Ultime notizie:

London Fashion Week

    Il distillato cinese che vuole sedurre la città della moda

    Tradizione millenaria con il sapore della novità. Presentato a Milano il distillato del gruppo cinese Moutai che punta a ritagliarsi un ruolo nella mixology. E strizza l'occhio al business delle passerelle italiane dopo aver sponsorizzato la Fashion Week a Londra

    – di Maurizio Maestrelli

    Orologi, Bulgari seduce Londra con i suoi Serpenti

    Dal palco della Roundhouse di Camden Town il ceo Jean-Christophe Babin ha presentato questa linea ispirata alla classica Serpenti Tubogas. Ma con alcune sostanziali differenze: una cassa più sottile e un bracciale non rigido ma sinuoso

    – di Paco Guarnaccia

    Anche Prada smette di portare pellicce animali in passerella

    Prada entra nella famiglia fur-free. Dalle collezioni donna della primavera/estate 2020 il gruppo italiano del lusso quotato ad Hong Kong non userà più pellicce animali per realizzare nuovi prodotti. Qui l'articolo del sito del Sole 24 Ore con tutti i dettagli. La decisione è stata annunciata con la Fur Free Alliance (Ffa, che riunisce oltre 50 organizzazioni in più di 40 paesi) ed è frutto di un dialogo positivo tra il gruppo, Ffa, Lav e The Humane Society of the United States. Solo pochi mesi ...

    – Guido Minciotti

    Report, inchiesta sulle pellicce: davvero sono "etiche" come dice l'etichetta?

    Le pellicce di animale destinate all'abbigliamento sono al centro del nuovo appuntamento con Report in onda stasera, lunedì 25 marzo alle 21.20 su Rai3 e sempre visibile qui su RaiPlay. Nel servizio dal titolo "L'Etichetta" si parla della Finlandia, principale produttore di pellicce allevate, in prevalenza volpi e visoni. Vendute in asta a Helsinki, sono acquistate dai pellicciai che le conciano, trattano e colorano per poi rivenderle alle grandi firme della moda, che le usano soprattutto come b...

    – Guido Minciotti

    Moda, gli animalisti chiedono a Milano Donna di rinunciare alle pellicce

    A un paio di giorni dall'inaugurazione della settimana della Moda Donna le associazioni animaliste lanciano i loro appelli perchè le pellicce non salgano sulle passerelle di Milano. La proposta, che fino a qualche anno fa era quasi un tabu, oggi è quasi di moda. Sono ormai moltissimi e di assoluto prestigio, infatti, i marchi che hanno rinunciato a utilizzare pelliccia nelle proprie collezioni. Ne abbiamo scritto spesso su 24zampe: non le usano più Gucci, Versace, Armani (il primo dei grandi, ne...

    – Guido Minciotti

    Moda, anche Chicco si impegna per un futuro senza pellicce

    Da tempo ha abolito l'utilizzo di pellicce animali, ma ora il brand Chicco compie un ulteriore passo avanti sottoscrivendo un formale impegno fur-free con la Lav e la Fur Free Alliance. Il brand, con le sue collezioni dedicate ai bambini da 0 a 8 anni, aderisce agli standard Fur Free Retailer program ed Animal Free Fashion. La firma è il risultato di un confronto che il brand ha avviato con gli animalisti. "Siamo lieti - dichiara Joh Vinding, presidente della Fur Free Alliance - di dare il benve...

    – Guido Minciotti

1-10 di 57 risultati