Ultime notizie:

Luigi Scordamaglia

    L'assenza di turisti stranieri potrebbe costare 8 miliardi all'agroalimentare italiano

     Otto miliardi. E' quanto rischia di perdere il settore agroalimentare quest'anno grazie a un'estate senza turisti stranieri. La stima è di Filiera Italia. Il turismo straniero per il 2020 secondo l'Enit calerà del 49%. "Un dato preoccupante che innesca un pericoloso effetto domino" dice Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia. Il turismo, infatti, pesa per circa 30 miliardi di euro sui 250 del totale dei consumi alimentari, e di questi circa la metà dipende dal turismo stranie...

    – Fernanda Roggero

    L'export agroalimentare cresce tre volte di più della media del manifatturiero

    Il coordinatore di Filiera Italia Scordamaglia: «A parte l'effetto scorte sull'export Usa, interessante è ad esempio il dato della Russia (+ 14,7%), che va letto al netto delle sanzioni ancora in vigore e senza le quali assisteremmo a un boom per il made in Italy».

    – di Giorgio dell'Orefice

    Lega: i pm valutano la rogatoria in Russia sui flussi di denaro

    L'indagine per corruzione internazionale è scattata dopo l'arrivo in procura di un audio, acquisito agli atti, nel quale si fa riferimento a una presunta trattativa con alcuni russi per far arrivare fino a 65 milioni di dollari alla Lega con un affare sul petrolio

    Nestlé metterà le etichette-semaforo sui cibi venduti in Europa

    Entro fine anno sui prodotti Nestlé venduti in Europa apparirà la discussa etichetta a semafori "Nutriscore" che indica con lettere, dalla A (la scelta più salutare) alla E (meno salutare), e colori dal verde al rosso, la presenza nei cibi di frutta, verdura, fibre, proteine, zuccheri, sale, grassi

    – di Enrico Netti

    Onu, il Made in Italy alimentare vince la battaglia sulle etichette

    Cessato allarme all'Onu per parmigiano, prosciutto e olio di oliva. L'Assemblea Generale ha adottato oggi 13 dicembre una risoluzione su salute globale e nutrizione che non menziona, a differenza del primo testo presentato al Palazzo di Vetro, la necessità di adottare etichette a fronte-pacco e

    Made in Italy alimentare salvo: l'Onu cancella la proposta di "etichette" a semaforo

    Scampato pericolo. Dopo i timori emersi nei mesi scorsi, alla fine l'Onu nel documento finale dell'High Level Meeting delle Nazioni Unite sulle malattie non trasmissibili ha cancellato ogni richiamo a strumenti dissuasivi come etichettatura a semaforo (o penalizzante) e tasse per prodotti contenenti sale, zucchero o grassi, che avrebbe grandemente danneggiato le esportazioni di gran parte del made in Italy alimentare. "Contrariamente alla bozza iniziale, infatti, non si menzionano strumenti diss...

    – Fernanda Roggero

1-10 di 152 risultati