Ultime notizie:

Luigi Ferrajoli

    La lezione di Glauco Giostra

    Il processo penale permette di passare dalla «res iudicanda» alla «res iudicata» in un bilanciamento di interessi governato da mani sapienti e razionali

    – di Simone Lonati e Carlo Melzi d'Eril

    Andrea Orlando, ministro della Giustizia

    Chi èQuarantotto anni a febbraio, Andrea Orlando è stato nominato, in questa legislatura, prima ministro dell'Ambiente con il governo Letta e poi, con il governo Renzi, ministro della Giustizia. Nato a La Spezia, nell'88 diventa segretario della Federazione giovanile comunista, nel 2003 è chiamato

    La democrazia secondo Kelsen

    Con i classici capita sempre così: più passa il tempo e meno vien voglia di carezzarli con parole di lodi. Carezze, sì, ma contropelo e con le dita contratte. E questo, si capisce, non per il gusto plebeo di abbassarne la grandezza, ma con il desiderio pulito di apprezzarla meglio. Ecco: per

    – di Gaetano Pecora

    Cassazione e Mise, la controffensiva dei referendari

    Una controffensiva in due mosse, sia pure non coordinate e su argomenti distinti, del fronte anti-Renzi. La prima è il ricorso del comitato referendario anti-trivelle al ministero per lo Sviluppo economico per chiedere il blocco immediato delle 5 concessioni estrattive entro le 12 miglia «scadute

    – di Barbara Fiammeri

    Se il M5S sostituisce il Pd

    C'è stato un tempo in cui la sinistra era «giustizialista», «la sponda politica della magistratura» e le Procure ne erano addirittura «la mano armata». Era il tempo di Mani pulite e, via via, del ventennio berlusconiano, delle «persecuzioni giudiziarie» e dei «giudici politicizzati».

    – Donatella Stasio

    Carcere, la sfida di cambiare il «senso comune»

    L'obiettivo è ambizioso: riformare l'ordinamento penitenziario, per restituire senso e dignità costituzionale all'esecuzione della pena, attraverso «l'evoluzione del senso comune», quello secondo cui il carcere è l'unico antidoto alla paura e la segregazione la via obbligata per esorcizzarla. Il

    – di Donatella Stasio

    La guerra e il giusto mezzo

    Dalle marce per la pace con Capitini (1961) al dibattito sul primo conflitto del Golfo (1991): «Il rifiuto totale della violenza contribuisce a far prosperare la razza dei violenti» - Il filosofo torinese era un realista e un moderato: non aveva nulla a che spartire né con i guerrafondai «musclé» né con il pacifismo assoluto

    La politica in movimento. Appello per Giulio Marcon, candidato SEL

    28 autorevoli esponenti del mondo della cultura, del volontariato, dell'associazionismo e del terzo settore sostengono la candidatura di Giulio Marcon come indipendente nelle liste di SEL per la Camera (circoscrizione Veneto 2 - Venezia, Treviso, Belluno). Possiamo cambiare strada Le elezioni del 24-25 febbraio sono decisive per cambiare strada: per far uscire il paese dalla crisi, archiviare le politiche di austerità e avviarci verso un diverso modello di sviluppo, equo e sostenibile. Posso...

    – nicola villa

    Le buone intenzioni portano l'euro all'inferno

    «Se era necessaria una prova della validità della massima che le vie dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni, la crisi economica in Europa l'ha

    – di Guido Rossi

1-10 di 28 risultati