella

    – di Nicoletta Cottone

    Le donne agli onori degli altari

    E' impossibile conoscere le vicende, leggendarie o storiche, di tutti i santi del cristianesimo. Tuttavia, se si cominciasse con le donne che furono elevate agli onori degli altari, si scoprirebbe un universo femminile che potremmo definire di "realismo sacro". Qualcosa che colpisce la nostra

    – di Armando Torno

1-10 di 64 risultati