Ultime notizie:

Luca Paolazzi

    Per le aziende la nuova «chiave a stella» si chiama sostenibilità

    La sostenibilità è una delle nuove chiavi a stella del capitalismo contemporaneo. Ed è una occasione fondamentale per l'economia italiana. Forse irripetibile. Ed è così per quattro ragioni. Prima di tutto, per la natura specifica della manifattura europea, dunque anche italiana, nella sua

    – di Paolo Bricco

    Gli italiani e la sostenibilità tra Larry Fink e Checco Zalone

    Checco Zalone, la sua ossessione tutta italiana per il posto fisso, e la biologa utopista Valeria, che lavora nell'arcipelago delle Svalbard, nella Norvegia prossima al circolo polare artico. Checco è in mezzo agli orsi polari per salvare il suo stipendio da lavoratore del settore pubblico

    – di Paolo Bricco

    CsC Confindustria: sostenibilità driver dello sviluppo globale

    La sostenibilità vale la candela? E' l'interrogativo da cui muove il report del Centro studi di Confindustria "Le sostenibili carte dell'Italia", presentato oggi da Luca Paolazzi nell'ambito delle Assise generali di Confindustria a Verona. Innanzitutto si parte dalla definizione di sostenibilità: «E'

    – di Nicoletta Cottone

    CsC: ripresa del Pil si rafforza, +1,5% nel 2018

    La ripresa si rafforza e il Pil italiano crescerà dell'1,5% nel 2018, anziché dell'1,3% come precedentemente atteso. Si tratta della nuova stima del Centro studi di Confindustria che conferma la stessa crescita per l'anno in corso (+1,5%). In rallentamento il 2019 a +1,2 per cento. «L'espansione

    – di Redazione Online

    Confindustria: Pil cresce ma ritorno a livelli pre-crisi nel 2021

    Il Pil italiano è in risalita ma i livelli pre-crisi sono «ancora molto lontani». Infatti, «proseguendo la crescita al passo attuale, il recupero dei livelli persi nel corso della crisi si concluderebbe nel 2021». E' quanto rileva il Centro studi di Confindustria nel rapporto sugli scenari

    – di Redazione Online

    La fuga dei giovani costa 14 miliardi. La foto dell'economia italiana

    L'Italia continua a crescere meno degli altri paesi dell'area euro: il gap è diminuito rispetto a due anni fa, dice il Csc, passando da 1,5 a 0,8, ma resta negativo e si amplia la distanza nei valori assoluti: rispetto al 2000 il pil dell'area euro, al netto dell'Italia, è cresciuto del 24,4%, quello dell'Italia 0,8.  Il capo economista del CsC, Luca Paolazzi, tiene a sottolineare che i miglioramenti sul versante dell'occupazione sono stati consistenti: il numero delle persone occupate nell'es...

    – Infodata

    La spinta da export e investimenti

    E' un paese saldamente agganciato alla ripresa economica internazionale quello descritto nell'ultimo rapporto di Confindustria. Il CsC riformula le sue previsioni, portando a +1,5% la crescita quest'anno e +1,3% quella dell'anno prossimo. E descrive un anno decisamente migliore di quanto non lo

    – di Rossella Bocciarelli

    Padoan: nel Def giù il deficit e segni positivi sul debito

    L'economia italiana sta meglio. Pur riconoscendo molti sforzi, bisogna ribadire che molto resta da fare. E sulle banche la situazione «appare decisamente migliorata». Il succo del discorso del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan intervenuto questa mattina alla presentazione del nuovo rapporto

    – di Laura Di Pillo

1-10 di 281 risultati