Le nostre Firme

Luca De Biase

Capo redattore |  @lucadebiase |  LinkedIn |

Luca De Biase è caporedattore del Sole 24 Ore con la responsabilità della sezione Nòva dedicata all'innovazione, dal 2005. Tiene un corso di “Knowledge Management” all'università di Pisa e un corso di giornalismo al master Comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste. È stato membro della Commissione di studio per i diritti in internet della Camera nella XVII legislatura. Ha partecipato alla task force per la definizione di una legge a favore della nascita di startup innovative voluta dal ministro per lo Sviluppo economico nel 2012. Il suo ultimo libro si intitola “Il lavoro del futuro” edito da Codice nel 2018.

  • Luogo: Milano
  • Lingue parlate: italiano, inglese, francese
  • Argomenti: innovazione, digitale, scienza

Ultimo aggiornamento 09 ottobre 2018

Ultimi articoli di Luca De Biase

    Città intelligenti e respirabili

    I settori della produzione, del trasporto, del consumo, del riscaldamento vanno ripensati in ottica di transizione verso un nuovo tipo di città. Contemplando insieme le opportunità digitali e le esigenze ambientali

    – di Luca De Biase

    Parte Immuni: si sperimenta più il sistema sanitario che l'applicazione

    Dopo la peggiore recessione degli ultimi decenni, arriverà la ripresa più complessa di sempre: le aziende e le persone dovranno riprendere le attività economiche ma nel quadro limitante delle misure di contenimento dell'epidemia di Covid-19. L'applicazione Immuni dovrebbe servire a facilitare il compito. Se funzionerà. Per un'applicazione che statisticamente ha importanza se è usata da almeno il 60% dei cittadini, peraltro, la prima giornata di disponibilità dell'applicazione, per i telefoni co...

    – Luca De Biase

    Intelligenza artificiale: conoscenza dei valori

    Succede così, spesso. Una tecnologia nasce nella ristretta cerchia degli addetti ai lavori. Ci resta per un po'. Chi la guarda da fuori, senza comprenderla, la considera magica oppure, talvolta, pericolosa. Ma a un certo punto, finalmente, qualcuno la spiega e la rende utilizzabile da tutti: allora la sua importanza si espande, diventando essenziale per applicazioni che chi l'aveva progettata non aveva  mai immaginato. E' la storia del computer che solo ai primi anni Ottanta è uscito dai laborato...

    – Luca De Biase

    La scoperta retroattiva della teleconferenza

    Si tratta di un raro caso di scoperta retroattiva. Si è scoperto che si poteva fare. Da decenni erano disponibili le tecnologie per fare riunioni online. La clausura ha dimostrato che si potevano usare massicciamente, sostituendo viaggi, risparmiando costi e risolvendo rigidità organizzative. Un corollario è che si poteva anche evitare di andare in ufficio, per molte attività lavorative. Una serie di preconcetti sono pronti a saltare. E non c'è solo Twitter ad aver deciso che i dipendenti potran...

    – Luca De Biase

    La fase due è più culturale che tecnologica

    Si sperava che arrivasse la fase due. Ora che è arrivata ci si affida alla speranza. Perché le grandi soluzioni tecnologiche che avrebbero dovuto favorire una forma di contenimento evoluta dell'epidemia, il tracciamento dei contatti e il test immediato, restano lontane. Purtroppo, uno scatto esponenziale dei contagi è matematicamente possibile oggi come allora. E gli italiani affrontano questa possibilità senza disporre di risorse tecniche sostanzialmente diverse da quelle che avevano quando han...

    – Luca De Biase

    Orgoglio europeo sulla privacy

    Il Senato americano ha respinto una proposta di riforma delle leggi sul controllo della navigazione in internet che consente all'Fbi di spiare nei computer di tutti per registrare i dati sulla cronologia dei siti visitati e ricercati online. La norma derivata dal Patriot Act, introdotto dopo l'attentato alle Torri Gemelle, ha reso possibile una spaventosa sorveglianza dei cittadini americani da parte delle agenzie di intelligence americane. Quelle norme sono state mitigate nel tempo ma non cance...

    – Luca De Biase

    Startup e Decreto ripresa

    Qualche tempo fa sembrava che le startup fossero dimenticate nelle discussioni politiche sugli investimenti necessari alla ripresa dopo la crisi dovuta al lockdown deciso per contenere l'epidemia di Covid-19. Che cosa è successo alla fine? Un commento dal presidente di Italia Startup non conclude la questione ma può aiutare (ricevo e pubblico il comunicato stampa): «"Il Decreto Rilancio approvato ieri dal Governo contiene alcuni interventi utili, ma taglia provvedimenti che potrebbero incidere ...

    – Luca De Biase

    Cercando valore nelle task force

    Dal segreto imposto dai governi nazionale e regionali alle loro 50 task force, comitati tecnici, consigli e quant'altro si possa immaginare per consentire alla politica di attingere alla conoscenza scientifica di almeno 1.460 esperti, emergono bizzarre teorie, tentativi di autopromozione e alcune ricerche preziose. Il lavoro del settimo gruppo di studiosi della task force voluta dai ministeri dell'Innovazione e della Salute è riuscito a fornire un'immagine strategica della fase due piuttosto art...

    – Luca De Biase

1-10 di 1634 risultati