Ultime notizie:

Luca Marzotto

    «Fantic rivoluzionerà il modo di fare le moto»

    L'amministratore delegato della azienda di Treviso racconta l'acquisizione di Motori Minarelli da Yamaha: l'operazione perfetta, accarezzata da tempo, che permetterà di superare i 110 milioni di fatturato nel 2021

    – di Ilaria Vesentini

    Risto-bond contro la crisi da coronavirus: l'idea di una giovane osteria veneziana

    Il cinquanta per cento di sconto sulla cena prenotata e pre-pagata online sul sito internet per i primi cinquanta giorni a partire da oggi. E' il "risto-bond" proposto a Venezia da un giovane locale, Zanze XVI, che non è nuovo a proposte innovative (come i pagamenti in bitcoin). Il nome del locale è un omaggio alla storia: si trova nello stesso luogo della storica Trattoria dalla Zanze, punto di riferimento cittadino in cui già dalla fine del Sedicesimo secolo (da qui il riferimento XVI). Ne ...

    – Barbara Ganz

    All'osteria veneziana che risale al Cinquecento si paga la cena in Bitcoin

    Nella storica Trattoria dalla Zanze, punto di riferimento cittadino in cui già dalla fine del Sedicesimo secolo, si ristoravano commensali del luogo e gente di passaggio. Zanze XVI, l'osteria che ha aperto lo scorso 8 giugno in fondamenta dei Tolentini 231 per iniziativa di giovani imprenditori, porta nel nel nome l'omaggio al secolo dell'antenata, ma con lo sguardo rivolto al futuro: qui, presto si potrà pagare il conto con Bitcoin, la criptovaluta. «Stiamo seguendo il settore delle criptovalu...

    – Barbara Ganz

    Startupper e imprenditori fanno rinascere la storica trattoria di Venezia

    Riapre uno storico locale a Venezia. E l'evento rappresenta anche l'ultima frontiera del fare impresa in ambito food: un nuovo modello di business nel mondo della ristorazione di qualità. Zanze XVI il nome del progetto. Alle spalle dell'iniziativa un'idea: «Innanzitutto quella del patto tra

    – di Barbara Ganz

    Vino, torna a correre l'export italiano in Usa e Santa Margherita fa il pieno

    E' iniziato bene il 2017 per l'export di vino italiano verso gli Stati Uniti, in crescita media nei primi due mesi del 10 per cento in quantità e in valore. Un buon dato, seppure l'incremento sia stato inferiore alla media del totale importazioni Usa (+20,3% in volumi e +14,3 in valore). Ma decisamente sotto rispetto alle performance valoriali conseguite da Francia (+35%) e Australia che ha realizzato il miglior risultato parziale di sempre: +60 per cento. Vero è che i vini della Penisola restano...

    – Nicola Dante Basile

    Pop Vicenza e quei 630 soci vip «salvati» prima del crack

    Quel dilemma angusto se aderire o meno all'offerta di ristoro proposta dalla Popolare di Vicenza ai suoi azionisti e che farebbe chiudere la loro avventura di soci con una perdita secca dell'85% del capitale investito, non li sfiora minimamente. E da tempo. Loro sono i 630 fortunati che sono

    – di Fabio Pavesi

1-10 di 19 risultati