Ultime notizie:

Lombardo Radice

    Stalin e i brividi di Ingrao

    Anagrafe. Pietro Ingrao, secondo dei quattro figli Renato Ingrao e Celestina Notarianni, nato a Lenola, provincia di Latina, si spostò con la famiglia a Formia perché il padre diventò segretario comunale, quindi a Roma. Laureato in Lettere, nel 1935 aveva iniziato a seguire un corso di regia.

    – di Giorgio Dell'Arti

    Dopo 35 anni torna "La terrazza" di Ettore Scola

    Trentacinque anni dopo torna "La terrazza" di Ettore Scola. Il film, che ha conquistato premi al Festival di Cannes (migliore sceneggiatura e migliore attrice non protagonista), è stato presentato dalla Cineteca Nazionale alla Festa del Cinema di Roma.

    Ragazzi, è festa per chi legge!

    Uno dei più importanti psicologi cognitivi di oggi, il tedesco Gerd Gigerenzer, racconta di come certi «genitori competitivi», soprattutto negli Stati Uniti, vorrebbero che i loro bambini imparassero prestissimo a parlare per farli entrare nel giro delle scuole di élite. Niente di disdicevole in

    – Armando Massarenti

    Nell'era di twitter, un'interdittiva antimafia a Reggio Calabria "balla" per 7 mesi. Botte e risposta tra Pdci e Comune

    L'antefatto nella drammaturgia greca è una situazione pre-formata che dà il via all'episodio iniziale del dramma. Esiste - per trasposizione - anche nella cinematografia. Si usa la rievocazione del passato che scopre l'antefatto della vicenda: è il cosiddetto flash-back. Con questa premessa, andiamo all'antefatto in Calabria. Quattro anni fa la ditta "Caridi costruzioni" di Reggio Calabria si è aggiudicata i lavori per la messa in sicurezza di sei scuole della città: Nosside di Ravagnese, Cass...

    – Roberto Galullo

    Numeri da grande schermo

    Da «Cane di paglia» a «Beautiful Mind», un incontro tra immaginario scientifico e artistico in un libro di Michele Emmer

    – Umberto Bottazzini

    Da Menfi a Palermo in marcia per un mondo nuovo dall'11 al 16 aprile

    "Oggi so che la mia voce è la voce di ciascun siciliano sensato, di ciascun italiano di buon senso, di ciascun uomo al mondo consapevole se dico: non si può continuare così. Il vecchio mondo è finito (..). Non possiamo non vedere che un nuovo mondo ci occorre. Se noi riusciamo ad essere la vita chi ci può fermare?" (Danilo Dolci, sabato 11 marzo 1967 piazza Kalsa, Palermo) Con queste parole, si concluse nel 1967 un lungo corteo conosciuto come "marcia della protesta e della speranza per la pace...

    – Nino Amadore

1-10 di 14 risultati